Notizie Fiscali

  • Ricerca

Interessi di mora ancora allo 0%

E’ fermo allo 0% il tasso degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. Sarà in vigore fino a giugno prossimo e lo ha stabilito un comunicato del ministero dell’economia e delle finanze pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 18 di ieri.

 

martedì 24 gennaio 2017

Imprese a tasso zero: utilizzo del c/c vincolato

È stata firmata la Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico che definisce termini e modalità di utilizzo del conto corrente vincolato su cui vengono versati i finanziamenti concessi alle  “Nuove imprese a tasso zero”. Si tratta di incentivi per l’autoimprenditorialità rivolti a giovani di 35 anni e a donne di qualsiasi età che abbiano costituito un’impresa da non più di un anno, oppure che la debbano ancora costituire.

martedì 24 gennaio 2017

Le Start-up scelgono la costituzione online

Aumenta il numero di start-up costituite attraverso la nuova procedura telematica predisposta dal MISE: il 30 settembre 2016 la sezione speciale del Registro delle Imprese contava solo 25 start-up innovative costituite con tale modalità, il 31 dicembre 2016 tale platea era oltre sette volte superiore, raggiungendo le 180 imprese. La regione con maggiori costituzioni è la Lombardia, seguita dal Veneto.

martedì 24 gennaio 2017

F24: debuttano nuova causale e codici

Con due diversi documenti di prassi dell’Agenzia delle Entrate ha istituito la causale contributo da indicare nel modello F24 per consentire la riscossione delle somme destinate al finanziamento dell’Ente bilaterale nazionale sicurezza antincendio, installazione, manutenzione, progettazione e formazione – Ebsa (risoluzione n. 10/2017) e i codici tributo da esporre nell’“F24 Elide” per versare le entrate da demanio marittimo (risoluzione n. 11/2017). I codici tributo: “MA11”, per i canoni derivanti dall’uso di beni demaniali marittimi; “MA12”, per gli indennizzi in caso di occupazione abusiva di beni del demanio marittimo e realizzazione, su detti beni, di opere inamovibili in difetto assoluto di titolo abilitativo o in presenza di titolo abilitativo che, per il suo contenuto, è incompatibile con la destinazione e disciplina del bene demaniale; “MA13”, per la quota di canoni demaniali marittimi di spettanza regionale.

 

martedì 24 gennaio 2017

Successioni e volture catastali anche dal proprio pc

Le dichiarazioni di successione e volture catastali si possono trasmettere online. Disponibili, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, software e modelli da utilizzare. La procedura è semplice ed è denominata “Successioni OnLine”. La modalità telematica è opzionale fino al 31 dicembre 2017, diverrà obbligatoria dal 1° gennaio 2018.

 

martedì 24 gennaio 2017

Rottamazione delle cartelle: 156mila le istanze finora

Sono state presentate circa 156mila domande per istanze di rottamazione ruoli. Lo ha comunicato da Equitalia, che rivela come nelle prime settimane del 2017 il numero delle istanze sia aumentato in modo vertiginoso, quasi raddoppiano le domande presentate quotidianamente prima del 31 dicembre 2016. Si passa infatti da circa 2500 a 4700 domande ogni giorno. Le istanze sono state depositate prevalentemente nel Lazio, in Lombardia e in Toscana. Si ricorda che per presentare le domande c’è ancora tempo fino al 31 marzo 2017.

martedì 24 gennaio 2017

Ristrutturazioni: ok a bonifici tratti da istituti di pagamento

I bonifici effettuati tramite istituti di pagamento possono accedere alle detrazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica. Lo ha detto l’Agenzia delle Entrate nella risoluzione 9/E. Quindi, l’accesso alle detrazioni è possibile sia quando il pagamento è emesso da conti accesi presso gli istituti di pagamento introdotti dal Dl n. 11/2010, sia quando il destinatario del bonifico è un cliente dell’istituto.

lunedì 23 gennaio 2017

Residenze Onlus: aliquota ordinaria

Non beneficiano dell’aliquota IVA al 10%, ma scontano quella ordinaria, le Onlus che gestiscono le residenze sanitarie, poiché l’attività è rilevante ai fini Iva (risoluzione 8/E Agenzia delle Entrate).

