Attività rimaste chiuse per le misure anti-Covid: dal 2 dicembre è possibile richiedere il contributo a fondo perduto – Diario Quotidiano dell’1 Dicembre 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 1 dicembre 2021



Nel DQ dell'1 Dicembre 2021:
1) La mancata tenuta delle scritture contabili non è più reato, ma già da tempo
2) Definite modalità e termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto
3) Contributo a fondo perduto perequativo: istanze a partire dal 29 novembre 2021
NOTIZIA IN EVIDENZA - 4) Attività rimaste chiuse per le misure anti-Covid: dal 2 dicembre è possibile richiedere i contributi a fondo perduto
5) Nuove regole per Bonus edilizi e Superbonus: i chiarimenti su visto di conformità e asseverazione
6) Superbonus: prestazioni professionali rese dal personale interno degli istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati
7) Atto pubblico ed esecuzione forzata in forma specifica di obblighi di fare o di non fare: l’ultimo lavoro del CNN
8) Bonus “Teatri e Spettacoli”: istituito il codice tributo per compensarlo
9) Bonus tessile e moda, ultimo atto: istituito il codice tributo per la compensazione
10) Circolare di Assonime sulle disposizioni introdotte nel settore nautico
11) Aziende nell’unità di crisi del Mise: periodi aggiuntivi di GIGD
12) Rivalutazione del sussidio LPU e riconoscimento della contribuzione figurativa in favore dei lavoratori di pubblica utilità

4) Attività rimaste chiuse per le misure anti-Covid: dal 2 dicembre è possibile richiedere il contributo a fondo perduto

I titolari di discoteche, sale da ballo e di altre attività, come cinema, teatri, palestre e piscine rimaste chiuse per effetto delle restrizioni introdotte per contrastare l’epidemia, possono richiedere i contributi a fondo perduto previsti dal decreto “Sostegni bis”.

È stato infatti approvato il modello e sono stati stabiliti i termini di presentazione delle istanze con un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, che dà attuazione operativa al decreto del Mise, firmato dal MiSe e dal Mef.

Le domande potranno essere presentate all’Agenzia de