Stop al caro energia, misure già operative – Diario Quotidiano del 23 Marzo 2022

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 23 marzo 2022

Nel DQ del 23 Marzo 2022:
1) Onlus: Iva al 22% sui servizi educativi all’infanzia effettuati tramite la fornitura di materiale didattico-ricreativo
2) Tasso doganale per il primo semestre 2022 allo 0,165%
3) Dichiarazioni di importazione: utilizzo del messaggio IM è prorogato all’8 giugno 2022
4) Bonus “manifesti pubblicitari”: istituito anche il codice tributo per la compensazione con F24
5) Lavoratori dipendenti: esonero dello 0,8% sui contributi previdenziali
6) Eseguibili dall’Amministratore di sostegno i rapporti finanziari del de cuius con l’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria
7) Nuovi chiarimenti sui criteri per l’applicazione del canone unico patrimoniale
8) Il trasporto dei beni si prova anche il documento amministrativo elettronico (e-AD)
9) Poche e piccole, le società tra professionisti non decollano
10) Bonus carburante ai dipendenti per l’anno 2022
NOTIZIA IN EVIDENZA - 11) Stop al caro energia, misure già operative
12) Imposta sui servizi digitali: servizio di veicolazione di pubblicità mira

Stop al caro energia, misure già operative

Pubblicato ieri in Gazzetta il decreto recante interventi urgenti per dire stop al caro energia e contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, dalla riduzione delle accise sui carburanti ai tax credit a sostengo delle imprese.

In vigore dal 22 marzo 2022, le misure per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, tra le quali le riduzioni dei prezzi di benzina e gasolio per autotrazione per tutti, la detassazione dei “buoni benzina” erogati dalle aziende private ai dipendenti e il sostegno alle imprese con crediti d’imposta per l’acquisto di energia e gas naturale e per i carburanti destinati all’attività agricola e alla pesca.

Si tratta di alcuni degli interventi introdotti dal Dl n. 21 del 21 marzo 2022, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21 marzo 2022, che tocca diversi aspetti in considerazione degli effetti economici derivanti dall’eccezionale incremento dei prezzi dei prodotti energetici.

Ecco le misure che riguardano più da vicino il mondo del fisco.

 

Agevolazioni carburanti

Le aliquote delle accise sulla benzina e il gasolio impiegati come carburante per autotrazione sono rimodulate verso il basso per 30 giorni a partire dal 22 marzo 2022.

La rideterminazione dovrebbe consentire una rimodulazione a ribasso del prezzo di benzina e gasolio di 25 centesimi di euro al litro.

A proposito dei carburanti, il decreto legge stabilisce anche la defiscalizzazione dei buoni carburanti ceduti a titolo gratuito dalle aziende ai propri dipendenti.

Per l’anno 2022, l’importo del valore di buoni benzina o analoghi ti