Notizie Fiscali

  • Ricerca

Imprese sociali: disposizioni in materia di operazioni straordinarie, cessioni d’azienda e devoluzioni

Il D.M. Lavoro e Politiche sociali 27 aprile 2018, in vigore dal 3 luglio 2018, contiene disposizioni in materia di trasformazione, fusione, scissione, cessione d’azienda e devoluzione del patrimonio da parte delle imprese sociali. Vengono definite le modalità con le quali tali imprese pongono in essere le operazioni straordinarie ed effettuano la comunicazione dei beneficiari della devoluzione del patrimonio in caso di scioglimento volontario o di perdita volontaria della qualifica. In generale, l’organo di amministrazione dell’impresa sociale notifica al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con atto scritto avente data certa, l’intenzione di procedere ad un’operazione straordinaria di trasformazione, fusione, scissione o cessione di azienda o di un ramo relativo allo svolgimento dell’attività d’impresa di interesse generale, allegando alla comunicazione la documentazione indicata dal Decreto. Il Ministero svolge un’istruttoria, al termine della quale rilascia l’autorizzazione o emette un provvedimento di diniego. In assenza di un provvedimento espresso, l’autorizzazione si intende concessa decorsi 90 giorni dalla ricezione della notificazione.

venerdì 22 giugno 2018

Risultati contabili del 730: è in linea il software di visualizzazione e stampa

È online il software “Visualizzazione 730-4 2018” che consente ai sostituti d’imposta la visualizzazione e la stampa dei dati contenuti nei modelli 730-4. Sono i risultati contabili delle dichiarazioni 730, che i Centri di assistenza fiscale e i professionisti abilitati trasmettono all’Agenzia delle entrate e che questa, entro dieci giorni dalla ricezione, mette a disposizione dei datori di lavoro e degli enti pensionistici affinché possano effettuare le operazioni di conguaglio.

venerdì 22 giugno 2018

In linea il software per spiegare “gli errori” segnalati dalle anomalie SdS

E’ pubblicato sul sito dell’Agenzia delle entrate, il software di “compilazione anomalie 2018”, che consente, ai contribuenti o ai loro intermediari, di fornire eventuali chiarimenti o precisazioni, in relazione alle anomalie segnalate dall’Amministrazione finanziaria sulla base dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, per le annualità 2014, 2015 e 2016.

venerdì 22 giugno 2018

Bonus pubblicità 2018: caratteristiche dell’agevolazione

E’ stato emesso il decreto attuativo sul bonus pubblicità 2018.  La richiesta del bonus si può effettuare a mezzo istanza tra il sessantesimo e il novantesimo giorno successivi alla data di pubblicazione in GU. Possono accedere all’agevolazione i soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo, nonché gli enti non commerciali, che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie di valore incrementale rispetto a quanto effettuato nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione. Il valore dell’incremento deve superare almeno dell’1% il valore di quello dell’anno precedente. Sulla spesa incrementale sostenuta dall’impresa o dal lavoratore autonomo l’importo del credito d’imposta spettante sarà pari al 75%, elevato al 90% per le microimprese, PMI e startup innovative. Rientrano tra le spese ammesse al bonus pubblicità 2018 quelle relative: all’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali su quotidiani e periodici nazionali e locali, anche online, ovvero effettuati nell’ambito della programmazione di tv o radio analogiche e digitale. Il credito d’imposta attribuito potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione tramite modello F24.

venerdì 22 giugno 2018

Tracciabilità degli stipendi

Come noto la legge di bilancio 2018 ha disposto la tracciabilità degli stipendi dal 1° luglio. I pagamenti consentiti saranno solo quelli tracciabili e la firma della busta paga non costituirà più prova dell’avvenuto pagamento degli stipendi. I mezzi consentiti per il pagamento sono: bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore; strumenti di pagamento elettronico; pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento; emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato. L’impedimento s’intende comprovato quando il delegato a ricevere il pagamento è il coniuge, il convivente o un familiare, in linea retta o collaterale, del lavoratore, purché di età non inferiore a sedici anni. Nel caso di utilizzo di mezzi diversi da quali espressamente previsti, è disposta la sanzione amministrativa pecuniaria da €. 1.000 ad €. 5.000.

venerdì 22 giugno 2018

Liti tributarie pendenti a -8,51% nel primo trimestre 2018

Le liti fiscali pendenti continuano a calare: nel primo trimestre del 2018 si sono ridotte dell’8,51% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si riduce il contenzioso con il Fisco per i due gradi di giudizio dello 0,61% (-358 ricorsi) rispetto al primo trimestre 2017 e del -9,67% (-6.248 ricorsi) nei confronti dello stesso periodo del 2016. Le analisi sono contenute nel rapporto sul contenzioso tributario con le relative appendici statistiche, pubblicati sul sito del dipartimento delle Finanze.

