Notizie Fiscali

  • Ricerca

Adempimenti: l’omessa comunicazione all’Enea non preclude il bonus energetico

Nella risoluzione n. 46/E del 18 aprile 2019, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che, in assenza di una specifica previsione normativa, la mancata o tardiva trasmissione all’Enea dei dati e delle notizie concernenti gli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico, seppure obbligatoria per il contribuente, non fa venir meno il diritto al bonus.

venerdì 19 aprile 2019

730 precompilato: cosa contiene

Dallo scorso 15 aprile 2019 è disponibile, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, la dichiarazione dei redditi precompilata. Vediamo cosa contiene: interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui in corso; premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni e premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi; contributi previdenziali e assistenziali e contributi versati alle forme di previdenza complementare; contributi colf e badanti; spese sanitarie e relativi rimborsi; spese veterinarie; spese universitarie e relativi rimborsi; spese funebri; spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e agli interventi finalizzati al risparmio energetico; spese relative ad interventi di sistemazione a verde degli immobili; erogazioni liberali nei confronti delle ONLUS varie; spese per la frequenza degli asili nido.

venerdì 19 aprile 2019

Lavoro: politiche di sostegno – “il reddito di cittadinanza”

Il reddito di cittadinanza dà diritto a chi assume i beneficiari a sgravi contributivi. Si tratta di uno sgravio che può valere al massimo la differenza tra 18 mensilità del reddito di cittadinanza e quello già goduto dal soggetto. Sono esclusi premi e contributi dovuti all’Inail.

venerdì 19 aprile 2019

730 precompilato: la modalità semplificata

Il modello 730 precompilato, a partire da quest’anno, lo si puo compilare in modo “semplificato”. La scelta sarà disponibile a partire dal 10 maggio e permette di intervenire in modalità guidata su tutti i dati del quadro, aggiungendo, eliminando o modificando, anche gli importi relativi alle spese che danno diritto agli sconti fiscali. 

venerdì 19 aprile 2019

730 precompilato: le novità

Tra le novità del modello 730/2019: la detrazione per le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, per i premi relativi alle assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi e per le spese mediche in favore dei figli affetti da DSA; il credito d’imposta per l’anticipo pensionistico (APE); le detrazioni del 30% e 35% per le erogazioni liberali in favore di ONLUS, associazioni di promozione sociale e organizzazioni di volontariato; la possibilità di tassare in dichiarazione la rendita integrativa temporanea anticipata.

venerdì 19 aprile 2019

730 precompilato: le date da ricordare

Il modello 730 precompilato è disponibile dal 15 aprile; potrà essere accettato/integrato e inviato direttamente via web a partire dal 2 maggio e fino al 23 luglio. Nel dettaglio: il 7 luglio (quest’anno 8 luglio perché domenica) è il termine di presentazione al sostituto d’imposta. I CAF e i professionisti hanno tempo fino al: 1° luglio 2019 (il 29 giugno 2019 è sabato) per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 22 giugno 2019; 8 luglio 2019 (il 7 luglio è domenica) per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 23 al 30 giugno 2019; 23 luglio 2019, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 1° al 23 luglio 2019.

venerdì 19 aprile 2019

Definizione agevolata sigarette elettroniche: istanza entro il 30 aprile

Il 30 aprile 2019 scade il termine per aderire alla definizione agevolata delle imposte di consumo sulle sigarette elettroniche. Gli interessati devono trasmettere all’Agenzia delle Dogane e dei monopoli la modulistica approvata con determinazione del 27 febbraio 2019, che attesta la loro volontà ad accedere alla definizione. E’ previsto un versamento pari al 5% dei debiti tributari riguardanti le imposte di consumo sui prodotti succedanei del tabacco, maturati fino 31 dicembre 2018. Non deve, però, essere intervenuta sentenza passata in giudicato.

giovedì 18 aprile 2019

Fattura elettronica: deleghe via Pec fino al 31 maggio

Le deleghe per utilizzo fatture elettroniche da parte dei soggetti che possono autenticare la sottoscrizione della delega, possono essere inviate, unitamente al file contenente gli elementi essenziali delle deleghe conferite, nonché la copia di quelle cartacee, solo fino al 31 maggio 2019. Lo ha stabilito l’Agenzia delle entrate con provvedimento del 17 aprile 2019.

giovedì 18 aprile 2019

Rottamazione ter – il “rovescio della medaglia”: perse le vecchie rateazioni

La definizione agevolata prevista dalla presentazione della domanda per la rottamazione ter ha un rovescio di medaglia. Coloro che avevano in corso un precedente piano di dilazione lo saranno revocato. Nulla di grave se si rispetterà il nuovo piano proposto a seguito della presentazione dell’istanza. Cambia il concetto se il contribuente dovesse decadere dalla definizione agevolata: il vecchio piano di rateizzazione resterà revocato, e non sarà più possibile chiedere nuove dilazioni.

giovedì 18 aprile 2019

Il credito sisma ed ecobonus può essere ceduto

L’Agenzia delle entrate, rispondendo a un’istanza di interpello (risposta n. 109/2019) in merito la detrazione per sismabonus ed ecobonus, chiarisce che il credito corrispondente alle agevolazioni può essere ceduto
in base a quanto previsto dai commi 2-ter e 2-sexies, articolo 14, Dl 63/2013.

giovedì 18 aprile 2019

Semplificazioni fiscali: affitti non percepiti fuori dalla dichiarazione

Nel progetto di legge sulle semplificazioni fiscali, ora in Commissione Finanze della Camera, viene prevista l’estrapolazione dalla dichiarazione dei redditi degli affitti non percepiti. La loro esclusione sarà contestuale l’esonero dal versamento delle imposte Irpef e cedolare secca.

giovedì 18 aprile 2019

Bonus pubblicità: pubblicato l’elenco definitivo dei beneficiari

Pubblicato, dall’Agenzia delle entrate, l’elenco definitivo dei beneficiari del credito d’imposta per l’anno 2017 e 2018 relativo agli investimenti pubblicitari. Oltre alla lista dei soggetti ammessi, elencati per codice fiscale, è comunicato anche l’importo effettivo del credito godibile.

