Notizie Fiscali

  • Ricerca

Bando ISI a favore delle aziende agricole

Con l’Avviso pubblico Isi agricoltura 2016 Inail mette a disposizione euro 45.000.000,00 suddivisi in due assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari:
Asse 1:      riservato a giovani agricoltori organizzati anche in forma societaria,
Asse 2:      per la generalità delle imprese agricole.

Le singole Regioni, con propri avvisi pubblici, hanno definito i soggetti beneficiari, i requisiti di partecipazione e le condizioni di ammissibilità, finalità, interventi ammissibili e cumulo degli aiuti, natura e limiti del finanziamento, le spese ammissibili e non ammesse a contributo, le modalità di accesso alla procedura telematica, il procedimento di valutazione della domanda, i termini di realizzazione del progetto, le modalità di rendicontazione ed erogazione del contributo.
giovedì 18 agosto 2016

Le Faq per il rimborso del canone RAI

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili le risposte alle domande più frequenti: Chi può chiedere il rimborso del canone Tv addebitato nella bolletta elettrica? Come si deve presentare la richiesta? Cosa indicare nell’istanza? Come avviene il rimborso?

mercoledì 10 agosto 2016

Versamenti Professionisti: non esistono presunzioni legali a favore del Fisco

In caso di accertamento derivante da indagini finanziarie, con una sentenza dirompente, la Corte di Cassazione (sentenza n. 16440 del 5 agosto 2016) ha statuito che i versamenti del professionista sul conto bancario, anche se non giustificati non costituiscono presunzioni legali di maggior reddito.

martedì 9 agosto 2016

Il redditometro è nullo secondo la CTP di Catania

La Ctp di Catania – sentenza n. 473/13/16 – asserisce che i decreti ministeriali di attuazione e disciplina del redditometro sono illegittimi e nulli, poiché emanati in carenza di potere e difetto assoluto di attribuzione; essi si pongono al di fuori dei limiti individuati dalla normativa primaria (art. 38 del Dpr 600/73) e dei suoi presupposti, nonché al di fuori della legalità costituzionale e comunitaria.

venerdì 5 agosto 2016

CTP: benefici prima casa retroattivi

Secondo la Ctp di Pisa – sentenza 275/1/16 – i benefici fiscali della prima casa si applicano anche per il passato; la nuova classificazione catastale prevale sulle vecchie regole del 1969. E Il principio è valido a prescindere dalla circostanza che la metratura dell’immobile sia superiore a mq 240 (dm 2/8/69).

 

 

venerdì 5 agosto 2016

Ricerca e sviluppo: i costi ammissibili nella circolare 66/E

Nella risoluzione 66/E l’Agenzia delle Entrate ha fornito la risposta ad un interpello posto da un’impresa in merito al credito di imposta per Ricerca e Sviluppo. Si legge che l’incidenza dei contributi sui costi sostenuti non deve essere valutata in relazione a specifici progetti, ma per singole categorie di costi ammissibili: pertanto, “ai fini del calcolo dell’agevolazione l’istante deve raggruppare tutti gli investimenti ammissibili per categorie assumendo, quale costo rilevante, il costo di competenza del periodo per il quale intende fruire del beneficio al lordo della parte di contributo ricevuto con riferimento al medesimo costo, anche nel caso in cui il contributo sia pari all’intero costo”.

venerdì 5 agosto 2016

Tributi speciali: istituito il codice

E’ stato istituito con la risoluzione 67/E il nuovo codice tributo da utilizzare per il versamento dei tributi speciali di cui ai titoli I e II della tabella A allegata al D.L. 533/1954. Si tratta del codice tributo “1538”, che sarà da utilizzare riportandolo nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” sarà da indicare l’anno in cui è presentata la richiesta.