venerdì 22 giugno 2018

Comunicazioni locazioni brevi 2017: proroga al 20 agosto

Concesso lo slittamento dei termini per la comunicazione delle locazioni brevi. Il termine previsto del 30 giugno 2018 sarebbe prorogato al prossimo 11 agosto; visto che questa data rientra nel periodo feriale compreso tra il 1° e il 20 agosto, slitta al 20 agosto.

giovedì 21 giugno 2018

MISE: pubblicati gli elenchi dei beneficiari del bonus Zfu ex “obiettivo convergenza”

Pubblicato sul sito del ministero dello Sviluppo economico il decreto direttoriale del 18 giugno 2018, che approva gli elenchi dei beneficiari delle agevolazioni fiscali e contributive previste per le zone franche urbane di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa – Carrara. La norma agevolativa “originaria” è quella prevista dall’articolo 1, commi da 341 a 341-ter della legge 296/2006 (Finanziaria 2007). La misura introdotta a favore delle piccole e microimprese e dei professionisti delle Zfu, è stata di recente modificata dal Dm 5 giugno 2017, che è intervenuto sul Dm 10 aprile 2013, in base alla nuova disciplina europea in materia di aiuti de minimis.

giovedì 21 giugno 2018

Giurisprudenza: la mancata notifica dei ruoli decade se c’è rateazione

E’ inammissibile, per i giudici di cassazione, l’impugnazione contro l’atto dell’Agenzia delle entrate  proposta dal contribuente e basata sul fatto che non era venuto a conoscenza della cartella e dei ruoli. Con l’ordinanza n. 16098 del 18 giugno 2018, la Corte di cassazione smentisce un contribuente sulla mancata notifica di cartella e ruoli per il fatto che lo stesso ha “riconosciuto il debito” chiedendo la rateazione della cartella. Il fatto comporta l’interruzione del decorso del termine di prescrizione e si pone quindi in maniera incompatibile con la pretesa di non avere ricevuto la notifica prevista.

giovedì 21 giugno 2018

Cassazione: impresa familiare ed imponibilità Irap

La Corte di Cassazione ritiene che l’agente di commercio che si avvale della collaborazione di moglie e figli è tenuto al versamento l’Irap. Si legge: “se non espressamente esentati, tutti i soggetti che producono reddito di impresa, commerciale od agricola, sono tenuti al versamento dell’imposta regionale sulle attività produttive. L’imprenditore familiare, non i familiari collaboratori, è anche soggetto passivo IRAP” – Cass., sez. trib., ordinanza 7 giugno 2018, n. 14789.

giovedì 21 giugno 2018

Nuova Privacy: i criteri e le modalità di individuazione del responsabile della protezione dei dati personali

Il D.P.C.M. 25/5/2018, pubblicato in GU n. 139 del 18/6/2018, ha stabilito i criteri e le modalità per l’individuazione del responsabile della protezione dei dati personali in materia di privacy. In particolare, si definiscono l’esercizio delle funzioni di titolare del trattamento dei dati personali, le caratteristiche del responsabile della protezione di tali dati, le modalità operative per l’organizzazione del Registro delle attività di trattamento nonché gli obblighi di segnalazione di eventuali violazioni dei dati personali.

giovedì 21 giugno 2018

Antiriciclaggio: pubblicata in GU la V direttiva UE

È stata pubblicata nella GU – UE del 19 giugno 2018 la V direttiva antiriciclaggio. La direttiva dispone una stretta per prevenire l’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, ampliando la portata della normativa antiriciclaggio e includendovi anche i “prestatori di servizi di cambio tra valute virtuali e valute legali” e i “prestatori di servizi di portafoglio digitale”, i galleristi, i gestori di case d’asta e gli antiquari.

giovedì 21 giugno 2018

IMU/TASI: la scadenza della dichiarazione

E’ in scadenza il termine per la presentazione della dichiarazione IMU/TASI. Il termine per l’anno 2018 scade il 2 luglio (il 30 giugno cade di sabato). L’adempimento è necessario per comunicare eventuali modifiche nel possesso degli immobili per i quali nel corso del 2017 siano intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta. L’obbligo di presentare la dichiarazione non è generalizzato, si configura nei casi in cui il Comune non sia in possesso delle informazioni necessarie per verificare la corretta liquidazione del tributo.

mercoledì 20 giugno 2018

Avvisi bonari a favore del contribuente: come gestirli

L’Agenzia delle Entrate può riconoscere dei crediti d’imposta a seguito di controlli eseguiti dopo la presentazione delle dichiarazioni fiscali (redditi, Irap, Iva e 770). Nel caso, il contribuente riceve una comunicazione con indicazione del maggior credito che, per essere utilizzato, deve essere “confermato” dallo stesso contribuente. La circolare 16/E del 2011 ha stabilito il corretto comportamento da tenere per poter sfruttare il credito; tali chiarimenti sono da integrare con le novità normative intervenute successivamente, e ci si riferisce, in particolare, alle modalità di presentazione delle dichiarazioni integrative.