giovedì 18 aprile 2019

Semplificazioni fiscali: nuove regole per la TASI sugli immobili merce

Nel progetto di legge sulle semplificazioni fiscali, ora in Commissione Finanze della Camera, viene prevista la riduzione dell’aliquota all’esenzione TASI sugli immobili merce. Dal 1° gennaio 2022 saranno esentati i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano stati locati.

mercoledì 17 aprile 2019

Definizione agevolata: circa 700 mila le istanze già inviate

Superano le 700 mila le domande già presentate per accedere al saldo e stralcio cartelle e rottamazione ter. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate-Riscossione con un comunicato stampa del 13 aprile 2019. Si ricorda che il termine ultimo è fissato al 30 aprile.

mercoledì 17 aprile 2019

Definizione agevolata anche per le cartelle “Sisma 2009”

Rientrano nella definizione agevolata, in scadenza il 30 aprile 2019, anche le cartelle sospese relative al sisma dell’Aquila del 2009. Lo ha ricordato l’Agenzia delle Entrate-Riscossione con comunicato stampa del 15 aprile 2019.

mercoledì 17 aprile 2019

Agenzia delle entrate: codici tributo versamenti sostitutive lezioni private e ripetizioni

Con la risoluzione n. 43/E del 12 aprile 2019, sono stati istituiti i codici tributo per il versamento, tramite modello F24, dell’imposta sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali, sui compensi derivanti dall’attività di lezioni private e ripetizioni, ai sensi dell’articolo 1, commi da 13 a 16, della legge 30 dicembre 2018, n. 145. Essi sono: “1854” denominato “Imposta sostitutiva IRPEF e addizionali regionali e comunali sui compensi per lezioni private e ripetizioni -ACCONTO PRIMA RATA – art. 1, c. 13, legge n. 145/2018”; “1855” denominato “Imposta sostitutiva IRPEF e addizionali regionali e comunali sui compensi per lezioni private e ripetizioni – ACCONTO SECONDA RATA O UNICA SOLUZIONE – art. 1, c. 13, legge n. 145/2018”; “1856” denominato “Imposta sostitutiva IRPEF e addizionali regionali e comunali sui compensi per lezioni private e ripetizioni – SALDO – art. 1, c. 13, legge n. 145/2018”.

mercoledì 17 aprile 2019

IMU e TASI: la dichiarazione cambia data

Cambia il termine per la presentazione delle dichiarazioni IMU e TASI per le variazione avvenute l’anno precedente: si sposta dal 30 giugno, al 31 dicembre. La novità è contenuta nel progetto di legge sulle semplificazioni fiscali ora in Commissione Finanze della Camera.

mercoledì 17 aprile 2019

Invio corrispettivi: è attiva la consultazione per gli esoneri

Sul sito delle Finanze è attiva la procedura di consultazione pubblica relativa all’adozione del Dm finalizzato all’individuazione dei casi di esonero dall’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri in ragione della tipologia di attività esercitata. L’adempimento riguarda i commercianti al dettaglio e le attività assimilate (Dl n. 127/2015). L’obbligo partirà dal 1° luglio 2019 per i contribuenti con volume d’affari superiore a 400mila euro, dal 1° gennaio 2020 per chi sotto soglia.

mercoledì 17 aprile 2019

Cassazione: iscrizione a ruolo mancati versamenti Iva

La Corte di Cassazione si è pronunciata con la sentenza n. 9441 del 4 aprile 2019 in merito l’iscrizione a ruolo degli omessi versamenti Iva in caso di procedura di concordato preventivo in corso. Nel corso della procedura è possibile iscrivere a ruolo, a titolo straordinario, gli omessi versamenti Iva, a condizione che i termini di scadenza siano intervenuti prima dell’avvio della procedura. L’apertura di un concordato preventivo costituisce causa di fondato pericolo della riscossione, motivo per cui l’Amministrazione è legittimata ad emettere il ruolo (straordinario).

martedì 16 aprile 2019

Imposte Comunali: online le nuove addizionali

È disponibile, sul sito dell’Agenzia delle entrate, la tabella delle addizionali comunali all’Irpef 2019. Le nuove aliquote dovranno essere utilizzate nelle dichiarazioni 2019 anno di imposta 2018, e per gli acconti 2019.

martedì 16 aprile 2019

Rimborsi fiscali: comunicazione IBAN online

Per ottenere i rimborsi fiscali direttamente sul proprio c/c basta comunicare ad Agenzia entrate il proprio Iban. Al proposito è prevista una procedura dedicata per comunicarlo direttamente online, a cui si accede tramite PIN Fisconline o Entratel. Il modulo di compilazione lo si trova all’interno della procedura “rimborsi”.

martedì 16 aprile 2019

Saldo e stralcio cartelle: chi può aderire

Il “saldo e stralcio” delle cartelle interessa i contribuenti (persone fisiche) che dimostrino di trovarsi in situazione di grave e comprovata difficoltà economica (valore Isee non superiore a 20mila euro, oppure una procedura di liquidazione prevista dalla legge sul sovraindebitamento); consente di pagare i debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, con una percentuale che varia dal 16 al 35% dell’importo dovuto, già “scontato” delle sanzioni e degli interessi di mora. È possibile presentare richiesta di “saldo e stralcio” per i debiti affidati all’agente della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017.

martedì 16 aprile 2019

Rottamazione ter: cos’è

Si tratta di una terza possibilità di definizione agevolata delle cartelle aperta a tutti i contribuenti con debiti affidati alla riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, inclusi coloro che avevano aderito alle precedenti “rottamazioni” senza poi effettuare i pagamenti dovuti.

martedì 16 aprile 2019

Fattura elettronica: si allunga il termine per l’emissione

Piccola novità per la fattura elettronica: si allunga il termine per l’emissione. Lo prevede il progetto di legge sulle semplificazioni fiscali approvato in Commissione Finanze della Camera e atteso in Aula. Attualmente è fissato a 10 giorni, lo si vuole portare a 15 giorni. Novità interessano anche le sanzioni che, nel caso di omessa, errata o tardiva emissione delle fatture elettroniche, potrebbero essere ridotte al minimo edittale fino al 31 dicembre 2019.

martedì 16 aprile 2019

Precompilata: da oggi la consultazione

Con al messa a disposizione in consultazione del 730 precompilato 2019, parte la nuova stagione dichiarativa. Il modello sarà disponibile da oggi pomeriggio. Dal prossimo 2 maggio sarà possibile inviarlo; il modello Redditi potrà essere inviato dal 10 maggio.