venerdì 5 agosto 2016

Le spese di istruzione “allargano” ai servizi integrativi

La detrazione dall’Irpef delle spese per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado, per un importo annuo non superiore a 400 euro per alunno o studente, vale anche per i servizi integrativi di assistenza alla mensa, di pre-scuola e di post-scuola. Lo sconto d’imposta non si applica, invece, alle spese di trasporto scolastico: consentire la detraibilità dello scuolabus, infatti, sarebbe discriminatorio rispetto a chi si avvale del servizio pubblico e non fruisce di alcuna agevolazione. E’ quanto prevede la risoluzione n. 68/E del 4 agosto 2016.

venerdì 5 agosto 2016

Criterio di verifica Cfc

La disciplina delle Cfc rule dispone un regime di tassazione per trasparenza, in capo al socio residente in Italia, dei redditi realizzati dalle sue controllate estere, indipendentemente dalla effettiva percezione degli stessi. La legislazione in materia è stata oggetto di importanti interventi che ne hanno modificato considerevolmente presupposti e ambito di applicazione. La circolare n. 35/E del 4 agosto 2016 dell’Agenzia delle Entrate esamina le principali novità introdotte dal recente “decreto internazionalizzazione” (Dlgs 147/2015).

 

venerdì 5 agosto 2016

Definitivo il Ddl per la riammissione alle rate equitalia

E’ stato approvato in modo definitivo il Ddl n. 2495 che apporta delle modifiche al Dl n. 113/2016. Si attende ora solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Tra le novità contenute, quelle più importanti riguardano equitalia e la possibilità di essere riammessi alla rateizzazione dopo essere decaduti da un precedente piano di dilazione.

 

giovedì 4 agosto 2016

Voluntary Disclosure: convenzione con la Santa Sede

È stata pubblicata, sulla GU n. 170/2016, del 22 luglio scorso, la legge che ratifica e dà esecuzione alla Convenzione in materia fiscale tra il Governo della Repubblica Italiana e la Santa Sede. Il provvedimento, entrato in vigore il 23 luglio, introduce una nuova voluntary disclosure. Questa regolarizzazione interessa le attività finanziarie detenute presso enti, che svolgono professionalmente un’attività di natura finanziaria nello Stato della Città del Vaticano, entro il 31 dicembre 2013, per tutti i periodi di imposta ancora accertabili, alla data di entrata in vigore della Convenzione e, comunque, non oltre il periodo d’imposta 2013.

giovedì 4 agosto 2016

CTP: compensi manager deducibili se certi

La CTP di Pavia, sentenza n.352/3/2016, ha definito che l’amministrazione finanziaria non ha il potere di valutare la congruità dei compensi corrisposti agli amministratori; per ritenere deducibili questi costi, devono risultare certi e determinati, annotati nelle scritture contabili, pagati a mezzo bonifici bancari e deducibili per cassa.

giovedì 4 agosto 2016

Rinviato il processo telematico

Il Senato ha convertito in legge il decreto sul processo amministrativo telematico con la proroga dei termini previsti da disposizioni legislative in materia di processo amministrativo telematico. Il provvedimento posticipa di sei mesi il termine a decorrere dal quale tutti gli atti del processo amministrativo dovranno essere sottoscritti con firma digitale. Quindi il nuovo termine è il 1° gennaio 2017.

giovedì 4 agosto 2016

Investimenti al Sud: la disciplina illustrata dall’Agenzia

Con la circolare n. 34/E del 3 agosto 2016, l’Agenzia delle Entrate illustra la disciplina agevolativa, introdotta dalla legge 208/2015, diretta a favorire gli investimenti destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite delle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. L’agevolazione consiste in un credito di imposta, e spetta a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, individuabili in base all’articolo 55 del Tuir, indipendentemente dalla natura giuridica assunta, che effettuano nuovi investimenti destinati a strutture produttive situate nelle aree ammissibili. Possono beneficiare dell’agevolazione anche le imprese che intraprendono l’attività successivamente alla data di entrata in vigore della legge istitutiva del credito. Interessa gli investimenti fatti dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2019.

