Anagrafe digitale al via! Vengono assorbiti sia l’I.N.A. che l’A.I.R.E.

di Fabrizio Stella

Pubblicato il 10 ottobre 2013

oggi 10 ottobre entra in vigore il Regolamento che istituisce l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), che assorbe sia l’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) sia l’Anagrafe della Popolazione Italiana Residente all’Estero (AIRE): ecco tutti i risvolti pratici di tale novità (a cura Fabrizio Stella & Antonio Federico)

 

  1. Premessa.

L'articolo 62 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, come sostituito dal comma 1 dell'art. 2, D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, istituisce, presso il Ministero dell'interno, l'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), subentrando all'Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) ed all'Anagrafe della Popolazione Italiana Residente all'Estero (AIRE)1, laddove:

  • il comma 6 dispone che i tempi e le modalità di attuazione dell'ANPR siano stabiliti con uno o più decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, anche con riferimento alle garanzie e alle misure di sicurezza da adottare nel trattamento dei dati personali, ai criteri per l'interoperabilità dell'ANPR con le altre banche dati di rilevanza nazionale e regionale, all'erogazione di altri servizi resi disponibili dall'ANPR;

  • Il comma 2 stabilisce che con il decreto di cui al comma 6 è definito il piano per il graduale subentro dell'ANPR alle anagrafi della popolazione residente e dei cittadini italiani residenti all'estero tenute dai comuni2;

  • Il comma 4 dispone, infine, che sempre con il decreto di cui al comma 6 siano disciplinate anche le modalità di integrazione nell'ANPR dei dati dei cittadini attualmente registrati in anagrafi istituite presso altre amministrazioni nonché dei dati relativi al numero e alla data di emissione e di scadenza della carta di identità della popolazione residente.

  1. Il Regolamento.

Con il d.P.C.M. del 23 agosto 2013, n. 1093 è stato quindi emanato il primo di più decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri previsti al citato comma 6, con riguardo all’avvio dell'ANPR ed al suo subentro a INA e AIRE.

Il provvedimento consta di complessivi 4 articoli ed un allegato tecnico, nel dettaglio:

  • l'articolo 1 individua l'oggetto del regolamento, disciplinando le modalità di attuazione dell’articolo del citato articolo 62 del decreto legislativo 82/2005 istitutivo della ANPR, prevedendo che lo stesso sia costituito dall’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA)4 e dall’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE)5.

Prevede, poi, che con successivi d.P.C.M., con parere del Consiglio di Stato, verranno disciplinate le ulteriori modalità di attuazione anche con riferimento al subentro della ANPR alle anagrafi comunali, avendo riguardo alle relative misure di sicurezza ed alle specifiche tecniche concernenti l’organizzazione ed il flusso dei dati.

  • L'articolo 2 , concernente la costituzione e la modalità di funzionamento della ANPR, precisa che la stessa subentrando ai sistemi informativi INA e AIRE, ne garantisce l’erogazione dei servizi. La ANPR rende disponibile a tutte le pubbliche amministrazioni ed ai gestori o esercenti di pubblici servizi, l'indirizzo di pasta elettronica certificata che ogni cittadino può indicare alla pubblica amministrazione quale proprio domicilio digitale6.

Fino alla completa attuazione dell’articolo 62, entro il 31 dicembre 2014, le caratteristiche e le modalità di funzionamento sono descritte in un allegato tecnico, parte integrante, al regolamento in esame.

L’Allegato è costituito di 4 paragrafi rispettivamente afferenti: all’individuazione dello scopo del documento; alla definizione di un glossario della terminologie tecnica adottata; allo svolgimento di una premessa sull’articolazione del progetto in tre fasi (immediata, transitoria e definitiva) ed infine alla descrizione dell'infrastruttura tecnologica e delle misure di sicurezza riferite alle diverse fasi del progetto.

  • L'articolo 3, con riguardo all’accesso ai dati contenuti della ANPR da parte delle Pubbliche Amministrazioni e degli Organismi che erogano pubblici servizi ai dati ed ai servizi resi disponibili sono disciplinate da apposite convenzioni aperte all’adesione di tutte le amministrazioni interessate7.

  • L’articolo 4, riguarda la clausola di invarianza finanziaria laddove si prevede che le Amministrazioni pubbliche coinvolte provvedono all’attuazione del presente provvedimento con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

  1. Le modalità attuative.

Il d.P.C.M. 23 ottobre 2013, n. 109, come precisato nelle premesse, va a definire le fasi progettuali con cui sarà istituita l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, banca dati di