lunedì 15 aprile 2019

Ademplimenti: per rottamazione-ter e saldo e stralcio domande entro il 30 aprile

Scade il 30 aprile p.v. il termine per inviare ad Agenzia Entrate/riscossione la domanda per accedere alla definizione “rottamazione-ter e saldo e stralcio cartelle”.  I contribuenti che intendono aderire possono consultare il sito internet http://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/ dove si trovano tutte le informazioni utili, i modelli da utilizzare, le guide alla compilazione e i servizi web messi a disposizione per inviare le domande online.

lunedì 15 aprile 2019

Redditi 2019: modifiche e istruzioni aggiornate

A seguito delle indicazioni sull’invio della dichiarazione annuale del 30 gennaio scorso, l’Agenzia delle Entrate (provvedimento n. 85457) aggiorna alcune informazioni e le specifiche tecniche del modello Redditi 2019.

lunedì 15 aprile 2019

INPS: rivalutati gli assegni familiari e assegni di maternità dei comuni

L’INPS informa (circolare 51 dell’11 aprile 2019) della rivalutazione degli assegni familiari e assegni di maternità dei comuni: 144,42 euro ai nuclei familiari, e 346,39 euro alle mamme. Cambiano anche i requisiti economici per richiederli: ANF limite ISEE pari a 8.745,26 euro; assegno di maternità limite ISEE pari a euro 17.330,01.

lunedì 15 aprile 2019

Detrazione cani guida per non vedenti: come usufruirne

La circolare 8/E del 10 aprile 2019 spiega come fruire della detrazione cani guida per non vedenti. La detrazione, salita a 1.000 euro grazie alla legge di bilancio 2019, spetta ai cittadini non vedenti che si affidano a un cane guida. Ne ha diritto solo la persona non vedente e non i soggetti di cui è fiscalmente a carico. L’unico requisito è avere un cane guida, non è necessario documentare di aver sostenuto effettivamente la spesa per il suo mantenimento. Tuttavia deve essere conservata: la documentazione attestante il possesso del cane guida; il certificato di invalidità che attesti la condizione di non vedente, rilasciato da una commissione medica pubblica. Si può anche autocertificare il possesso della documentazione, rispettando le modalità indicate dall’Agenzia delle Entrate con le circolari numero 7/E del 2018 e del 2017.

lunedì 15 aprile 2019

Decreto flussi 2019: in GU le quote anno e la domanda

Pubblicato sulla GU del 9 aprile 2019 il decreto flussi. La quota anno possibile è 30.850 di stranieri che potranno fare domanda per l’ingresso in Italia al fine di svolgere lavoro subordinato stagionale e non stagionale e lavoro autonomo.

lunedì 15 aprile 2019

730 precompilato: online gli applicativi per la richiesta

Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia, gli applicativi (provvisori) utili per la compilazione e il controllo della “Comunicazione di richiesta dei 730 precompilati 2019”. Gli applicativi rispettano le specifiche tecniche che saranno approvate nei prossimi giorni con provvedimento direttoriale. Successivamente sarà comunicata l’apertura del canale dedicato.

venerdì 12 aprile 2019

EquiPro: delega anche per i soggetti Iva

EquiPro estende l’opzione delega catacea anche ai contribuenti Iva. Grazie al nuovo protocollo d’intesa firmato da Agenzia delle entrate e Agenzia delle entrate-Riscossione i soggetti diversi dalle persone fisiche possono delegare il proprio intermediario a operare per loro conto, anche per aderire alla definizione agevolata delle cartelle entro il prossimo 30 aprile.

venerdì 12 aprile 2019

Pagare il bollo sulle fatture elettroniche via web

E’ rintracciabile nella sezione “Fatture e Corrispettivi” del sito dell’Agenzia, il servizio telematico per il calcolo e il versamento dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio, secondo le previsioni del decreto del Mef del 28 dicembre 2018.

venerdì 12 aprile 2019

Circolare 08/2019 legge di bilancio: colonnine di ricarica veicoli elettrici

La nuova detrazione IRPEF per l’acquisto e la posa in opera di infrastrutture di ricarica per i veicoli alimentati a energia elettrica spetta sia ai soggetti passivi Irpef sia a quelli Ires che sostengono le spese per gli interventi agevolabili, a condizione che siano possessori o detentori dell’immobile o dell’area in base a un titolo idoneo e le spese siano da loro sostenute.

venerdì 12 aprile 2019

Saldo e stralcio debiti anche per gli eredi

Tra i vari punti spiegati dalla circolare n. 08/2019 dell’Agenzia delle entrate il saldo e stralcio dei debiti in capo agli eredi. Questi ultimi, se vengono imputati dei debiti del de cuius, possono avvalersi della definizione agevolata. In caso di più eredi, l’accesso al saldo e stralcio da parte di uno di essi determina l’estinzione del carico, a prescindere dal comportamento degli altri.

venerdì 12 aprile 2019

Circolare 08/2019 legge di bilancio: credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo

Riguardo il credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo e le tipologie di spese ammissibili, vi rientrano anche i costi sostenuti per l’acquisto di materiali, forniture e altri prodotti analoghi direttamente impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo, anche per la realizzazione di prototipi o impianti pilota relativi alle fasi della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale. Gli effetti valgono dal periodo di imposta al 31 dicembre 2018.

venerdì 12 aprile 2019

Legge di bilancio 2019: circolare 08/2019

Il 10 aprile 2019 l’Agenzia delle entrate ha pubblicato una circolare di chiarimenti interpretativi della legge di bilancio 2019 (n. 08/2019). Ecco alcuni passi. Proroga e rimodulazione dell’iper ammortamento: maggiorazione del 170% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro, 100% per gli investimenti oltre 2,5 milioni e fino a 10 milioni, del 50% per gli investimenti oltre 10 milioni e fino a 20 milioni. L’applicazione è consentita solo per “nuovi” investimenti effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, ovvero fino al 31 dicembre 2020, a condizione che entro il 31 dicembre 2019 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20%.

giovedì 11 aprile 2019

Il codice tributo per pagare il bollo delle e-fatture

La risoluzione 42/2019 del 9 aprile 2019 istituisce sei nuovi codici tributo per versare l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche con i modelli “F24” e “F24 Enti pubblici”. Essi sono: 2521 – primo trimestre; 2522 – secondo trimestre; 2523 – terzo trimestre; 2524 – quarto trimestre; 2525 – sanzioni; 2526 – interessi.

