Assunzione di giovani neodiplomati: nuovo incentivo nel Decreto Crescita

di Antonella Madia

Pubblicato il 15 luglio 2019

Il Decreto Crescita 2019 introduce una specifica agevolazione riservata alle aziende che effettuano erogazioni liberali nei confronti degli istituti scolastici: infatti, fermo il limite minimo di erogazioni per 10mila euro nell’anno solare, i soggetti in questione potranno assumere a tempo pieno e indeterminato giovani neodiplomati godendo di uno sgravio contributivo parziale.

 

Decreto Crescita: nuovo incentivo per l'assunzione di neodiplomati

Il Decreto Crescita, ossia D.L. n. 34/2019, nella sua versione convertita con modificazioni con L. n. 58/2019, ha introdotto una specifica disposizione volta a favorire l'assunzione di neodiplomati all'interno delle aziende.

Tale disposizione entra definitivamente all'interno del nostro ordinamento con l'articolo 49-bis del decreto ed ha come fine proprio quello di favorire e potenziare l'apprendimento di competenze professionali, richieste dal mercato del lavoro, e conseguentemente agevolare l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, da parte di particolari soggetti.

 

Incentivi Assunzione giovani neodiplomati

Le misure agevolative per scuole e neodiplomati già vigenti

 

Prima però di entrare nel dettaglio della disposizione citata, è corretto segnalare come tale misura non sia la prima in ordine di tempo con riguardo alle assunzioni nei confronti di neodiplomati né tanto meno con riferimento al tema delle erogazioni liberali, che sono condizione necessaria al fine di godere del beneficio