giovedì 4 agosto 2016

Ravvedimento operoso: le varie possibilità

Il ravvedimento operoso è utile al contribuente che vuole sanare  la sua posizione versando le imposte, i tributi o inviando la dichiarazione omessa, mediante la corresponsione di una sanzione ridotta rispetto a quella ordinaria, prima che l’irregolarità venga notificata dall’Amministrazione. Il ravvedimento è stato recentemente rivisitato dalla legge di stabilità 2015. Ecco le fattispecie: ravvedimento Sprint – 0,1% se il pagamento avviene entro i 14 gg successivi alla scadenza;
ravvedimento Breve – 1,5% se il pagamento avviene tra il 15° e 30° gg successivo alla scadenza; ravvedimento Intermedio –  1,67% se il pagamento avviene entro 90 gg dalla scadenza, ovvero, per le omissioni e gli errori commessi in dichiarazione, entro 90 gg dal termine per la presentazione della dichiarazione in cui l’omissione o l’errore è stato commesso; ravvedimento Lungo – se il pagamento avviene entro un anno dall’omissione o comunque entro il termine per la presentazione della dichiarazione dell’anno in cui è stata commessa la violazione: in questo caso la riduzione della sanzione è pari a 1/8 della sanzione prevista; ravvedimento Biennale se il versamento avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione (4,29%); ravvedimento Ultrabiennale se il versamento avviene oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, ovvero, se non è prevista dichiarazione periodica, oltre due anni dall’omissione o dall’errore (1/6 della sanzione prevista). Quest’ultimo ravvedimento è applicabile esclusivamente ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate.

 

 

giovedì 4 agosto 2016

CNDCEC: memorandum sul contratto di prossimità

Il CNDCEC ha pubblicato un memorandum dedicato al contratto di prossimità. Si tratta di un documento utile per fare il punto della situazione, esaminando le novità normative e osservando la portata storica di una norma definita come un “intervento dirompente nell’ambito del diritto del lavoro, soprattutto se lo inquadriamo nell’anno della sua nascita (2011)”.

mercoledì 3 agosto 2016

Dati catastali on line e gratuiti per tutti

Esteso anche alle persone non fisiche, l’accesso al servizio di consultazione telematica, gratuita ed esentasse, delle banche dati ipotecaria e catastale relativo degli immobili, di cui il richiedente risulti titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Per usufruire dell’opportunità occorre essere registrati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate Entratel o Fisconline (provvedimento AE del 2 agosto 2016).

mercoledì 3 agosto 2016

Deducibilità contributi integrativi

Secondo la risoluzione n. 65/E del 2 agosto 2016 sono deducibili i contributi versati dai pensionati, in favore dei familiari non fiscalmente a carico, al Fondo sanitario integrativo del gruppo bancario presso cui erano dipendenti, a condizione che il Fondo persegua esclusivamente fini assistenziali.

mercoledì 3 agosto 2016

Abbonamento Tv: le vie per il rimborso del canone

E’ disponibile, sul sito dell’Agenzia delle Entrate e quello Rai,  il modello, e le istruzioni, che i contribuenti dovranno utilizzare per l’istanza di rimborso del canone Tv non dovuto e addebitato nelle fatture emesse dalla imprese fornitrici di energia elettrica. Il modulo è stato approvato con il provvedimento del 2 agosto 2016. L’istanza può essere inviata direttamente dall’intestatario della bolletta o dai suoi eredi, tramite la specifica applicazione web attiva, dal prossimo 15 settembre, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i servizi telematici Entratel o Fisconline. Alternativamente, può essere spedita in formato cartaceo con raccomandata, tramite servizio postale, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate, Direzione provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. Per la data, in questo caso, fa fede il timbro postale. Va allegata la copia di un documento di riconoscimento.

