poche righe, interessanti notizie...

Filtro notizie
Titolo
Testo


 
|< < > >|     Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 

ContabilitÓ: la corretta tenuta Ŕ il presupposto per la detrazione Iva

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20698 dell’1 ottobre 2014, ha chiarito che ai fini della detrazione Iva Il contribuente deve annotare sull’apposito registro i documenti comprovanti acquisti e importazioni, diversamente l’Ufficio può a procedere al recupero d’imposta. E' il caso di un contribuente che ha annotato le fatture d’acquisto su fogli mobili protocollo, scritti a mano e non bollati, invece che sull’apposito registro. Si legge: “il diritto del cessionario di beni alla detrazione di cui all'articolo 19 del D.P.R. n. 633/1972 trova titolo nell'esatto adempimento degli obblighi di fatturazione e di registrazione di cui agli articoli 21, 23, 24 e 25 del citato D.P.R., secondo i quali il cedente deve emettere la fattura per l'operazione imponibile, annotarla nel registro delle fatture e trasmetterne copia, con addebito del tributo, al cessionario, il quale deve a sua volta annotarla nel registro degli acquisti. Ne discende che la detraibilità dell'imposta pagata per l'acquisizione di beni o servizi inerenti all'esercizio dell'impresa … postula che il contribuente sia in possesso delle relative fatture, le annoti nell'apposito registro (art. 25), e conservi le une e l'altro, gravando su esso contribuente l’onere di produrre la documentazione contabile legittimante l’esercizio del diritto alla detrazione”.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Antiriciclaggio: commercialisti a rischio

Ai fini antiriciclaggio nel 2013 sono stati effettuate 396 ispezioni, a seguito delle quali sono state accertate 274 violazioni penali e 208 infrazioni amministrative. Le violazioni amministrative maggiormente riscontrate riguardano l’uso irregolare del contante; mentre, tra le violazioni penali, particolare rilievo assume il mancato rispetto degli obblighi di adeguata verifica e di registrazione. La maggior parte dei controlli hanno riguardato gli operatori finanziari, tra i professionisti giuridico-contabili i commercialisti e i notai. Delle 179 violazioni rilevate, 67 hanno riguardato semplicemente l’inosservanza degli obblighi di registrazione, 45 il mancato rispetto delle norme in tema di obblighi di identificazione dei clienti. Il maggior pericolo per i professionisti è la mancata registrazione dei dati: un adempimento che potrebbe essere considerato come meramente formale, invece porta con sé sanzioni penali pesantissime. Le sanzioni variano da  2.600 a 13.000 euro.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Comunicazione PEC entro il 31 ottobre 2014

Come già detto negli scorsi giorni, la risoluzione AE n. 88/E ha chiarito che sono tenuti a comunicare entro il 31 ottobre 2014 la propria PEC solo i soggetti che non abbiano già precedentemente adempiuto attraverso INIPEC. Imprese: al Registro Imprese di competenza; professionisti: all'Ordine di riferimento; pubbliche amministrazioni: al Centro Nazionale per l'informatica della PA.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Cassazione: spese per omaggi alla clientela indeducibili se non viene provata l'inerenza

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 21450 del 10 ottobre 2014, ha emesso un verdetto a carico di un contribuente relativo a indeducibilità delle spese per omaggi alla clientela perché non provata l'inerenza con l'attività. Esattamente è stato affermato che: "l'art. 75 (ora 109) del DPR n. 917 del 1986, recante le "norme generali sui componenti del reddito d'impresa", stabilisce, al comma 5, che le spese e gli altri componenti negativi diversi dagli interessi passivi (tranne gli oneri fiscali, contributivi e di utilità sociale) "sono deducibili se e nella misura in cui si riferiscono ad attività o beni da cui derivano ricavi o altri proventi che concorrono a formare il reddito". L'inerenza, ai fini della deducibilità, deve essere provata dal contribuente.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Legge di stabilitÓ: le misure agevolative per il lavoro

Il TFR in busta paga conviene a Stato e dipendente. Il secondo avrà una maggiore liquidità in busta paga, il TFR sarà considerato non un anticipo, ma una "integrazione della retribuzione" soggetta a tassazione ordinaria. Lo Stato, ipotizzando un'aliquota marginale media del 27% per ogni 100 mila euro che i datori di lavoro corrisponderanno ai lavoratori che ne faranno richiesta, Stato incasserà 27 mila euro di imposte. La misura è a titolo sperimentale e di durata non superiore a tre anni; la richiesta è libera da parte del lavoratore.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Allarme pensioni: trend in calo

Il calo dei redditi oggi si ripercuote sugli assegni pensionistici futuri, soprattutto per i giovani. Non si parla solo dei dipendenti, ma anche dei collaboratori e dei professionisti. Con i loro contributi e un saldo previdenziale attivo di circa 7 miliardi all'anno consentono al sistema pensionistico italiano di arginare il disavanzo complessivo. Gli stessi contributi, però, con ogni probabilità non basteranno ai giovani per raggiungere una pensione adeguata.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

IVA e Pubblica Amministrazione: cosa cambierÓ con la Legge di StabilitÓ?

Niente più diritto di rivalsa dell’Iva: I fornitori delle pubbliche amministrazioni non potranno riscuotere l’imposta fatturata, che dovrà essere invece versata all’Erario direttamente dagli enti destinatari delle forniture. La novità diventerà efficace solo dopo l’autorizzazione dell’Ue.

Lunedý, 20 Ottobre 2014

Legge di stabilitÓ: le misure agevolative per il lavoro

Interesserà solo le nuove assunzioni effettuate dalle imprese tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2015 l'azzeramento triennale dei contributi, osservando il limite massimo di 6.200 euro su base annua. A beneficiarne saranno i neoassunti, a condizione che non abbiano lavorato a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti presso qualsiasi datore di lavoro.

Venerdý, 17 Ottobre 2014

Aiuti ai professionisti danneggiati dal maltempo

La Cassa di previdenza dei ragionieri è intervenuta a supporto di quei professionisti danneggiati dall'alluvione che ha colpito Genova ma anche alcune località della Liguria e della Toscana. Come già fatto in occasione di eventi simili, è stata predisposta la sospensione del pagamento dei contributi per chi ha subito ingenti danni in questi giorni.

Venerdý, 17 Ottobre 2014

Aggiornato l'elenco dei revisori per gli enti locali

Sul sito dedicato alla Finanza Locale è stato inserito il 10' aggiornamento dell'elenco dei revisori iscritti nelle liste per la revisione degli enti locali.

Venerdý, 17 Ottobre 2014
|< < > >|     Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 
Email            Password