Il cumulo IVA e tributo speciale per la gestione di slot machine


la corte di Giustizia Europea è intervenuta sulla materia della cumulabilità dell’IVA con altri tributi, stabilendo che l’articolo 401 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, in combinato disposto con l’articolo 135, paragrafo 1, lettera i, della stessa, deve essere interpretato nel senso che l’imposta sul valore aggiunto e un tributo speciale nazionale sui giochi d’azzardo possono essere riscossi in modo cumulativo, a condizione che tale ultimo tributo non abbia il carattere di un’imposta sul volume d’affari (Fabrizio Stella e Antonio Federico)

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.