lunedì 23 gennaio 2017

Cessazione attività senza comunicarlo alle Entrate: soppresso il codice tributo per la sanzione

Pubblicata la risoluzione 7/E dell’Agenzia delle Entrate (nn. 5/E, 6/E, 7/E) che sopprime, dal 1° febbraio 2017, il codice tributo 8120. Tale codice era stato istituito solo nel 2014 per il versamento tramite i modelli “F24 versamenti con elementi identificativi” e “F24 Enti pubblici” della sanzione per omessa presentazione della dichiarazione di cessazione di attività.

 

lunedì 23 gennaio 2017

Disattivato il codice tributo 3895: credito d’imposta per nuovi investimenti produttivi nella Regione Campania

Con la risoluzione 6/E del 19 gennaio 2017, l’Amministrazione Finanziaria, a decorrere dal 1° febbraio 2017, ha disattivato l’utilizzo “a credito” del codice tributo “3895”, denominato “Credito d’imposta per nuovi investimenti produttivi nella Regione Campania, ai sensi dell’art. 3, legge regionale n. 12/2007.

lunedì 23 gennaio 2017

Professioni: condanna penale al commercialista che omette le ritenute

E’ passibile di condanna penale il commercialista che non inserisce fra le poste attive della dichiarazione la ritenuta d’imposta non versata dal cliente. Ai fini della punibilità per dichiarazione infedele nella soglia del tributo evaso rientra anche la ritenuta non pagata dal sostituto d’imposta. Lo ha affermato la Corte di Cassazione  nella sentenza n. 2256 del 18 gennaio 2017. Per i giudici, in caso di mancato versamento della ritenuta d’acconto da parte del sostituto di imposta e sempre che sia stata superata la relativa soglia di punibilità quantitativa e percentuale, integra il reato di infedele dichiarazione previsto dall’articolo 4 Dl n. 74/2000, la condotta del sostituito che indica nella dichiarazione fiscale elementi attivi per un ammontare inferiore a quelli effettivi, non inserendo tra i componenti positivi gli importi della ritenuta d’acconto operata dal sostituto d’imposta e da questi non versata, costituendo tali poste elementi attivi del reddito che concorrono alla determinazione dell’imposta evasa. Inoltre, anche se la legge definisce il sostituto come colui obbligato al pagamento di imposte in luogo di altri, non toglie che anche il sostituito debba ritenersi obbligato solidale.

lunedì 23 gennaio 2017

Unico: dati del dipartimento delle finanze sulle dichiarazioni 2014 aumentano i fallimenti

Dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo le dichiarazioni dei redditi per il periodo d’imposta 2014, emerge il preoccupante dato di aumento di ditte dichiarate fallite. L’aumento della deduzione per l’aiuto alla crescita economica delle imprese ha fatto rilevare un’impennata dell’ammontare totale della deduzione utilizzata in dichiarazione dei redditi (+79,8% rispetto al 2013). L’ammontare degli interessi passivi indeducibili ai fini dell’imposta sul reddito delle società si è invece attestata sull’importo complessivo di oltre 47 miliardi di euro dei quali 13 miliardi relativi ad interessi passivi di competenza del periodo d’imposta in esame.

 

lunedì 23 gennaio 2017

Cassazione: fatture incomplete Fisco impotente

È nullo l’accertamento induttivo emesso dal fisco per l’incompletezza delle fatture. L’ufficio non può infatti contestare il costo della manodopera o presumerlo in relazione al settore di attività anche in assenza di schede tecniche di lavorazione e listini prezzi. Così ha sancito la Corte di Cassazione nella sentenza n. 1119 del 18 gennaio 2017, respingendo il ricorso dell’Agenzia delle Entrate, che aveva emesso l’atto impositivo muovendo dalla oggettiva incompletezza delle fatture indicate nell’avviso impugnato e valorizzando l’omessa consegna da parte del contribuente delle schede tecniche di lavorazione e listini prezzi.

venerdì 20 gennaio 2017

IRES: dichiarazioni in aumento dell1,6%

Nel periodo di imposta 2014 i dati IRES rivelano una crescita dell’1,6% rispetto al 2013. Le dichiarazioni delle società di capitali sono state 1.122.215, con una crescita rispetto all’anno precedente dell’1,6%. Lo rivela il Ministero dell’Economia e delle Finanze; i soggetti con reddito sono aumentati del 2,8% rispetto all’anno precedente, sono diminuiti quelli in perdita -1,6%.