mercoledì 20 giugno 2018

Zfu Centro Italia: pubblicati i codici tributo

Sono istituiti con la risoluzione n. 45/E del 19 giugno 2018, due nuovi codici tributo, “Z149” e “Z150”, per l’utilizzo in compensazione delle agevolazioni a favore delle imprese, incluse quelle individuali e familiari, e dei titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella Zfu istituita nei comuni delle regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dal terremoto del 2016.

mercoledì 20 giugno 2018

Il trattamento economico delle festività cadenti di sabato: il 2 giugno 2018

Qual’è il trattamento economico delle festività cadenti di sabato? Nessun particolare problema si pone nel caso di lavoratori che espletano il proprio orario di lavoro su sei giornate settimanali: in tale caso si adottano infatti le norme comuni. Diversa, invece, è l’ipotesi più diffusa in cui il lavoratore espleti la prestazione lavorativa in regime di “settimana corta”. La giornata di sabato coincidente con una festività è da qualificarsi come giorno non lavorativo, feriale a zero ore, e non anche festivo. Conseguentemente non darà diritto ad alcuna spettanza economica per il lavoratore. Il dipendente con paga mensilizzata non potrà avere alcuna compensazione, non coincidendo la festività con la domenica, ma nemmeno potrà godere della festività in quanto la stessa coincide con la giornata in corrispondenza della quale risulta comunque assente. Analogo comportamento deve essere tenuto nei confronti dei dipendenti con paga oraria. Il dettato è stato ribadito anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la nota prot. n. 25 del 20 febbraio 2006, in risposta ad un interpello.

mercoledì 20 giugno 2018

Reddito di inclusione: la Corte dei conti dà il via libera

La Corte dei conti ha dato l’ok al reddito di inclusione. Saranno definitivamente stanziati: 297 milioni di euro nel 2018; 347 milioni nel 2019; 470 milioni nel 2020, per il rafforzamento dei servizi per l’inclusione sociale secondo quanto previsto nel Piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà.

mercoledì 20 giugno 2018

Agenzia delle Entrate-Riscossione: frontespizi dei ruoli nell’area riservata degli Enti creditori

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, con un comunicato del 18 giugno 2018, ha reso noto che i frontespizi dei ruoli, trasmessi oggi in forma cartacea attraverso il servizio di corriere espresso, saranno pubblicati nell’area riservata degli Enti creditori a partire dal mese di luglio.

mercoledì 20 giugno 2018

Redditi 2017: integrativa entro il 31/10/2018

La presentazione della dichiarazione integrativa del modello Redditi 2017 può essere fatta entro il prossimo 31/10/2018. L’eventuale credito che ne può derivare è compensabile già a partire dal giorno successivo alla presentazione del modello. L’articolo 5 del Dl n. 193/2016 ha disposto che il credito emergente (derivante dal minor debito o dal maggior credito risultante dalla dichiarazione integrativa) possa essere utilizzato senza limiti nel caso in cui l’integrativa a favore, alternativamente, derivi da errore di competenza, o venga presentata nel “termine breve” (entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa al periodo successivo); per eseguire il versamento di debiti maturati a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa, se viene presentata nel “termine lungo”.

martedì 19 giugno 2018

Omesso versamento IMU/TASI: sanzione minore se la regolarizzazione è immediata

Chi ha omesso il versamento dell’IMU e della TASI (scaduto ieri) può procedere alla regolarizzazione attraverso il ravvedimento operoso entro il termine per la presentazione della dichiarazione, ossia entro il 30 giugno 2019. Se si procede alla regolarizzazione entro il prossimo 18 luglio si potrà fruire della riduzione ad  1/10 della sanzione minima (15%) cioè l’1,5%.
 

martedì 19 giugno 2018

Anomalie Studi di settore: pubblicato l’elenco delle tipologie del triennio 2014-2016

Con il provvedimento del 18 giugno 2018 sono state elencate le possibili tipologie di anomalie riscontrate nei dati degli studi di settore, in riferimento al triennio di imposta 2014-2016. I dati sono segnalati ai contribuenti interessati mediante pubblicazione nel proprio “Cassetto fiscale”, consultabile accedendo al sito internet dell’Agenzia delle entrate.