giovedì 11 aprile 2019

Regime forfettario: circolare “sciogli dubbi”

Con la circolare 9/E del 10 aprile 2019 l’Agenzia delle entrate scioglie alcuni dubbi interpretativi riguardanti il “nuovo” regime forfettario 2019. Il regime forfetario si applica sia a chi è già in attività sia a chi ne intraprende una nuova; non è prevista una durata massima. I diritti d’autore concorrono al limite di 65mila euro solo se correlati con l’attività di lavoro autonomo svolta; chi esercita più attività, con codici Ateco differenti, deve considerare la somma dei ricavi e compensi relativi alle diverse attività. I contribuenti che, prima della pubblicazione della circolare, pur avendone i requisiti non hanno adottato il regime forfetario ed hanno applicato l’Iva in modo ordinario, possono emettere una nota di variazione per correggere gli errori commessi in fattura, da conservare, ma senza obbligo di registrazione. Non si fuoriesce dal regime forfetario in corso d’anno: in caso di perdita dei requisiti verrà disapplicato a partire dall’anno successivo. 

giovedì 11 aprile 2019

IVA: aliquota agevolata per le lettiere uso domestico

Si applica l’aliquota Iva ridotta (10%) alla vendita di lettiere di origine vegetale per animali domestici. E’ la risposta all’interpello n. 105/2019 data dall’Agenzia delle Entrate. Le lettiere di origine vegetale per animali domestici sono comprese tra i prodotti di cereali altrimenti lavorati.

giovedì 11 aprile 2019

Esterometro: il 30 aprile invio dati del primo trimestre 2019, non dovuto per estrazione depositi Iva

Il 30 aprile è il primo appuntamento con l’esterometro. L’Agenzia delle entrate, con la risposta all’interpello n. 104/2019, ha specificato che l’estrazione di beni da un deposito Iva da parte del rappresentante fiscale di un soggetto non stabilito ai fini Iva in Italia non richiede la presentazione dell’esterometro, né emissione di autofattura xml. L’adempimento interessa solo i soggetti stabiliti ai fini Iva in Italia.

giovedì 11 aprile 2019

Fatture elettroniche: cessioni di prodotti in studio medico

In risposta all’interpello n. 103/2019, l’Agenzia delle entrate ha specificato un caso di obbligatorietà all’emissione della fattura elettronica da medici. In particolare và emessa ogniqualvolta si vende un prodotto estetico a persone fisiche. Fanno eccezione le vendite da comunicare al Sistema tessera sanitaria in quanto la spesa è detraibile a particolari condizioni. In caso di divieto di fatturazione elettronica tramite SdI, a fronte dell’obbligo di documentare la prestazione tramite fattura, questa potrà essere emessa in formato analogico.

giovedì 11 aprile 2019

Approvato il DEF: pericolo aumento Iva

E’ stato approvato il DEF con problemi di “numeri”. Intanto viene confermata la recessione: crescita ferma a 0,2% grazie a “reddito di cittadinanza e quota 100”, inoltre si prospetta lo “spettro” aumento Iva. Ebbene, se verrà introdotta la flat tax, per trovare le coperture sarebbe necessario aumentare l’Iva. Questo dice Tria, Di Maio smentisce.

mercoledì 10 aprile 2019

Definizione Pvc: l’Agenzia fornisce altri chiarimenti

Con la circolare n. 7/e del 9 aprile 2019, l’Agenzia delle entrate fornisce altri chiarimenti in merito la definizione agevolata dei Pvc. Il contribuente è tenuto a “definire il contenuto integrale dei Pvc”. Detta definizione”integrale” non contempla argomenti che, pur appartenendo al pvc, non riguardano direttamente le violazioni definibili. Inoltre: possono anche le violazioni constatate nei confronti di soggetti che, rientranti in uno specifico regime agevolativo, sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione, ma non dal versamento del tributo.

mercoledì 10 aprile 2019

Bonus pubblicità: il codice tributo

E’ stato istituito, con la risoluzione 41/E dell’8 aprile 2019, il codice tributo per l’utilizzo in compensazione del bonus pubblicità. Il codice tributo: “6900”  va riportato nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento del credito, nella colonna “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” bisogna indicare l’anno di concessione del credito. L’F24 può essere trasmesso solo telematicamente. Nel caso in cui l’importo del credito d’imposta utilizzato in compensazione risulti superiore all’ammontare comunicato, il modello viene scartato.

mercoledì 10 aprile 2019

Pace fiscale: anche le sanzioni nella definizione

In risposta all’interpello numero 101/2019, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che anche gli atti di irrogazione delle sanzioni per la violazione dell’obbligo di separata indicazione, in dichiarazione, dei costi black list possono rientrare nella definizione agevolata.

mercoledì 10 aprile 2019

Lipe quarto trimestre: oggi scade il termine di invio (prorogato)

Si ricorda che oggi, 10 aprile, scade il termine (prorogato) per l’invio della Lipe del quarto trimestre 2018.

mercoledì 10 aprile 2019

E-fatture: i chiarimenti della Fondazione Commercialisti sulla conservazione

E’ stato pubblicato dal CNDCEC e dalla Fondazione Commercialisti un documento: “Le novità e gli ultimi chiarimenti sulla fatturazione elettronica tra privati”. Il documento contiene i principali chiarimenti interventi in materia di fatturazione elettronica, ed anche sulla sua conservazione, raccolti in base alle indicazioni date dall’Agenzia delle Entrate nel corso dei vari Videoforum e delle FAQ pubblicate sul sito web dell’Agenzia.

mercoledì 10 aprile 2019

Scadenze: modello Iva TR primo trimestre 2019

Entro il 30 aprile p.v. è possibile presentare il Modello Iva TR relativo al primo trimestre 2019. La presentazione consente di richiedere il rimborso e/o l’utilizzo in compensazione nel mod. F24 del credito Iva periodo.

martedì 9 aprile 2019

Autoliquidazione Inail 2018/2019

Sono state diramate dall’Inail (nota n. 5354 del 3 aprile 2019) le istruzioni operative riguardanti l’Autoliquidazione 2018/2019; sono aggiornate le tariffe vigenti dal 1° gennaio 2019.

