Mancata emissione dello scontrino fiscale: alcune opzioni per il contenzioso

scontrino-fiscale-storiaLe violazioni relative all’inosservanza della normativa in tema di scontrino fiscale1 sono un tema sempre attuale, visto che, oltre alla normale sanzione pecuniaria di cui all’art. 6 del D.Lgs. 471/97, ne è prevista anche una accessoria2

L’art. 12, cc. 2 – 2-quinquies, del D.Lgs. 471/97 attualmente così dispone: “2. Qualora siano state contestate ai sensi dell’art. 16 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, nel corso di un quinquennio3 quattro distinte violazioni dell’obbligo di emettere la ricevuta fiscale o lo scontrino fiscale4 compiute in giorni diversi, anche se non sono state irrogate sanzioni accessorie in applicazione delle disposizioni del citato decreto legislativo n. 472 del 1997 è disposta la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività ovvero dell’esercizio dell’attività medesima per un periodo da tre giorni ad un mese. In deroga all’art. 19, comma 7, del medesimo decreto legislativo n. 472 del 1997, il provvedimento di sospensione è immediatamente esecutivo. Se l’importo complessivo dei corrispettivi oggetto di contestazione eccede la somma di euro 50.000 la sospensione è disposta per un periodo da un mese a sei mesi.

2-bis. La sospensione di cui al comma 2 è disposta dalla direzione regionale dell’Agenzia delle entrate competente per territorio in relazione al domicilio fiscale del contribuente. Gli atti di sospensione devono essere notificati, a pena di decadenza, entro sei mesi da quando è stata contestata la quarta violazione.

2-ter. L’esecuzione e la verifica dell’effettivo adempimento delle sospensioni di cui al comma 2 è effettuata dall’Agenzia delle entrate, ovvero dalla Guardia di finanza, ai sensi dell’articolo 63 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.5

2-quater. L’esecuzione della sospensione di cui al comma 2 è assicurata con il sigillo dell’organo procedente e con le sottoscrizioni del personale incaricato.

2-quinquies. La sospensione di cui al comma 2 è disposta anche nei confronti dei soggetti esercenti i posti e apparati pubblici di telecomunicazione e nei confronti dei rivenditori agli utenti finali dei mezzi tecnici di cui all’articolo 74, primo comma, lettera d), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, ai quali, nel corso di dodici mesi, siano state contestate tre distinte violazioni dell’obbligo di regolarizzazione dell’operazione di acquisto di mezzi tecnici ai sensi del comma 9-ter dell’art. 6”.6

Presupposto

Il presupposto per l’irrogazione della sanzione accessoria e, quindi, della emissione del provvedimento di sospensione dell’attività, è rappresentato dalla contestazione di quattro violazioni (non più tre) dell’obbligo di emettere la ricevuta o lo scontrino fiscale, compiute in giorni diversi nel corso di un quinquennio. La sospensione dell’attività non può essere disposta anche a seguito di un solo atto di contestazione riferito a 4 violazioni di mancata emissione dello scontrino/ricevuta fiscale constatate nello stesso giorno. Pertanto le violazioni constatate contestualmente, o nello stesso giorno, da uno o più processi verbali, concorrono quale unica violazione ai fini della realizzazione della “quaterna” di violazioni rilevante per la chiusura temporanea dell’esercizio. Gli altri presupposti applicativi della sanzione accessoria, sono in particolare:

  • la sospensione dell’attività va applicata anche quando il soggetto interessato ha definito in via agevolata la sanzione principale, in deroga a quanto disposto dall’art. 16, c. 3, del d.Lgs. n. 472 del 19977;

  • le violazioni che danno luogo all’applicazione della sanzione accessoria, possono riguardare sia la mancata emissione dello scontrino o ricevuta fiscale, sia l’emissione di tali documenti con corrispettivo inferiore a quello reale;

  • per i soggetti che esercitano l’attività in diversi punti vendita, la…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it