martedì 19 giugno 2018

Cessione di carburanti: annunciata la proroga

Nel corso di una intervista radio, il vice premier Luigi Di Maio ha annunciato la proroga per l’applicazione della fattura elettronica nella cessione di carburanti. Se venisse conferma, si potrà continuare a documentare l’operazione con la scheda carburante fino a fine anno. Dovrebbe invece restare confermato l’obbligo di tracciaibilità dei pagamenti per l’acquisto di carburanti che scatterà a partire dal 1° luglio 2018.

martedì 19 giugno 2018

Rottamazione bis: in arrivo le (attese) comunicazioni

E’ iniziata la seconda fase della rottamazione bis: l’Agenzia delle Entrate-Riscossione sta inviando le comunicazioni in risposta ai contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata. Nella lettera, l’Agenzia comunica l’accoglimento o l’eventuale rigetto dell’istanza di adesione, i debiti che, per legge, non possono rientrare nella definizione agevolata, la data entro cui effettuare il pagamento e i bollettini di pagamento.

martedì 19 giugno 2018

Cessioni di carburanti: corrispettivi telematici con avvio graduale

Dal 1° luglio 2018 gli acquisti di carburanti per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione dovranno essere documentati obbligatoriamente mediante l’emissione della fattura elettronica. Obbligo in vigore solo per le operazioni effettuate da soggetti passivi IVA. I  privati consumatori beneficeranno invece dell’esonero dall’obbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi mediante il rilascio dello scontrino o della ricevuta fiscale. Con il provvedimento congiunto dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli n. 106701 del 28 maggio 2018 è stato stabilito che tale ultimo adempimento sarà limitato, in fase di prima applicazione, alle cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motore effettuate dagli operatori che gestiscono impianti di distribuzione stradale ad elevata automazione, in cui il rifornimento avviene unicamente in modalità self service prepagato muniti di sistemi automatizzati di telerilevazione dei dati di impianto, di terminali per il pagamento tramite accettatori di banconote e moneta elettronica e di sistemi informatici per la gestione in remoto dei dati di carico e di scarico delle quantità di carburante.

martedì 19 giugno 2018

Rimborsi Iva per imprese no-Ue: istanze entro il 30 giugno

Le società no-Ue, che hanno versato l’IVA in Europa nel corso del 2017, possono recuperare quanto pagato avviando le procedure di inoltro della domanda di rimborso ai relativi Paesi membri dell’Unione europea. Le richieste da parte di dette imprese devono essere presentate entro sei mesi dalla fine dell’anno. La scadenza per il 2017 è il 30 giugno 2018.

lunedì 18 giugno 2018

Locazioni brevi: chiesta una proroga

Gli intermediari immobiliari devono comunicare, entro il 2 luglio, i dati dei contratti di locazione breve stipulati dal 1° giugno 2017. L’Associazione Nazionale Commercialisti, visti i tempi di messa a disposizione delle specifiche tecniche necessarie per l’invio dei dati, rilasciate senza adeguato anticipo rispetto alla prefissata scadenza, con comunicato stampa del 15 giugno 2018 ha richiesto una proroga del termine.

lunedì 18 giugno 2018

Fisco: sono in calo nel 2017 le liti con i contribuenti

Prosegue il trend in diminuzione delle controversie tributarie pendenti, nel 2017 diminuiscono del 10,7%, rispetto al 2016. I ricorsi presentati in primo grado, presso le Commissioni tributarie provinciali, risultano in flessione del 9,4% e gli appelli proposti nel secondo grado di giudizio, presso le Commissioni tributarie regionali in flessione del 7,2%. I dati sono contenuti nel rapporto sul contenzioso tributario, pubblicato dal dipartimento delle Finanze, con le relative appendici statistiche.

lunedì 18 giugno 2018

Coltivatori diretti IAP: la contribuzione obbligatoria 2018

L’Inps (circolare n. 81 del 14 maggio 2018) ha comunicato gli importi dovuti da coltivatori diretti, coloni, mezzadri ed imprenditori agricoli professionali a titolo di contributi IVS, sulla base del reddito medio convenzionale 2018. Il reddito medio convenzionale, per l’anno 2018, è pari a 57,60 euro, l’aliquota da applicare, comprensiva del contributo addizionale del 2%, viene fissata al 24% per tutti senza distinzione né di ubicazione né di età. L’importo del contributo addizionale per il 2018 è pari a 0,67 euro a giornata, il contributo maternità è pari a 7,49 euro. Il contributo Inail per l’anno 2018 resta fissato nella misura capitaria annua di: 768,50 euro (per le zone normali); 532,18 euro (per i territori montani e le zone svantaggiate).

