Operazioni inesistenti: nel reverse charge la sanzione più mite è riservata alle operazioni esenti – Diario Quotidiano del 25 Luglio 2022

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 25 luglio 2022

Nel Dq del 25 Luglio 2022:
1) Operazioni inesistenti: nel reverse charge la sanzione più mite è riservata alle operazioni esenti
2) Licenziamenti illegittimi nelle piccole imprese: urgente una riforma del jobs act per garantire tutele adeguate
3) Retribuzioni 2022 per i compartecipanti familiari e i piccoli coloni: importi giornalieri
4) App “INPS Mobile” arricchita con il nuovo servizio dedicato presentazione della domanda per l’assegno unico e universale per i figli a carico
5) Revisori enti locali: linee guida Covid in G.U.
6) Irreperibilità relativa: le formalità per la notifica
7) Sanzioni: il cumulo giuridico si applica anche in relazione ai tributi locali
8) Elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica
9) Fatture in formato elettronico esoneri per le associazioni
10) Bankitalia: più divari ricchezza, colpita classe media

Operazioni inesistenti: nel reverse charge la sanzione più mite è riservata alle operazioni esenti

Nel reverse charge la sanzione più mite è riservata alle operazioni esenti, non imponibili o comunque non soggette a imposta, ma non anche a quelle imponibili inesistenti.

Le Sezioni Unite della Corte di cassazione, con la sentenza n. 22727 del 20 luglio 2022, hanno escluso l’interpretazione estensiva, più favorevole al contribuente.

La Suprema corte si è soffermata sulla questione se, ed in