martedì 9 aprile 2019

Regole europee autotrasporto: congelati i tempi di guida e cabotaggio

In materia di autotrasporto vengono bloccate alcune regole che vorrebbe l’Europa riguardanti i tempi di guida e cabotaggio. In un primo passaggio dell’iter parlamentare i tempi di guida e di riposo peggioravano, dando più possibilità ai vettori dell’Est europeo: si sarebbero sfruttati i tempi di riposo solo dalla quarta settimana mese, concentrando il lavoro su tre settimane gestite in modo continuativo. Grazie ad una mobilitazione degli europarlamentari dell’ovest, si è giunti ad un compromesso lasciando invariate le vecchie norme sui temi di guida e riposo e stringendo sul cabotaggio: dopo tre giorni in uno Stato estero il camion dovrà trascorrere almeno 60 ore nello Stato in cui ha sede.

martedì 9 aprile 2019

770: 12 adempimenti mensili invece che un unico modello …

Il modello 770  potrebbe dirci addio dal 2020: è una delle novità contenute nel DdL semplificazioni fiscali. Al suo posto verrebbero approvate 12 nuove comunicazioni mensili da trasmettere all’Agenzia delle entrate. I datori di lavoro sarebbero obbligati ad inserire, nel modello F24, il codice fiscale di ciascun contribuente nei confronti dei quali sono state operate le ritenute d’acconto mensili. E chiamiamola pure semplificazione ….

martedì 9 aprile 2019

Bonus sociali: terzo figlio e assegno di maternità

E’ fissato un nuovo limite Isee per bonus terzo figlio e assegno di maternità dei Comuni. L’assegno al nucleo familiare INPS riconosciuto dai Comuni alle famiglie con almeno tre figli sarà pari a 144,42 euro al mese a partire dal 1° gennaio 2019, l’assegno di maternità dei Comuni a 346 euro. Il valore Isee 2019 è fissato in 8.745,26 euro.

martedì 9 aprile 2019

Entrate tributarie Italia: dati in crescita

Sono in crescita le entrate tributarie in Italia, il Mef dichiara un introito di 66.963 milioni di euro nel periodo gennaio/febbraio 2019; un incremento dello 0,3%. L’aumento principale arriva dalle imposte indirette: + 3,7%; in calo le indirette e un + 5,1% per le entrate da accertamento e controllo. Crescono anche, dell’1%, le somme che arrivano dagli enti territoriali.

martedì 9 aprile 2019

In GU il decreto che individua le associazioni che godono di esenzione Ires

Il DM 22 marzo 2019 è stato pubblicato nella GU del 6 aprile 2019. Il decreto individua le associazioni operanti nel settore delle manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi ed alle tradizioni delle comunità locali e che sono esentate dall’Ires. 

lunedì 8 aprile 2019

Economia: crolla l’industria in Germania

Anche l’industria tedesca è in recessione, a febbraio gli ordini industriali sono crollati inaspettatamente del 4,2%, e il dato annua registra una flessione dell’8,4%.

lunedì 8 aprile 2019

Società: nuovi limiti per la nomina del revisore

In base alla nuova disciplina del fallimento (Dl n. 14/2019), sono state effettuate modifiche riguardanti l’organo di controllo delle Srl. Sono più basse le soglie previste per la nomina obbligatoria dell’organo di controllo o del revisore delle Srl, ed è più amplia la platea di soggetti che potranno ricoprire l’incarico.

lunedì 8 aprile 2019

Decreto crescita: agevolazioni per il “rientro dei cervelli”

Il decreto crescita aggiorna le agevolazioni previste per il “rientro dei cervelli” in Italia. Tra le principali modifiche: la durata del regime di favore, a partire dal 2020 viene spostato a 6 anni e per i lavoratori impatriati la riduzione dell’imponibile passa dal 50 al 70%.

lunedì 8 aprile 2019

Decreto crescita: nuovo adempimento per e-commerce

Il decreto crescita prevede un nuovo adempimento Iva per chi vende tramite e-commerce. Si tratta di nuove comunicazioni Iva che partiranno da luglio 2019. Si tratterebbe di un nuovo strumento per combattere l’evasione Iva (così dicono …). La cadenza di trasmissione sarà trimestrale.

lunedì 8 aprile 2019

Semplificazioni fiscali: nuove attribuzioni a commercialisti e avvocati

Nel disegno di legge sulle semplificazioni fiscali, un emendamento prevede che il contratto di cessione e affitto d’azienda potrà essere firmato come scrittura privata anche dal commercialista o dall’avvocato. Finora l’operazione era consentita solo ai notai.

lunedì 8 aprile 2019

Decreto crescita: approvato il 4 aprile 2019

Il decreto crescita è stato approvato dal consiglio dei ministri il 4 aprile 2019, si attende ora la pubblicazione del testo ufficiale. Da quanto anticipato, le misure riguardano imprese ma anche famiglie, con misure finalizzate ad incentivare gli investimenti.

venerdì 5 aprile 2019

Decreto crescita: Imu con deducibilità aumentata

Aumenta la deducibilità IMU per gli immobili strumentali: il decreto crescita rivede le regole previste dalla Legge di Bilancio. Si incrementa del 10% la percentuale di deduzione riconosciuta già a partire dal 1° gennaio 2019 e di un ulteriore 10% per il periodo d’imposta successivo. Pertanto, dal corrente anno, l’Imu degli immobili strumentali all’attività d’impresa, arti e professioni potrà essere portata in deduzione dal reddito nella misura del 50%; dal 2020 la percentuale sale al 60%.

venerdì 5 aprile 2019

Adempimenti: entro il 23 aprile il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture

Entro il 23 aprile (essendo il 20/21/22 festa) bisogna effettuare il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche del primo trimestre 2019. L’importo da versare sarà comunicato direttamente nell’area riservata del soggetto passivo.

venerdì 5 aprile 2019

Credito d’imposta R&S: la generazione del software non è contemplato

Il credito d’imposta R&S riguarda investimenti di attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Con la risoluzione n. 40/E del 2 aprile 2019, l’Agenzia delle entrate interviene nuovamente sul tema. In un interpello si chiedeva se: “era ammesso al beneficio un progetto d’investimento avente a oggetto attività ascrivibili in senso ampio alla gestione applicativa di un software”. Nel documento si chiarisce che la tipologia prospettata non rientra tra quelle di ricerca e sviluppo, in quanto, pur presentando varianti rispetto alle alternative già esistenti sul mercato, si basa sull’utilizzo di strumenti e tecnologie già diffuse anche nello stesso settore in cui opera l’impresa.