lunedì 18 giugno 2018

Attività detenute all’estero (mini voluntary): domande entro il 31 luglio

Per la procedura di regolarizzazione delle attività detenute all’estero (cd mini voluntary), la domanda deve essere presentata con modalità telematiche entro il 31 luglio 2018. L’istanza deve essere corredata da una relazione di accompagnamento, che ne costituisce parte integrante. Per il perfezionamento della procedura è necessario il versamento tramite modello F24 ELIDE  di un importo pari al 3% a titolo di imposte, sanzioni e interessi, del valore delle attività e della giacenza al 31 dicembre 2016 delle somme da regolarizzare. La prima (o unica rata) dovrà essere versata entro il 30 settembre 2018.

lunedì 18 giugno 2018

5 per mille: online gli elenchi tardivi

Sono stati pubblicati in due distinti elenchi, i dati degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche che hanno presentato la domanda di iscrizione al 5 per mille dopo il 7 maggio 2018. La domanda telematica si può trasmettere ancora fino al 1° ottobre 2018, inviando entro la stessa data anche la dichiarazione sostitutiva e versando un importo pari a 250 euro tramite il modello F24 con codice tributo 8115.

lunedì 18 giugno 2018

Imposte e tasse in saldo e acconto entro il 2 luglio

Entro il prossimo 2 luglio va effettuato il versamento delle imposte a saldo del periodo 2017 e del 1° acconto 2018 risultanti dai modelli Redditi ed Irap. I versamenti possono essere differiti al 20 agosto con la maggiorazione dello 0,4%.

venerdì 15 giugno 2018

E-fattura: pre-registrazione e QR-Code

E’ online il sistema per generare il QR-Code, il “biglietto da visita” digitale con tutti i dati relativi alla propria partita Iva e quello per registrare l’indirizzo telematico prescelto su cui ricevere le fatture elettroniche da parte dei contribuenti, tenuti a lasciare la modalità cartacea. Per accedere a questi servizi è necessario avere le credenziali Spid, Cns, Entratel o Fisconline.

venerdì 15 giugno 2018

Professioni: gli avvocati potranno compensare i loro onorari

Si possono compensare con debiti fiscali i crediti vantati dall’avvocato che ha esperito inutilmente le procedure di recupero delle somme o in caso di irreperibilità del cliente. Lo ha chiarito il ministero della giustizia con circolare dell’8 giugno scorso (117052), a firma della direzione generale.

venerdì 15 giugno 2018

Proroga per il registro antiriciclaggio

Non sarà emanato entro il 4 luglio il registro dei titolari effettivi: il Mef vorrebbe attendere il recepimento nel nostro paese della V direttiva antiriciclaggio, allo scopo di emanare un decreto che tenga conto delle disposizioni aggiornate.

venerdì 15 giugno 2018

Dichiarazione IMU/TASI: nuove specifiche dal 10 luglio 2018

Con un comuncato stampa sul sito del MEF è stato reso noto che dal 10 luglio 2018 saranno disponibili le nuove versioni delle specifiche tecniche relative ai moduli di controllo per la trasmissione dei dati della dichiarazione IMU/TASI EC/PF e IMU/TASI ENC e che fino a tale data potranno essere utilizzate esclusivamente le attuali specifiche tecniche presenti sul sito.

venerdì 15 giugno 2018

Adempimenti: la dichiarazione Imu e Tasi

Entro il prossimo 2 luglio (il 30 guigno è sabato) scade il termine di presentazione della dichiarazione IMU nonché quello della dichiarazione Tasi. Sono tenuti alla presentazione della dichiarazione i soggetti in possesso di nuovi immobili o per i quali siano intervenute “variazioni” rilevanti nel 2017: non già dichiarate ai fini ICI/IMU in anni precedenti; non conoscibili da parte del Comune (ma che incidono sulla quantificazione dell’imposta), ivi incluse le ipotesi di immobili che godono di riduzioni dell’imposta. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre e finquandonon si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta. Il MEF ha recentemente chiarito che i coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola non devono presentare ai Comuni la dichiarazione Imu in relazione alla esenzione totale dal tributo comunale di cui usufruiscono dal 2017.

venerdì 15 giugno 2018

Bonus investimenti al Sud: nuove Faq

Il Mise ha pubblicato nuove Faq riguardanti il bonus investimenti Sud. Ha chiarito quanto segue: come avviene la a Procedura per accedere al credito d’imposta cofinanziato con risorse del PON I&C; che la Pmi beneficiaria autorizzata alla fruizione dell’agevolazione dall’Agenzia delle entrate, può utilizzare in compensazione il credito d’imposta a seguito della realizzazione degli investimenti senza dover attendere l’esito dell’istruttoria del Mise; che le spese di acquisizione delle immobilizzazioni previste nella comunicazione per la fruizione devono essere rendicontate al Mise esclusivamente da parte delle Pmi destinatarie del provvedimento di utilizzo delle risorse del “PON I&C”; che le richieste di informazioni relative all’autorizzazione alla fruizione del credito d’imposta vanno rivolte esclusivamente all’Agenzia delle entrate.

