La comunicazione di differimento del rimborso è impugnabile

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 22 luglio 2015

anche la comunicazione con la quale l’ufficio finanziario differisce l’esecuzione del rimborso d’imposta è impugnabile dinanzi al giudice tributario

La comunicazione con la quale l’ufficio finanziario differisce l’esecuzione del rimborso d’imposta è impugnabile dinanzi al giudice tributario.

Quanto precede è contenuto nella sent.n. 13548/15 da cui emerge che sono impugnabili dinanzi al giudice tributario tutti gli atti che prospettano una ben definita pretesa tributaria.

In tema di atti impugnabili l’oggetto della giurisdizione tributaria è stato notevolmente ampliato a seguito della modifica dell’art. 2 D Lgs n. 546 del 1992 in quanto in essa vi rientrano attualmente “i tributi di ogni genere e specie” ivi compreso il contributo al SSN. Con la nuova formulazione della norma, pertanto, l’elenco degli atti impugnabili di cui all’art. 19 del medesimo decreto non va ritenuto esaustivo ma da aggiornare in relazione ai pronuncia