 

venerdì 20 gennaio 2017

Voucher baby-sitting e asili nido per le lavoratrici autonome

La legge di bilancio 2017 conferma per altri due anni i voucher baby-sitting e asili nido, del valore di 600 euro mensili, riconosciuto alla madre lavoratrice, anche autonoma, in sostituzione del congedo parentale. Il contributo potrà essere richiesto per gli undici mesi successivi al congedo obbligatorio (per un massimo di sei mesi) è dovrà essere impiegato per il servizio di baby-sitting o per i servizi per l’infanzia. La richiesta potrà essere presentata anche dalla lavoratrice che abbia usufruito in parte del congedo parentale.

venerdì 20 gennaio 2017

Ue: ok al regime del margine sulle cessioni di pezzi di ricambio

La Corte Ue dice si al regime del margine sulle cessioni di pezzi di ricambio. E’ la decisione riguardo una controversia che vede protagonisti un’impresa di riciclaggio di automobili, la cui attività principale consiste nella commercializzazione di pezzi usati di automobili, e l’Amministrazione fiscale danese in ordine all’applicabilità del regime d’imposizione del margine alla vendita di pezzi provenienti da autoveicoli fuori uso destinati a essere venduti come pezzi di ricambio. L’acquisto da parte di tale impresa di veicoli fuori uso viene effettuato presso privati e compagnie di assicurazione. Né i privati né le compagnie di assicurazione dichiarano l’Iva sulle vendite realizzate. Nella decisione il giudice ha precisato cha la questione sottoposta alla Corte Ue riguarda soltanto la qualificazione dei pezzi usati provenienti da veicoli che la stessa impresa ha acquistato da privati. La demolizione di un veicolo fuori uso dà diritto a un contributo di rottamazione versato dal ministero dell’Ambiente all’ultimo proprietario del veicolo iscritto nel registro nazionale dei veicoli. La finalità di tale regime è quella di incentivare i proprietari a garantire che il veicolo venga rottamato in modo ecocompatibile. La riscossione del contributo di rottamazione spetta ai proprietari di tali veicoli, e non più all’impresa.

venerdì 20 gennaio 2017

Fisco: ultimo anno di sperimentazione per il 730 precompilato

Termine della sperimentazione per il 730 precompilato. Entro il 31 gennaio confluiranno nelle banche dati del Fisco anche le spese per i farmaci da banco, per gli occhiali e le lenti a contatto, per le cure veterinarie e molte altre. E, per la fine di febbraio, è in agenda una nuova tornata di invii, che riguarda i dati relativi a ristrutturazioni, riqualificazione e acquisto di mobili per le parti comuni degli edifici e i rimborsi di spese universitarie.

 

venerdì 20 gennaio 2017

Precompilata: entrano i bonus casa

 

Il 730/2017 accoglie le agevolazioni legate al settore immobiliare. Da quest’anno nel quadro E sarà presente la detrazione d’imposta al 19% per i contratti di leasing per l’acquisto della prima casa, la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili da parte di giovani coppie e per l’Iva sull’acquisto della abitazioni classe energetica A e B. Viene confermata anche la possibilità di indicare, nel quadro B (righi da B11 a B13) gli estremi di registrazione del contratto in alternativa al codice identificativo.