giovedì 14 giugno 2018

Fatturazione elettronica: come conferire la delega

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento 13 giugno 2018, indica le regole da seguire per il conferimento delle deleghe per l’utilizzo dei servizi connessi all’e-fattura. La delega può riguardare i seguenti servizi: consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici; registrazione dell’indirizzo telematico. La delega all’utilizzo dei servizi può essere conferita esclusivamente ai soggetti incaricati della trasmissione delle dichiarazioni (tra gli altri, commercialisti, ragionieri, periti commerciali, consulenti del lavoro, Caf). La delega può essere conferita dal cedente/prestatore o dal cessionario/committente: direttamente, attraverso le funzionalità disponibili all’interno della propria area riservata Entratel/Fisconline; presentando l’apposito modulo di delega/revoca presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate. La durata di ogni delega può essere fissata dal delegante fino a un massimo di 4 anni (in mancanza di diversa indicazione, la durata sarà di 4 anni). Può essere revocata in qualsiasi momento, con le stesse modalità previste per il conferimento.

giovedì 14 giugno 2018

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: la circolare 12/E fornisce chiarimenti

Con la circolare n. 12/E del 13 giugno 2018, l’Agenzia delle entrate fornisce alcune chiarimenti sulla procedura finalizzata alla regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero, in violazione degli obblighi di monitoraggio fiscale, dagli ex frontalieri ed ex iscritti all’Aire, introdotta dall’articolo 5-septies, Dl 148/2017. Tra i chiarimenti si legge che la disciplina della nuova forma di collaborazione volontaria è profondamente diversa, per ambito di applicazione rispetto alla voluntary disclosure; oltre alle violazioni dichiarative in materia di imposte sui redditi (Irpef, relative addizionali regionali e comunali e imposte sostitutive dell’Irpef), oggetto di regolarizzazione possono essere anche le violazioni dichiarative inerenti all’imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero (Ivafe). Non possono essere regolarizzate, invece, le violazioni relative all’imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie).

giovedì 14 giugno 2018

Specifiche tecniche per le locazioni brevi

Sono pronte le specifiche tecniche per le comunicazioni delle locazioni brevi. Sono pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.  Si tratta delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica delle comunicazioni relative alle locazioni brevi stipulate nel 2017.

giovedì 14 giugno 2018

Buste paga “gonfiate”: reato di autoriciclaggio

Risponde di estorsione e di autoriciclaggio l’imprenditore che costringe i dipendenti ad accettare retribuzioni inferiori rispetto a quelle risultanti dalle buste paga e a lavorare per un orario superiore a quanto contrattualmente previsto qualora utilizzi la provvista derivante dal reato di estorsione alla retribuzione in nero di dipendenti legati all’imprenditore da particolare rapporto di fiducia. Così ha deciso la Corte di Cassazione nella sentenza 25979 del 7 giugno scorso. 

giovedì 14 giugno 2018

Rivalutazioni: il termine per il pagamento dell’imposta sostitutiva

Per rivalutare i terreni e le partecipazioni si versa un’imposta sostitutiva dell’8%. A prevedere tale possibilità, per i terreni e le partecipazioni possedute al 1° gennaio 2018, è stata la legge di Bilancio 2018. La scadenza per versare l’imposta o la prima rata è sempre la stessa: 30 giugno, che, essendo un sabato, slitta al 2 luglio. Entro la stessa data occorre versare le rate da parte di chi ha effettuato le rivalutazioni negli anni precedenti.

giovedì 14 giugno 2018

Fisco multato dal garante privacy per le dichiarazioni online

Il fisco paga una mini sanzione perché non poteva mettere online i redditi dichiarati nel 2005 da tutti i contribuenti italiani: il caricamento dei dati in internet viola non solo la privacy, ma anche le stesse norme che presiedono alla pubblicazione, per la quale sono previsti stretti limiti territoriali e temporali e di certo non la diffusione sul web. Inammissibile il ricorso del Codacons perché il diritto alla riservatezza è individuale e non può esser fatto valere con una class action. È quanto emerge dall’ordinanza 15075/18, pubblicata l’11 giugno dalla prima sezione civile della Cassazione.

mercoledì 13 giugno 2018

Assegno di ricollocazione: sms e mail

L’Anpal sta inviando mail e sms ai disoccupati percettori dell’indennità Naspi, affinché non perdano l’assegno di ricollocazione. A poco meno di un mese dalla partenza dello strumento, il 16 maggio scorso, l’Anpal è in piena attività per incoraggiare il ricorso all’assegno da parte dei senza impiego: da un lato si punta sul potenziamento degli oltre 550 Centri per l’impiego pubblici che, insieme alle agenzie per il lavoro private, ai patronati e ai consulenti del lavoro, sono protagonisti della gestione dell’iniziativa, dall’altro è in corso un forte pressing sui disoccupati da almeno 4 mesi, che potrebbero così rimettersi in gioco nel mercato.