venerdì 5 aprile 2019

Dichiarazione iva: da riepilogare le lettere di intento

Le lettere di intento ricevute nel 2018 dall’esportatore abituale devono essere indicate nella dichiarazione Iva 2019. Esse, prima dell’effettuazione dell’operazione devono essere state riscontrate telematicamente, poi devono essere riepilogate nella dichiarazione Iva, indicando il numero di protocollo attribuito dal sistema informativo all’invio telematico effettuato dall’esportatore abituale.

venerdì 5 aprile 2019

Canali di assistenza e contatto Agenzia delle entrate

L’Agenzia delle entrate amplia i canali di assistenza e contatto da parte dell’utenza. Viene attivato un “ticket virtuale” anche per i servizi catastali e ipotecari;  l’app “AgenziaEntrate” si incrementa di nuove funzionalità attraverso le quali è possibile inviare e-mail all’Agenzia, e collegarsi telefonicamente al call center. Per gli Sms è cambiato il numero telefonico da comporre: ora è il 3399942645.

venerdì 5 aprile 2019

5‰ 2019: online il software per la domanda

E’ stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’applicativo per la compilazione e la predisposizione del tracciato telematico della domanda 5‰ da parte di enti del volontariato e associazioni sportive dilettantistiche. La domanda può essere presentata fino al 7 maggio. L’elenco provvisorio dei nuovi iscritti sarà pubblicato il prossimo 14 maggio e il 25 maggio il definitivo.

giovedì 4 aprile 2019

CTR: deducibilità degli interessi passivi abitazione principale

Importante sentenza della Ctr Emilia Romagna riguardante la detraibilità degli interessi passivi per costruzione abitazione principale. La sentenza n. 2393/6/2018 afferma che gli interessi passivi sul mutuo per la costruzione dell’abitazione principale sono detraibili anche in caso di restauro e risanamento conservativo e non solo di ristrutturazione edilizia.

giovedì 4 aprile 2019

770 verso l’abrogazione ma con un nuovo adempimento

Si continua a richiedere l’abrogazione del modello 770, visto che l’Amministrazione è ormai in possesso di tutti i dati. Nel decreto semplificazioni è stato inserito un emendamento che muove in tal senso. Ma attenzione … la sua abrogazione comporterebbe l’introduzione di un nuovo adempimento con cadenza mensile.

giovedì 4 aprile 2019

Bilancio 2018: le istruzioni di Unioncamere online

E’ online, sul sito di Unioncamere e sul portale del Registro delle imprese, il “Manuale operativo per il deposito bilanci al registro delle imprese per la Campagna bilanci 2019”. I bilanci chiusi al 31 dicembre 2018 devono utilizzare la nuova tassonomia XBRL 2018-11-04 da utilizzare obbligatoriamente per le presentazioni effettuate dal 1° marzo 2019. Il Bilancio d’esercizio deve essere depositato presso il Registro delle Imprese territorialmente competente entro 30 giorni dalla data di approvazione da parte dell’assemblea dei soci. Nei termini ordinari sono 120 giorni dalla data di chiusura dell’esercizio, in quelli straordinari, se previsti dallo Statuto, 180 giorni. I diritti di segreteria sono pari a 62,70 euro (92,70 euro per deposito effettuato mediante supporto informatico digitale) e 37,70 euro per le cooperative sociali iscritte a questa categoria ai sensi della Legge 381/91 (47,70 euro se la presentazione avviene su supporto informatico digitale), più imposta di bollo di 65 euro da cui sono esentate le cooperative sociali. Per le start-up innovative e per gli incubatori certificati di sturt up (per questi solo i primi cinque anni), iscritti nell’apposita sezione speciale, il deposito del bilancio è esente dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria.

giovedì 4 aprile 2019

Decreto crescita: le novità

Il decreto crescita dovrà essere approvato entro il 10 aprile. Tra le novità: rottamazione ter per le tasse locali, riduzione strutturale dell’Ires che sostituirà la mini-Ires, regime forfettario per le partite Iva con dipendenti, obbligo di fatturazione elettronica per le imprese anche per le operazioni verso San Marino, misure fiscali per la crescita economica, ripristino del superammortamento, rilancio degli investimenti privati, tutela del made in Italy.

giovedì 4 aprile 2019

Reddito di cittadinanza: aggiornati i moduli

L’Inps ha aggiornato i moduli del reddito di cittadinanza con le novità approvate dalla Legge. Attualmente la richiesta del sussidio è ferma, ma a breve. E’ previsto che per i primi cinque giorni del mese il sistema è bloccato per riaprire dal sesto giorno, con le richieste dei nuovi aspiranti beneficiari.

giovedì 4 aprile 2019

IRAP 2019: approvate le specifiche tecniche

Sono state approvate le specifiche tecniche per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione IRAP 2019 (provvedimento del 1° aprile 2019). La trasmissione ha periodicità mensile a partire dal trentesimo giorno successivo alla data di scadenza della presentazione della dichiarazione IRAP.

mercoledì 3 aprile 2019

Decreto crescita: nuove opzioni per la pace fiscale

Il decreto crescita riapre sulla pace fiscale per comuni, regioni, province e città metropolitane, con la possibilità di definizione agevolata dei debiti del periodo compreso tra il 2000 ed il 2017 riferiti a rottamazione bollo auto, multe e tasse locali (IMU, TASI e TARI). Il testo sarà in discussione in consiglio dei ministri venerdì.

mercoledì 3 aprile 2019

Agevolazioni Imu/Tasi: una sentenza della Corte di Cassazione

Con la sentenza n. 8627/2019, la Corte di Cassazione ha sancito che ai fini della riduzione Imu e Tasi, in caso di casa concessa in comodato d’uso gratuito, basta trasmettere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio via fax al Comune. La ratio della sentenza è che non importa la forma della dichiarazione, ma il “principio di collaborazione e buona fede” del contribuente nel rapporto con l’Ente impositore.

