Quando il consulente del lavoro è in ferie… comunicare un’assunzione o un infortunio o nuovo personale

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 21 agosto 2014

Agosto è periodo di ferie per molti ma non per tutti; in tale periodo dell'anno come devono comportarsi i datori di lavoro che devono comunicare un'assunzione o un infortunio?

Premessa generale

Anche i professionisti, dopo un anno denso e difficile, forse in questo periodo di agosto si godono il meritato riposo e vanno in ferie. Come ogni anno risulta pertanto utile approfondire come deve comportarsi l'azienda che, non potendo contare sul consulente, debba comunicare un infortunio o un’assunzione (adempimenti che non vanno mai in vacanza). Vediamo quindi cosa fare dal punto di vista pratico in presenza di tali necessità.

INFORTUNIO E CHIUSURA DELLO STUDIO DEL CONSULENTE

Premessa normativa

La denuncia di infortunio deve sempre essere presentata all’Inail dal datore di lavoro entro due giorni da quello in cui ha ricevuto il primo certificato medico con prognosi che comporta astensione dal lavoro superiore a tre giorni (se l'infortunio riguarda un lavoratore parasubordinato la sezione da compilare è quella del committente). Se non fosse possibile indicare i dati salariali, in quanto non disponibili all'atto della denuncia, gli stessi dovranno essere comunicati successivamente, unitamente all'indicazione del cognome, nome, data di nascita e data dell'infortunio.

 

E' bene ricordare che il datore di lavoro:

- non è tenut