mercoledì 13 giugno 2018

Cassazione: pec piena? colpa destinatario se il messaggio non arriva

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 7029/2018, ha dichiarato inammissibile un ricorso proposto da una società a seguito del mancato ottemperamento all’ordine di integrazione del contraddittorio nei confronti dei soci litisconsorti necessari, formalizzato dal Collegio in apposita ordinanza interlocutoria comunicata dalla cancelleria della Corte suprema via pec all’indirizzo del difensore della parte contribuente. La ricevuta della comunicazione telematica riportava il messaggio di “errore” per “casella piena” e il conseguente avviso “il messaggio è stato rifiutato dal sistema”. Del deposito dell’ordinanza in cancelleria, così dicendo, il difensore della parte non ha avuto notizia, e non avendo ottemperato all’ordine di integrazione contenuto nel provvedimento interlocutorio, è incorso nella declaratoria di inammissibilità del proprio gravame, come previsto dall’articolo 331 cpc. Stante ai fatti, i giudici hanno ritenuto che la procedura seguita dalla cancelleria fosse corretta, poiché la consegna telematica del messaggio pec derivata dalla “casella piena” va considerata una conseguenza dell’inadeguata gestione della posta elettronica da parte del titolare dell’utenza.

mercoledì 13 giugno 2018

Cassazione: l’impresa familiare con due collaborati soggiace all’IRAP

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 14789 del 7 giugno 2018 ha stabilito che un’impresa familiare è soggetta  passiva IRAP, in quanto la collaborazione dei partecipanti all’impresa familiare integra quel “quid pluris” dotato di attitudine a produrre un valore aggiunto rispetto a quella conseguibile con il solo apporto lavorativo personale del titolare. 

mercoledì 13 giugno 2018

Lavoro: l’assegno di ricollocazione

L’Anpal, con comunicato 14 maggio 2018, rende noto che è attiva la procedura per richiedere l’assegno di ricollocazione. Tale strumento, introdotto dall’art. 23 del D. Lgs. n. 150/2015 soprattutto per i percettori di NASPI la cui durata di disoccupazione ecceda i 4 mesi, è spendibile al fine di ottenere un servizio di assistenza intensiva nella ricerca di un lavoro.

mercoledì 13 giugno 2018

Neo residenti: il codice tributo della sostitutiva

E’ stato istituito, con la risoluzione 44/E dell’11 giugno 2018, il codice tributo “NRPP” per il versamento, tramite “F24 Versamenti con elementi identificativi”, dell’imposta sostitutiva dell’Irpef sui redditi prodotti all’estero, esclusivamente per le persone fisiche, in possesso dei requisiti previsti, che trasferiscono la residenza fiscale in Italia provenendo da un Paese estero (articolo 24-bis, Tuir).

mercoledì 13 giugno 2018

Transazione fiscale per Iva e ritenute da gennaio 2017

Transazione fiscale anche per l’Iva e le ritenute non versate, con riferimento ai procedimenti avviati dal 1° gennaio 2017. La quota di debito degradata, però, in presenza di un pagamento parziale di un debito tributario e/o contributivo deve essere inserita in una specifica classe, non essendo possibile l’inserimento con altri creditori chirografari. Queste sono alcune delle indicazioni fornite dalla Fondazione accademia romana di ragioneria “Giorgio Di Giuliomaria” contenute nella nota operativa n. 8/2018, avente ad oggetto la disamina dell’art. 182-ter, della legge fallimentare (rd 267/1942) ovvero della transazione fiscale e, di conseguenza, del relativo trattamento dei crediti tributari e contributivi.

martedì 12 giugno 2018

La battaglia Airbnb: nuova fase

Il Consiglio di stato ha respinto l’istanza con cui la piattaforma di affitti online chiedeva di riformare l’ordinanza del Tar Lazio 18 ottobre 2017 che aveva negato in via cautelare la sospensione della tassa, e di poter riproporre la richiesta. I giudici l’hanno giudicata inammissibile, perché doveva essere presentata al Tar.

