poche righe, interessanti notizie...

Filtro notizie
Titolo
Testo


 
|< < > >|     Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 

Spesometro: gestire lo scarto

Riguardo lo spesometro, la cui scadenza è appena trascorsa, l’intermediario ha 30 giorni di tempo, successivi all’invio, per adempiere ai propri obblighi di consegna dei modelli al cliente. Se il file trasmesso all'Agenzia viene scartato per i motivi previsti: mancato riconoscimento del codice di autenticazione o del codice di riscontro; codice di autenticazione o codice di riscontro duplicato, a fronte dell'invio dello stesso file avvenuto erroneamente più volte; file non elaborabile, in quanto non verificato utilizzando il software di controllo; mancato riconoscimento del soggetto tenuto alla trasmissione dei dati, l'intermediario ha ulteriori 5 giorni di tempo (si considerano quelli lavorativi) per reinviare il file dopo aver apportato le dovute correzioni.

Mercoledý, 23 Aprile 2014

Agenzia delle Entrate: in ascolto degli utenti per migliorare i servizi offerti

L'Agenzia delle Entrate amplia il proprio "Sistema di ascolto". Oltre che reclami e lamentele, saranno presi in considerazione consigli e apprezzamenti. L'obiettivo, comune, migliorare i servizi offerti ai contribuenti. Gradualmente, il modulo cartaceo, oggi ancora possibile, lascerà definitivamente il posto alla sola modalità web. Per comunicare un reclamo, un suggerimento o un elogio, dalla home page del sito dell'Agenzia bisogna cliccare sul box "Contatta l'Agenzia" e poi su "Reclami, elogi e suggerimenti", quindi scegliere tra "Uffici Entrate" o "Uffici Territorio". Inseriti i dati anagrafici e un indirizzo di posta elettronica, il contribuente potrà effettuare la propria segnalazione all'Agenzia (per gli uffici Territorio, al momento, è disponibile soltanto la modalità cartacea).

Mercoledý, 23 Aprile 2014

Documenti elettronici: come per accreditarsi all'Albo dei conservatori sostitutivi

L'AGID (Agenzia per l'Italia Digitale) ha fornito nella circolare n. 65/2014 le istruzioni per accreditarsi all'Albo dei conservatori sostitutivi . La circolare in oggetto sostituisce e abroga la precedente circolare di DigitPa n. 59 del 2011, ridefinendo le modalità di accesso. Tra la documentazione tecnica da trasmettere vi è la certificazione ISO 27001:2013 per il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni rilasciato da un ente di certificazione accreditato. Sino al termine di validità previsto, e comunque non oltre il 1° ottobre 2015, restano valide le certificazioni 27001:2005 già rilasciate. Per coloro che hanno già presentato domanda di accreditamento sarà necessario integrare la documentazione entro il 10 ottobre 2014.

Mercoledý, 23 Aprile 2014

INAIL: autoliquidazione 2013/2014 delle polizze artigiani

Riferendosi ai soggetti autonomi artigiani, l'INAIL fa presente che il rinvio del termine dell'autoliquidazione al 16 maggio ha permesso all'Istituto stesso di elaborare le nuove "Basi di calcolo premi" con gli importi aggiornati dei premi speciali annuali da valere per l'anno 2014. Pertanto, con la prossima scadenza, bisogna tener conto dei minimali aggiornati già in sede di rata anticipata evitando il differimento alla regolazione del computo corretto del premio in relazione ai minimali vigenti.

Mercoledý, 23 Aprile 2014

L'INPS fornisce chiarimenti su ASpI, apprendistato, contratti a termine

L'INPS, nel messaggio n. 4152 del 17 aprile 2014, fornisce chiarimenti in merito le disposizioni au ASpI e apprendistato. Vengono così fornite le prime indicazioni in relazione: ai contratti a tempo determinato; al contributo addizionale ASpI; allo sgravio contributivo in favore delle assunzioni di dipendenti in sostituzione di lavoratori in congedo; all'apprendistato. Per quanto riguarda i contratti a tempo determinato l'art. 1 del Dl n. 34/2014 (jobs act) interviene sulla disciplina che regola la materia e fa venir meno, a partire tempo dal 21 marzo 2014, le ragioni giustificatrici del contratto a tempo determinato; è sempre consentita l'apposizione di un termine al contratto di lavoro subordinato, purché la durata complessiva del rapporto (comprensiva di eventuali proroghe) non superi trentasei mesi. La nuova previsione viene estesa anche al contratto di somministrazione di lavoro a tempo determinato.

Mercoledý, 23 Aprile 2014

Concordato: effetti contabili dalla data di omologazione del Tribunale

Parlando di concordato preventivo ex art. 161, L.f., gli effetti contabili e fiscali ai fini della riduzione dei debiti dalla data  del decreto di omologazione da parte del Tribunale competente, così come anche previsto sotto il profilo contabile dall'Oic 6.

Mercoledý, 23 Aprile 2014

Jobs act: nuovo indirizzo operativo

Gli emendamenti approvati in Commissione lavoro di Montecitorio rivedono le modalità del jobs act.  In particolare si segnala l’obbligo di assumere a tempo indeterminato il lavoratore impiegato in precedenza a tempo determinato, in violazione del tetto del 20% di cui al D.L. n. 34/2014. Le aziende che superata la quota non si metteranno in regola per rientrare nei parametri entro il 31 dicembre, non potranno assumere altri precari. Cambiano anche le modalità di computo del limite detto (20%), non più riferito all’organico complessivo, ma ai lavoratori a tempo indeterminato in forza al 1° gennaio dell’anno di assunzione.

Martedý, 22 Aprile 2014

Codice fiscale: controllo della correttezza online

Il codice fiscale può essere controllato online. Per farlo basta infatti digitare le 16 cifre e lettere che lo compongono nella pagina web dedicata al servizio di verifica https://telematici.agenziaentrate.gov.it/VerificaCF. Il codice fiscale, così controllato, è valido per tutte le pubbliche amministrazioni e i soggetti pubblici e privati.

Martedý, 22 Aprile 2014

Spesometro: oggi la scadenza

Scade oggi il termine per l’invio dello spesometro 2014, relativo alle operazioni attive e passive 2013 (la scadenza era il 20, ma per effetto delle festività è spostata al 22). Interessati sono i contribuenti che liquidano l'IVA ogni tre mesi o con cadenza diversa da quella mensile. Il 30 aprile 2014 toccherà agli operatori finanziari, attraverso i quali transitano i pagamenti per acquisti superiori o uguali a 3.600 euro, effettuati con bancomat o carta di credito.

Martedý, 22 Aprile 2014

Niente IRPEF se dovuta mini IMU per i terreni dei coltivatori diretti e IAP

Per i terreni agricoli, e quelli non coltivati, posseduti e condotti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, non era dovuta l’Imu per l’anno 2013 (decreti legge nn. 54, 102 e 133 del 2013). Il principio di sostituzione Imu-Irpef - ribadisce la risoluzione Agenzia delle Entrate n. 41 del 18 aprile 2014 - trova applicazione anche in presenza del versamento della sola “mini” Imu. E' assoggettata a IRPEF e relative addizionali la componente dominicale dei fondi esclusi dal pagamento del tributo municipale per il 2013.

Martedý, 22 Aprile 2014
|< < > >|     Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 
Email            Password