Finanziamenti agevolati per l’efficientamento energetico degli edifici scolastici e universitari pubblici

di Fabio Federici

Pubblicato il 10 ottobre 2014

il Decreto Competitività prevede specifici incentivi per l'efficientamento energtico degli edifici scolastici di proprietà pubblica

L’articolo 9 del Decreto prevede la possibilità di concedere finanziamenti al tasso agevolato dello 0,25%, nel limite di 350 milioni di euro, a valere sulle risorse del Fondo rotativo per il finanziamento delle misure finalizzate all'attuazione del Protocollo di Kyoto (cosiddetto Fondo Kyoto), al fine di realizzare interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, inclusi gli asili nido, e universitari, nonché degli edifici dell'Alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM).

La tipologia di edifici su cui potere effettuare i lavori di efficientamento finanziabili ci fa comprendere il perimetro degli enti che possono essere potenzialmente beneficiari dei finanziamenti previsti dal Decreto.

Occorre tenere