Agevolazioni per ONLUS, imprese e cooperative sociali

di Anna Maria Pia Chionna

Pubblicato il 17 ottobre 2015

con lo scopo di promuovere la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale, il MISE ha adottato un decreto contenente le nuove agevolazioni finanziarie 2015 per la nascita e la crescita di O.N.L.U.S., imprese e cooperative sociali

Al fine di promuovere la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale, il MISE ha adottato un decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 30 settembre 2015 contenente le nuove agevolazioni finanziarie 2015 per la nascita e la crescita di O.N.L.U.S., imprese e cooperative sociali.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al beneficio:

  1. Le imprese sociali di cui al D.lgs. 155/2006, n. 155, costituite in forma di società;

  2. Le cooperative sociali di cui alla legge 381/1991, n. 381;

  3. Le società cooperative aventi qualifica di ONLUS ai sensi del D.lgs. 460/1997

A condizione di:

  • essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese e inserite negli elenchi, albi, anagrafi previsti dalla rispettiva normativa di riferimento;

  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;

  • avere sede legale e operativa ubicata nel territorio nazionale;

  • trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente ed essere in regola con gli obblighi contributivi;

  • essere in regime di contabilità ordinaria;

  • avere ricevuto una positiva valutazione del merito di credito da parte di una Banca finanziatrice e disporre di una delibera di finanziamento dell’investimento adottata dalla medesima Banca finanziatrice.

Programmi ammissibili

Il MISE sostiene i programmi di investimento miranti:

  • alla creazione,

  • allo sviluppo

delle O.N.L.U.S., imprese e coope