La riduzione dei premi INAIL e rinvio del versamento

di Maurizio Falcioni

Pubblicato il 29 gennaio 2014



la Legge di Stabilità 2014 ha definito provvedimenti di riduzione dei premi INAIL per l’anno 2014 di 1 miliardo di euro, con differenziazioni legate agli andamenti infortunistici; ecco una guida pratica all'eventuale riduzione dei premi!

RIDUZIONE PREMI INAIL 2014 E RINVIO DEL VERSAMENTO

La Legge di Stabilità 2014 ha definito provvedimenti di riduzione dei premi INAIL per l’anno 2014 di 1 miliardo di euro, con differenziazioni legate agli andamenti infortunistici. Di conseguenza l’Istituto sta provvedendo alla elaborazioni statistiche di tali andamenti infortunistici per determinare le percentuali di riduzione che si applicheranno alle imprese.

In considerazione che l’orIginaria scadenza dei contributi assicurativi (regolazione 2013 e acconto 2014) è il 16 Febbraio e che a tale data le predette elaborazioni non saranno ancora terminate, al fine di poter far utilizzare alle aziende già dalla scadenza del 16/2 la riduzione prevista, il Ministero dell’Economia ed il Ministero del Lavoro hanno prorogato il versamento di tutti i premi assicurativi al 16 Maggio 2014 (sia per quanto riguarda i versamenti in unica soluzione che tramite rate).



SCONTO ARTIGIANI

La L. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha previsto con effetto dal 01 gennaio 2008, in favore delle imprese iscritte alla gestione Artigianato ed in possesso di determinati requisiti, una riduzione del premio assicurativo.

Con determinazione del Presidente dell’Istituto (n. 209 del 11/09/2013) confermato dal Decreto del Ministero del Lavoro, la riduzione per le imprese artigiane per l’anno 2013 è stata fissata nella misura del 7,08%; riduzione che ha valenza per le imprese con o senza dipendenti e si applica alla sola regolazione (cioè al saldo riferito all’anno 2013 che si andrà a pagare il prossimo 16 Maggio 2014).

Possono fruire di tale agevolazione le imprese artigiane in regola con tutti gli obblighi previsti dal DLgs 81/2008 (Sicurezza Lavoro) che non abbiano registrato infortuni nel biennio 2011/2012 (condizione questa che viene verificata autonomamente dall’Istituto) ed in riferimento alla richiesta già presentata in sede di autoliquidazione Inail per le retribuzioni 2012 (nel Marzo 2013 ).

Per l’anno (retribuzioni) 2014 l’applicazione della riduzione è subordinata a sottoscrizione da parte dell’impresa artigiana di specifica certificazione nell’autoliquidazione da presentarsi nel prossimo mese di Maggio 2014, ma l’azienda ne usufruirà da un punto di vista finanziario esclusivamente nel Febbraio 2015. Anche in questo caso si certificherà di essere in regola con tutti gli obblighi previsti in materia di Sicurezza sul Lavoro.

In ambito di invio autoliquidazione (Maggio 2014) sarà lo Studio ad evidenziarvi tale particolare situazione.



NORMA PREMIALE PER INVESTIMENTI

L’INAIL premia con una “sconto” (riduzione del tasso di premio) denominato “oscillazione per prevenzione” le aziende operative da almeno un biennio che eseguono interventi per il miglioramento delle condizione di igiene, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (DLgs 81/2008).

La riduzione del tasso medio è pari al 30% per aziende fino a 10 lavoratori-anno (valore derivante da uno specifico calcolo matematico nell’ambito del quadriennio precedente), del 23% per aziende da 11 a 50 lavoratori-anno...

Possono proporre domanda tutte le aziende che al 31 dicembre 2013 sono in regola con gli adempimenti contributivi ed assicurativi e con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e sicurezza dei luoghi di lavoro (pre-requisiti), inoltre siano in regola con l’applicazione integrale della parte economica e normativa degli accordi e dei contratti collettivi nazionali e regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti.

In aggiunta, cosa fondamentale, è necessario (come sopra indicato) che l’azienda abbia effettuato nell’anno precedente quello di presentazione dell’istanza interventi migliorativi in materia di igiene, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ulteriori rispetto alle prescrizioni della normativa vigente.

Per poter valutare in maniera analitica tali “interventi migliorativi” nel sito dell’Istituto www.inail.it(alla pagina http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Gestionerapportoassicurativo/Pagareilpremioassicurativoinautoliquidazione/Oscillazionedeltasso/Perprevenzione/index.html) sono presenti dettagliate istruzioni ed i settori di intervento.

Il termine per la presentazione delle domande è il 28/02 prossimo. Domanda che deve essere presentata, pena inammissibilità, alla sede Inail nel cui territorio è ubicata l’azienda richiedente.

Operativamente: nella eventuale compilazione della modulistica richiesta il ns. Studio provvederà nell’assistenza necessaria; mentre è a vostro carico l’attenta verifica, con il consulente tecnico che vi segue in materia di sicurezza sul lavoro, degli eventuali investimenti che avete effettuato nell’anno 2013 rientranti tra gli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro.



FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE

incentivi destinati alle imprese che intendono realizzare interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Nell’ambito di risorse stabilite e trasferite dal Ministero del Lavoro, l’Inail finanzia progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro rivolti in particolare alle piccole, medie e micro imprese. Lo scopo primario voluto dal legislatore è alimentare la progettazione di interventi che agevolino l’eliminazione o perlomeno la riduzione delle cause di infortunio e i fattori di rischio legati alle malattie professionali.

L’importo complessivo del finanziamento stanziato per il 2013 è pari a € 307 milioni, ripartiti tra le varie Regioni (per Emilia Romagna 20.891,00 €).

Possono usufruire del finanziamento le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio ed è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 65% dei costi del progetto al netto dell’Iva. Contributo massimo erogabile € 130.000,00.= . Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data dell’8 aprile 2014.

Tra i progetti di investimento:

  • progetti di investimento

  • progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi

  • progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21/9/1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo III del d.lgs. 81/2008 s.m.i. e di ogni altra disposizione di legge applicabile in materia

Sul sito dell’Istituto www.inail.it (http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Incentiviperlasicurezza/BandoIsi2013/Avvisipubbliciregionali/index.html ) possono essere verificate nel dettaglio le istruzioni, ma soprattutto i settori di intervento del Bando per la Regione Emilia Romagna.

La domanda deve essere compilata e salvata online sul sito www.inail.it entro il prossimo 8 Aprile 2014.



29 gennaio 2014

Maurizio Falcioni