mercoledì 3 agosto 2016

Unico 2016: scadenza e sanzioni

Scade il 30 settembre il termine per la presentazione telematica di Unico 2016, relativo al periodo d’imposta 2015. Con l’entrata in vigore del Dl n. 158/2015, è stato riformato il sistema sanzionatorio amministrativo in ambito fiscale, previsto dal Dl n. 471/1997, con riguardo anche alle ipotesi di omessa e infedele dichiarazione. Le nuove disposizioni si applicano a partire dal 1° gennaio 2016. Il nuovo sistema sanzionatorio, tiene conto del comportamento del contribuente e modula le diverse sanzioni, in relazione alle condotte concrete. In altre parole le sanzioni sono proporzionali al danno che subisce l’erario dal comportamento scorretto del contribuente.

mercoledì 3 agosto 2016

Corte di Cassazione: rimborso Iva in 2 anni

Il rimborso Iva, nel caso in cui il contribuente abbia erroneamente versato l’imposta non dovuta per carenza del presupposto della territorialità, deve rispettare il termine biennale, come disciplinato dall’articolo 21, 2° comma, del Dl n. 546 del 31 dicembre 1992. Tale termine decorre dal momento in cui è stato effettuato il versamento, e l’errore in cui il contribuente è incorso legittima l’immediato esercizio del diritto al rimborso quando il presupposto per la restituzione sussisteva sin dall’origine (Corte di cassazione sentenza n. 13980 dell’8 luglio 2016).

 

mercoledì 3 agosto 2016

Adeguamento a Gerico: non si applica la maggiorazione dello 0,4%

I contribuenti che si adeguano alle risultanze degli studi di settore sulla base di una successiva versione di GERICO, realizzata dall’Agenzia delle Entrate e pubblicata sul sito internet oltre il termine ordinario per il versamento delle imposte, sempre che i ricavi e i compensi stimati siano diversi da quelli calcolati con la versione precedente, non applicano maggiorazioni. Segnaliamo che l’ultima versione di Gerico è stata pubblicata ieri 2 agosto!

mercoledì 3 agosto 2016

Corte di Cassazione: importante leggere le mail Pec

La Corte di cassazione, VI sez. nella sentenza 7 luglio 2016, n. 13917, ha affermato che la responsabilità per la mancata lettura di una comunicazione o notifica ricevuta a mezzo Pec è da attribuire all’imprenditore, se conseguente ad una sua carenza relativamente alla manutenzione e controllo della casella di posta. Ne consegue che non è immune da censure il soggetto che non legga la Pec in quanto pervenuta erroneamente nella posta indesiderata. Ciò dal momento che è da considerarsi normale diligenza e norma di prudenza verificare tutti i messaggi, anche quelli archiviati come indesiderati, e dotarsi di adeguati sistemi anti intrusione.

martedì 2 agosto 2016

Esenzione fabbricati rurali: conta quanto annotato in Catasto

Ai fini dell’esenzione Imu e Ici per i fabbricati rurali conta l’annotazione catastale. Se è stata presentata in catasto l’autocertificazione che attesta la sussistenza dei requisiti di legge entro il 30 settembre 2012, al titolare dell’immobile rurale spetta l’esenzione Ici anche per i 5 anni precedenti. Alla stessa agevolazione hanno diritto i possessori di fabbricati strumentali censiti nella categoria D/10 (CTR di Milano – sezione staccata di Brescia – sentenza n. 1014/2016).

martedì 2 agosto 2016

Agricoltura: stretta sul caporalato

Approvati i Ddl contro il caporalato. Pugno duro contro i caporali e le imprese. Sarà punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da 500 a 1.000 euro per ciascun lavoratore reclutato, chiunque recluta manodopera allo scopo di destinarla al lavoro presso terzi in condizioni di sfruttamento, approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori o utilizza, assume o impiega manodopera, anche mediante l’attività di intermediazione, sottoponendo i lavoratori a condizioni di sfruttamento ed approfittando del loro stato di bisogno. Se i fatti sono commessi mediante violenza o minaccia, si applica la pena della reclusione da cinque a otto anni e la multa da 1.000 a 2.000 euro per ciascun lavoratore reclutato. Il testo, approvato in Senato, passa ora all’esame della Camera.

 

 

martedì 2 agosto 2016