 

venerdì 20 gennaio 2017

Consolidato: opzione nel modello Iva

La comunicazione dell’opzione per il consolidato Iva passa attraverso il nuovo quadro VG presente all’interno della dichiarazione Iva annuale e “gruppo Iva” da “preparare” per l’anno successivo. Si tratta del consolidato Iva, disciplinato dal nuovo comma 3 dell’articolo 73 del Dpr 633/72, che permette alle società che possiedono per oltre la metà le azioni o le quote di un’altra società, di optare per le liquidazioni periodiche Iva nonché per la liquidazione dell’Iva dovuta in base alla dichiarazione annuale.

giovedì 19 gennaio 2017

Lavoro: super bonus occupazione – trasformazione dei tirocini

Il Dl n.16/2016 ha istituito un “super bonus occupazione” per le stabilizzazioni a tempo indeterminato, effettuate tra il 1° marzo 2016 e il 31 dicembre 2016, per i tirocini di tipo curriculare e/o extracurriculare stipulati nell’ambito del programma Garanzia Giovani, con giovani tirocinanti che all’inizio del tirocinio possedevano i requisiti di NEET. L’incentivo messo a disposizione dall’Inps è pari a 50 milioni di euro, fruibili in 12 quote mensili di pari importo, proporzionato alla durata effettiva dello stesso. L’incentivo potrà essere fruito fino al 28 febbraio 2018.

giovedì 19 gennaio 2017

INAIL: premio 2017 per gli infortuni domestici

Scadenza INAIL per il premio infortuni domestici. Entro fine mese bisogna pagare il premio 2017 pari a euro 12,91. La polizza riguarda sia donne che uomini, con un’età compresa tra 18 e 65 anni, che si occupano a tempo pieno, gratuitamente e senza subordinazione, delle mansioni di cura della casa.

 

giovedì 19 gennaio 2017

Lavoro: coefficiente di dicembre TFR

L’ISTAT ha comunicato l’indice del costo della vita per il mese di dicembre, con esclusione del prezzo dei tabacchi lavorati: 100,3. Il coefficiente di rivalutazione della quota accantonata a titolo di trattamento di fine rapporto al 31 dicembre 2016, è pari a 1,795304.

 

giovedì 19 gennaio 2017

Aumenti Iva: appuntamento al 2018

L’aumento dell’IVA al 13% ed al 25% non si farà nel 2017, ma è previsto per il 2018. Tanto è specificato al comma 631 della Legge di Bilancio per il 2017, che sancisce la procrastinazione dell’attuazione delle clausole di salvaguardia della Legge di Stabilità 2015. Viene differito dal 1° gennaio 2017 al 1° gennaio 2018 l’incremento di tre punti percentuali dell’aliquota IVA del 10% e l’incremento di tre punti percentuali dell’aliquota IVA del 22%, che sarà ulteriormente aumentata di 0,9 punti percentuali dal 1° gennaio 2019. Sono anche abrogati gli aumenti delle accise sulla benzina, sulla benzina con piombo e sul gasolio usato come carburante.

giovedì 19 gennaio 2017

Bonus cultura anche per chi compie 18 anni

La “card cultura” è concessa anche ai ragazzi che compiono 18 anni nel 2017. Il beneficio, previsto dalla Legge di Stabilità 2016, ed esteso dalla Legge di Bilancio 2017, consente ingressi a teatro, cinema, musei, mostre e tutti gli eventi culturali, spettacoli dal vivo, nonché per l’acquisto di libri e per l’accesso a monumenti, gallerie e aree archeologiche, parchi naturali. La Legge di Bilancio 2017 ha ulteriormente esteso il beneficio permettendo anche la spesa dei 500 euro per l’acquisto di musica registrata, nonché di corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

giovedì 19 gennaio 2017

Aggiornata la guida per detrazione acquisto mobili e grandi elettrodomestici

L’Agenzia delle Entrate ha provveduto ad aggiornare la guida sulla detrazione – prorogata, con qualche modifica, anche per il 2017 – per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all’arredo di un immobile oggetto di ristrutturazione e di quella sul contenzioso tributario, che presenta il calendario in base al quale, nel corso dell’anno, il processo telematico sarà possibile in tutte le Commissioni tributarie d’Italia. Nel prorogare la detrazione IRPEF del 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici è stata prevista la necessità che gli acquisti siano collegati ad interventi di ristrutturazione post 1° gennaio 2016. In altre parole, non sarà possibile “agganciare” l’acquisto di arredamento datato 2017 a un lavoro iniziato ante 2016.

mercoledì 18 gennaio 2017