L’atto di sostituzione del trustee è soggetto all’imposta di registro in misura fissa – Diario Quotidiano del 16 Maggio 2022

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 16 maggio 2022

Nel Dq del 16 Maggio 2022:
1) Eccesso crediti ricerca e sviluppo: in consultazione i modi per riversarli
2) Meccanismi transfrontalieri soggetti all’obbligo di comunicazione: risposte a quesiti
3) IMPI: non sono tassabili i macchinari ed impianti
4) Alloggi sociali esenti da IMU
5) La fattura generica non determina automaticamente l’indetraibilità dell’IVA
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) L’atto di sostituzione del trustee è soggetto all’imposta di registro in misura fissa
7) Il datore di lavoro non può rivestire la qualifica di RSPP
8) Modalità di iscrizione nell’elenco dei medici autorizzati incaricati della sorveglianza sanitaria
9) Auto e moto, via libera agli incentivi
10) Attività di sharing di veicoli: memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi

L’atto di sostituzione del trustee è soggetto all’imposta di registro in misura fissa

Il rogito di sostituzione del trustee è soggetto alla registrazione ai fini ipotecari e catastali in misura fissa (200,00 euro), e non in misura proporzionale.

Lo ha stabilito la CTR per la Toscana, con la sentenza n. 665 del 10 maggio 2022.

La vicenda è scaturita dalla notifica dell’avviso di liquidazione oggetto del ricorso originario con il quale l’Agenzia delle entrate sottoponeva l’atto a registrazione in misura proporzionale richiedendo le imposte nell’importo di euro 20.398,75.

La CTP di Firenze aveva respinto il ricorso proposto avverso l’avviso di liquidazione per imposta ipotecaria e catastale relativa all’anno 2020.

Per tutti i nostri approfondimenti sul trust, clicca qui

 

Il fatto di causa

Con rogito del 6 agosto 2012, veniva istituito il trust del quale era nominato dal disponente trustee un signore. Lo stesso dispon