mercoledì 3 aprile 2019

Interpelli: agevolazioni ZFU sisma centro Italia

In risposta all’interpello n. 90 del 2019, l’Agenzia delle Entrate fornito alcuni chiarimenti in merito all’agevolazione ZFU sisma centro Italia del 2016. Il decreto n. 50/2017 ha previsto per le imprese ubicate nella zona indicata un esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali per il periodo d’imposta 2017 e i tre successivi. Inoltre (chiarimento) sono esonerate dalle imposte sul reddito, Irap e IMU per gli immobili siti nella ZFU, posseduti e utilizzati per l’esercizio dell’attività economica, oltre all’esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

mercoledì 3 aprile 2019

Riduzione premi Inail: la Corte dei Conti dà il via libera

Sono state approvate e sono operative le nuove tariffe Inail ridotte del 32%. La “certificazione” è avvenuta con la registrazione dei decreti interministeriali il 26 marzo da parete della Corte dei Conti.

mercoledì 3 aprile 2019

Adempimenti: la comunicazione delle strutture sanitarie private

Le strutture sanitarie private devono comunicare entro il prossimo 30 aprile, all’Agenzia delle entrate, i compensi riscossi nel 2018 per conto dei medici/paramedici per l’attività derivante dal rapporto diretto col paziente, nell’ambito della struttura sanitaria. La comunicazione deve essere trasmessa telematicamente; il modello è “Modello SSP”.

mercoledì 3 aprile 2019

Liti fiscali pendenti: fuori le controversie per cartelle, ruoli e avvisi

Con la circolare n. 6/E del 1° aprile 2019 l’Agenzia delle Entrate fa chiarezza sulla definizione delle liti fiscali pendenti. Non rientrano nella procedura le controversie aventi ad oggetto ruoli, cartelle di pagamento e avvisi di liquidazione. La deadline è fissata il 31 maggio con l’invio dell’istanza e il pagamento del dovuto.

martedì 2 aprile 2019

Sisma centro Italia: approvate le specifiche tecniche

L’Agenzia delle entrate (provvedimento 29 marzo 2019) ha approvato le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi ai finanziamenti agevolati da parte dei soggetti finanziatori così come previsto dall’art. 5 del Dl n. 189/2016, convertito in legge n. 229/2016 (sisma centro Italia).

martedì 2 aprile 2019

E-fatture: nuove specifiche tecnica da Agenzia delle entrate

Il prossimo 8 aprile saranno pubblicate nuove specifiche tecniche per le fatture elettroniche. Sono forniti chiarimenti riguardo il termine dei 5 gg per l’invio della ricevuta di scarto. Il termine per la consegna della ricevuta di scarto dovrà essere calcolato prendendo come riferimento non la data di invio, ma il momento di ricezione da parte del SdI. La data e ora di ricezione è presente nella ricevuta di consegna e nella ricevuta di impossibilità di recapito che il SdI invierà al soggetto emittente.

martedì 2 aprile 2019

Dichiarazioni: Iva 2019 la presenza di crediti e i mancati versamenti periodici

La dichiarazione Iva 2019 complica la vita ai contribuenti e agli addetti ai lavori in caso di presenza di credito annuale e mancati versamenti periodici. Dalle istruzioni si legge che gli omessi versamenti periodici impediscono l’esposizione del credito Iva, o ne riducono l’ammontare. Come operare? L’interessato potrà comunque utilizzare il credito “ridotto” in compensazione per effettuare il ravvedimento dell’Iva a debito non versata in occazione delle liquidazioni periodiche; successivamente dovrà presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa dopo la scadenza (fissata il 30 aprile) ed esporre il credito totale.

martedì 2 aprile 2019

Bonus asilo nido 2019

Per ottenere il bonus asili nido, che prevede un assegno fino a 1.500 euro di importo, è necessario presentare domanda all’Inps. Tra i requisiti per fare domanda non sono previsti limiti di reddito, l’età del bambino deve essere compresa tra 0 e 3 anni, ed è necessario trasmettere i documenti di spesa. Le istruzioni per la presentazione della domanda sono contenute all’interno della circolare Inps del 31 gennaio 2019.

martedì 2 aprile 2019

Dichiarazioni: la compensazione dei crediti

Per poter effettuare la compensazione dei crediti derivanti dalla dichiarazioni dei redditi, a volte è necessario il visto di conformità. Lo si deve apporre sempre per crediti superiori a 5.000 euro annui. Ne sono esentati solo i contribuenti che applicano gli ISA e che conseguono un determinato livello di affidabilità fiscale, nei seguenti limiti: per un importo non superiore a 50.000,00 euro annui relativamente all’IVA e per un importo non superiore a 20.000,00 euro annui relativamente alle imposte dirette e all’IRAP. 

martedì 2 aprile 2019

SRL: i versamenti in conto capitale

Prassi molto usata sono i versamenti in conto capitale nelle Srl. L’operazione serve per rimpinguare le casse della società, in vista di qualsivoglia necessità. Civilisticamente non sono disciplinati da alcuna disposizione di legge specifica; possono essere effettuati in contanti, o anche in natura. Dal punto di vista fiscale è applicabile l’art. 88 c. 4 del Tuir, che non li configura come sopravvenienze attive, confermando, tra l’altro, la legittimità dell’operazione.

lunedì 1 aprile 2019

Pubblicato l’elenco dei beneficiari il 5‰ – al via le iscrizioni 2019

E’ online, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’elenco permanente 2019 dei beneficiari il 5‰. L’elenco non è ancora definitivo, perché gli interessati hanno tempo fino al 20 maggio per comunicare eventuali errori riscontrati o mancati aggiornamenti. Il 3 aprile si apre la “stagione” 2019: in base al Dpcm 23 aprile 2010, gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche potranno trasmettere all’Agenzia delle entrate, dal 3 aprile e fino al 7 maggio, istanza telematica per entrare a far parte del suddetto elenco.

lunedì 1 aprile 2019

Decretone: la riforma delle pensioni e il reddito di cittadinanza

Con l’approvazione del Dl 4/2019 (decretone), le misure proposte dal Governo in tema pensionistico sono in vigore da oggi. Sono tante le novità che riguardano il reddito di cittadinanza e la riforma previdenziale. Tra queste: l’eliminazione del tetto d’età per il riscatto agevolato della laurea, lo stop delle finestre per i lavori gravosi e la possibilità per coloro che decideranno di aderire a quota 100 di di richiedere l’anticipo del trattamento di fine rapporto fino a 45 mila euro. Riguardo il reddito di cittadinanza sono più flessibili i criteri d’accesso per le famiglie con disabili ed è stato introdotto un minimo retributivo di 858 euro per verificare la congruità dell’offerta di lavoro.

