Prestazioni mediche articolate: regime IVA agevolato per attività dirette alla tutela dello stato di salute – Diario Quotidiano del 13 Settembre 2022

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 13 settembre 2022

Nel DQ del 13 Settembre 2022:
1) Aliquota IVA sulle attività prodromiche al progetto di bonifica
2) Ectomografi ad ultrasuono: cessioni con aliquota Iva al 5%
3) Riallineamento: deduzione dell’importo riallineato relativo ad attività immateriali a vita utile definita
4) Riallineamento: riconoscimento fiscale di maggiori valori iscritti in bilancio per i soggetti “non solari”
5) Ribaltamento dei costi relativi a servizi di demolizione di una nave: regime IVA
6) Scambi di partecipazioni: superata la prova di valutazione antiabuso di preliminari operazioni di cessione di partecipazioni sotto soglia
7) Scambi di partecipazioni: verifica delle percentuali di qualificazione in capo a tutte le società indirettamente partecipate che esercitano un’impresa commerciale
8) Prestazioni mediche articolate: si al regime IVA agevolato per le attività dirette alla tutela dello stato di salute
9) Contratti assicurativi: in G.U. il regolamento che modifica l’IFRS 17
10) Rush finale per il 730 precompilato: c’è tempo fino al 30 settembre
11) Startup e PMI innovative, online i dati del secondo trimestre 2022
12) Nuove partite Iva in flessione di oltre il 15%

Prestazioni mediche articolate: sì al regime IVA agevolato per le attività dirette alla tutela dello stato di salute

Quello che conta è la cura delle persone: pertanto vengono escluse dal regime di esenzione IVA solo le tipologie di beni/servizi dirette, più in generale, alla gestione tecnico-organizzativa del laboratorio di analisi.

Con l’istanza di interpello in oggetto, la società istante ha formulato un quesito in ordine al trattamento, ai fini IVA, di una serie di prestazioni che intende realizzare nell’ambito di un nuovo Contratto da concludere con imprese Committenti, articolate nei 4 diversi tipi di servizi.

L'Agenzia Entrate sui servizi acquistati dal laboratorio di analisi

L’Agenzia delle entrate, nella risposta n. 452 del 9 settembre 2022, ritiene che i servizi resi da ALFA in modalità “X” possano in linea di principi