Digy Estratto Conto: l’automazione che non c’era

di Redazione

Pubblicato il 19 ottobre 2022

Il PSD2 consente ai commercialisti di ottenere le informazioni degli estratti conto dei clienti. Wolters Kluwer Tax & Accounting ha sviluppato una soluzione completamente automatica!

digy estratto contoLa Seconda Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento, più nota con l’acronimo PSD2, ha impattato sulle attività di istituti bancari, clienti e professionisti solo qualche anno più tardi rispetto alla sua introduzione.

Uno tra i progetti più importanti nell’ambito della PSD2 è stato il cosiddetto Open Banking, cioè sistemi di condivisione dei dati tra i diversi componenti dell’ecosistema bancario.

Nell’open banking le informazioni finanziarie sono aperte, ossia vengono condivise tra le banche e altri attori economici perseguendo l’obiettivo di offrire servizi e prodotti innovativi.

Naturale base di partenza è sempre il consenso dell’utente alla condivisione dei dati.

Tecnicamente con l’adozione della direttiva europea i sistemi bancari aprono ad enti e società esterne i loro «Application Programming Interface» (API).

Le API sono interfacce di programmazione delle applicazioni che sostengono le transazioni e la loro apertura consente a terze parti di accedere, naturalmente con il consenso dei clienti, ai saldi e conti correnti bancari degli utenti, per offrire una migliore esperienza nel rapporto con la banca e facilitarne il dialogo.

Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ha sviluppato Digy Estratto Conto, la soluzione che fa fare agli Studi Italiani un nuovo passo in avanti nell’automazione e di conseguenza nell’efficientamento dell’attività.

La nuova soluzione è stata sviluppata nella scia delle normative introdotte in materia di PSD2 e consente allo Studio di ottenere autonomamente i movimenti bancari dei propri clienti, interpretarli e contabilizzarli.

L’introduzione della Fattura Elettronica è stata una ventata di efficienza anche negli Studi Professionali, ma le informazioni bancarie sono restate finora nelle disponibilità dei clienti e il Professionista aveva bisogno di una periodica richiesta, e poi spesso sollecito, per accedere alle informazioni del conto corrente.

Wolters Kluwer Italia ha individuato in questo un processo assolutamente da automatizzare.

Ecco come nasce Digy Estratto Conto, una soluzione rivolta agli Studi che vogliono aumentare l’efficienza introdotta dalla fatturazione elettronica, estendendo l’automazione del processo anche alla contabilizzazione dell’estratto conto bancario.

Con la nuova soluzione digitale sarà il Professionista a decidere quali clienti attivare e, una volta autorizzato, potrà ricevere automaticamente le informazioni sul conto corrente.

La consegna dei movimenti bancari sarà automatica e approderà direttamente nella suite del gestionale dello Studio.

Digy Estratto Conto offre funzionalità davvero avanzate.

Oltre alla consegna automatica dei movimenti bancari la soluzione consente una gestione unificata nel caso in cui il cliente disponga di più conti su più istituti.

L’interpretazione dei movimenti e la proposta di registrazione è automatica e Digy Estratto Conto consente anche la contabilizzazione massiva dei movimenti bancari.

Il professionista potrà autonomamente attivare o disattivare i singoli clienti e assolutamente nessuna attività di mappatura iniziale si renderà necessaria, grazie all’utilizzo dei tracciati PSD2 che rappresentano uno standard europeo.

La nuova soluzione di casa Wolters Kluwer Italia presenta non pochi vantaggi. Per cominciare il recupero delle informazioni è automatico e non sarà più necessario il coinvolgimento del cliente.

La registrazione contabile diventa efficiente ed intelligente, perché grazie all’importatore Estratto Conto nel gestionale i movimenti bancari vengono interpretati, confrontati con le fatture registrate ed in successione viene proposto automaticamente il movimento contabile.

Questa procedura automatizzata porta al completo azzeramento degli errori di imputazione e ultimo, ma non da ultimo, la soluzione rende autonomo il professionista nell’ottenere le informazioni, garantendo così una migliore gestione dei tempi e delle attività dello Studio, rese indipendenti dalle disponibilità fisiche del cliente.

 

Redazione

Mercoledì 19 ottobre 2022