lunedì 1 aprile 2019

Antiriciclaggio: dal 1° aprile nuova comunicazione oggettiva

Da oggi 1° aprile è in vigore un nuovo criterio di comunicazione oggettiva in tema di antiriciclaggio: banche ed intermediari finanziari dovranno comunicare i dati dei clienti che effettuano movimentazione di denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 euro nel corso di un mese.

lunedì 1 aprile 2019

Decretone: più tempo alla detrazione Iva

Il decreto fiscale 2019 appena approvato (decretone) dà più tempo alla detrazione Iva delle liquidazioni infrannuali. Rientrano nel novero di detraibilità nelle liquidazioni Iva periodiche anche le fatture relative ad operazioni effettuate nel mese precedente, ricevute e registrate entro il giorno 15 del mese successivo.

lunedì 1 aprile 2019

CNDCEC: chiarimenti sulla trasformazione in STP

Il CNDCEC, nel numero di “Pronto ordini” n. 53/2019, ha chiarito che è consentito trasfomare uno studio associato in STP, senza effettuare il passaggio intermedio del riconoscimento dell’associazione. Si tratterebbe di una trasformazione eterogenea atipica.

lunedì 1 aprile 2019

Formazione continua revisori legali

Ai fini della formazione professionale degli iscritti negli albi dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, per il riconoscimento dell’equipollenza della formazione già assolta come revisore legale sono stati aggiornati degli allegati n. 1 e 2 del protocollo d’intesa MEF–CNDCEC. Lo ha comunicato il CNDCEC con l’informativa n. 26 del 27 marzo 2019.

venerdì 29 marzo 2019

Decretone: ridotta la responsabilità dei Caf e dei professionisti abilitati

E’ stato approvato in via definitiva il Dl n. 4/2019 (Decretone), si attende ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Alcune novità riguardano Caf e professionisti abilitati del rilascio del visto di conformità per i 730. L’art. 7-bis modifica l’art. 39 co. 1 del Dl n. 241/97, contenente le sanzioni in materia di rilascio infedele del visto di conformità. Viene soppressa la responsabilità per il pagamento di imposta ed interessi che sarebbero stati richiesti al contribuente ex art. 36-ter Dpr 600/73 in caso di rilascio del visto infedele, anche se l’errore non sia imputabile a dolo/colpa grave del contribuente.

venerdì 29 marzo 2019

Credito R&S: i chiarimenti dell’Amministrazione

Ecco alcuni chiarimenti forniti dall’Amministrazione in relazione al credito d’imposta per ricerca e sviluppo. Il credito non è cedibile in quanto il fruitore  deve coincidere con l’effettivo beneficiario dell’agevolazione (interpello 72/2019); i costi per servizi rilevano nell’anno in cui sono sostenuti anche se capitalizzati e ammortizzati in esercizi successivi (interpelli 73 e 86/2019); la certificazione utile all’ottenimento del credito d’imposta non richiede al soggetto certificatore di operare valutazioni di carattere tecnico sull’ammissibilità delle attività svolte dall’impresa.

venerdì 29 marzo 2019

L’Inps denuncia tentativi di truffa tramite e-mail o telefono

L’Inps ha diffuso un comunicato, il 27 marzo 2019, di tentativi di truffa a suo nome tramite e-mail o telefono. Viene richiesto di aggiornare le proprie coordinate bancarie o altri dati sensibili da parte di presunti operatori dell’Istituto. Si tratta una truffa e si consiglia agli utenti di non accedere al link e di non fornire telefonicamente dati sensibili.

venerdì 29 marzo 2019

CU Inail scaricabile dal 1° aprile

La CU Inail sarà disponibile dal 1° aprile. I lavoratori che nel corso del 2018 hanno percepito somme dall’Istituto potranno scaricare il modello o richiederne il rilascio a CAF autorizzati ol contact center INAIL.

venerdì 29 marzo 2019

Professionisti: rottamazione cartelle e contributi

La Cassa di previdenza dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili informa che non sarà possibile accedere alla rottamazione ter per i contributi non versati dai propri iscritti. Per evitare incertezze sta inviando comunicazioni dirette con l’informativa che non è prevista né la rottamazione ter, né la disciplina del saldo e stralcio cartelle. 

venerdì 29 marzo 2019

Scadenze: la dichiarazione benefici gasolio autotrazione

L’Agenzia delle Dogane, con una nota del 25 marzo 2019, ha ricordato che il 30 aprile è il termine ultimo per l’invio della dichiarazione dei consumi di carburante (gasolio) effettuati nel 1° trimestre 2019. La dichiarazione è utile per fuire dei benefici fiscali previsti nel settore del trasporto. 

giovedì 28 marzo 2019

Credito imposta R&S: fuori il costo del marchio

L’Agenzia delle Entrate, in risposta all’interpello n. 86 del 2019, ha chiarito che  il costo del marchio non rientra tra quelli agevolabili dal credito d’imposta ricerca e sviluppo, perché non presenta il requisito di invenzione industriale. Stessa sorte per i costi per realizzazione di prototipi che non sono compresi nell’elenco.

giovedì 28 marzo 2019

Fatca e Crs: invio dati entro il 20 giugno

L’invio dei dati per Fatca e Crs da parte degli operatori finanziari è rimandata dal 30 aprile 2019 al 20 giugno 2019. Parliamo delle comunicazioni che detti operatori devono inviare per contrastare i fenomeni di evasione fiscale internazionale.

giovedì 28 marzo 2019

Flat tax dipendenti: dibattito aperto

Il cantiere flat tax per i dipendenti è aperto. Come anticipato, sarebbe posizionata al 15% l’aliquota fiscale per i redditi fino a 50.000 euro; tale imposizione dovrebbe comprendere anche le aliquote regionali e comunali. La base imponibile di riferimento, però, non è quella individuale, bensì quella familiare; non sono previste detrazioni fiscali ma solo una deduzione commisurata al numero dei familiari e il loro reddito complessivo.

giovedì 28 marzo 2019

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it