La deducibilità dell’assegno da separazione-divorzio: attenzione alle condizioni necessarie

di Nicola Forte

Pubblicato il 29 maggio 2015

una delle voci che frequentemente è indicata nelle dichiarazioni dei redditi riguarda gli assegni corrisposti in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili: vediamo nel dettaglio le condizioni per la deducibilità delle somme corrisposte

LE NOVITA' DI UNICO 2015: video conferenza in diretta con relatore il Dott. Lelio Cacciapaglia

 

In sede di presentazione del nodello UNICO i professionisti sono tenuti a valutare la documentazione prodotta dai clienti. Ciò anche in merito alla possibile deducibilità o alle detrazioni di imposta con riferimento alle spese personali sostenute dal contribuente nel periodo di imposta 2014.

Una delle voci che frequentemente è indicata nelle dichiarazioni dei redditi riguarda gli assegni corrisposti in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili. Le somme corrisposte sono deducibili dal reddito complessivo del contribuente e allo stesso tempo costituiscono redditi assimilati al lavoro dipendente per il soggetto che ne beneficia (art. 50, c. 1, lett. i, del