Il valore giuridico delle circolari dell’amministrazione finanziaria

di Giovambattista Palumbo

Pubblicato il 9 marzo 2020

La Circolare dell’Amministrazione Finanziaria non vincola né il contribuente, né il giudice, non costituendo fonte di diritto. Ammettere che la Circolare sia vincolante per i giudici o per il contribuente, equivarrebbe a riconoscerle un potere normativo in palese conflitto con il principio costituzionale della riserva di legge.
In questo articolo analizziamo l'annosa questione del valore delle Circolari del Fisco

valore giuridico delle circolari dell'amministrazione finanziariaCircolari dell'Amministrazione Finanziaria: loro valore giuridico

Con l’Ordinanza n. 5349 del 27/02/2020 la Corte di Cassazione ha tra le altre affermato che le prescrizioni indicate in una Risoluzione, o comunque in un documento di prassi dell’Amministrazione finanziaria, non possono prevalere sul disposto normativo.

L’affermazione in sé, piuttosto scontata, nella realtà, in effetti, non è sempre così scontata, laddove, a volte, si tende a date agli atti di prassi un valore di fonte normativa, che invece, ovviamente, non hanno.

Che la questione non sia sempre così chiara lo dimostrano del resto anche le varie pronunce di Cassazione che sul tema si sono espresse.

 

Valore giuridico delle circolari dell'amministrazione finanziaria: le interpretazioni della Cassazione

La Suprema Corte, con la sentenza n. 6185 del 10.03.201