martedì 12 giugno 2018

Cassazione: non è reato l’omessa tenuta di scritture contabili

Per il reato di occultamento e distruzione delle scritture contabili occorre la preesistenza delle scritture contabili, la semplice omessa tenuta dei registri non costituisce illecito penale tributario. Cosi recita la sentenza n. 26247, depositata il giorno 8 giugno 2018 della Corte di Cassazione. Il caso vede un imprenditore indagato per occulatmento e distruzione delle scritture contabili. All’esito delle indagini, questi era di fatto ritenuto l’effettivo responsabile del delitto, in quanto la documentazione non era stata rinvenuta, pertanto veniva condannato in primo grado dal Tribunale.  I giudici di cassazione hanno chiarito che il reato previsto dall’art. 10 del Dl n. 74/2000, presuppone l’istituzione della documentazione contabile, ma non contempla la condotta di omessa tenuta delle scritture contabili. Secondo la Corte, il reato non può sostanziarsi in un semplice comportamento omissivo, ovvero il non aver tenuto le scritture contabili, ma richiede, ai fini dell’integrazione della fattispecie penale, un elemento ulteriore a contenuto commissivo: l’occultamento e la distruzione dei documenti contabili pre-esistenti. Nel caso in questione, il mancato reperimento delle scritture contabili, non è sufficiente ai fini della realizzazione del reato, quindi ne segue l’accoglimento del ricorso ed alla pari l’annullamento della sentenza.

martedì 12 giugno 2018

Reverse charge: proroga al 2022

Gli Stati Ue potranno utilizzare il reverse charge settoriale e il Quick Reaction Mechanism fino al 30 giugno 2022. Tanto prevede la COM n. 298/2018, relativa alla proroga dell’applicazione del meccanismo facoltativo di inversione contabile alla cessione di determinati beni e alla prestazione di determinati servizi a rischio frodi e del meccanismo di reazione rapida contro le frodi in materia di IVA.

martedì 12 giugno 2018

Universitari fuori sede: la deduzione per canoni di locazione

In relazione ai canoni di locazione/contratti di ospitalità a favore di studenti universitari fuori sede è prevista una detrazione del 19% dall’Irpef nel limite complessivo di 2.633 euro. La detrazione è fruibile anche se le spese sono sostenute a favore di familiari a carico.

martedì 12 giugno 2018

Carburanti: la comunicazione telematica dei corrispettivi

Con la fatturazione elettronica delle cessioni di carburante, la legge di Bilancio 2018 ha previsto, a decorrere dal 1° luglio 2018, l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi delle cessioni di carburante. Oggetto della comunicazione sono i corrispettivi giornalieri che derivano da cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori. Con provvedimento del 28 maggio 2018, le Agenzie delle Entrate e delle Dogane hanno definito le informazioni da comunicare, nonché i soggetti passivi IVA obbligati e le modalità da seguire, con riferimento alle cessioni effettuate dal 1° luglio 2018.

martedì 12 giugno 2018

Credito d’imposta pubblicità: il decreto attuativo

E’ stato firmato il 16 maggio  il regolamento di attuazione della disciplina del credito di imposta relativo agli investimenti pubblicitari incrementali. Ora è in corso di registrazione presso la Corte dei conti e successivamente sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Gli interessati potranno presentare la domanda di ammissione al beneficio tra il sessantesimo e il novantesimo giorno successivi alla pubblicazione del decreto, mediante una comunicazione telematica su apposita piattaforma dell’Agenzia delle entrate.

lunedì 11 giugno 2018

Compravendite di abitazioni: mercato in crescita

Tra gennaio e marzo del 2018 si sono realizzate 127.277 compravendite, il 4,3% in più rispetto allo stesso trimestre del 2017. Lo rileva l’Osservatorio del mercato immobiliare nella nota trimestrale sull’andamento del settore residenziale nel I trimestre del 2018, disponibile da oggi sul sito dell’Agenzia entrate.

lunedì 11 giugno 2018

Click day per il bando Inail: 14 giugno

È fissato giovedì 14 giugno, dalle ore 16 alle 16,30, il click-day per l’invio delle domande di partecipazione al bando Isi 2017. Lo annuncia l’Inail con comunicato sul proprio sito web. La prima fase, iniziata il 19 aprile è chiusa il 31 maggio, ha permesso di compilare la domanda e fare simulazioni sul progetto, per verificare il raggiungimento del punteggio soglia. La seconda fase è iniziata il 7 giugno, le imprese che hanno raggiunto la soglia minima possono scaricare il codice che le identifica in maniera univoca per l’invio online delle domande. La terza fase prevede l’invio di detto codice.

lunedì 11 giugno 2018

Antiriciclaggio: sanzioni europee

In materia di antiriciclaggio arrivano le sanzione europee. Secondo le norme approvate, le attività di riciclaggio di denaro saranno punibili con una pena detentiva massima di 4 anni, inoltre, i giudici potranno imporre sanzioni e misure aggiuntive (per esempio, l’esclusione temporanea o permanente dall’accesso ai finanziamenti pubblici, multe ecc.), non solo per le attività legate ad organizzazioni criminali, ma anche per i reati commessi durante l’esercizio di determinate attività professionali.

lunedì 11 giugno 2018

Fattura elettronica carburanti non per tutti

Dal 1° luglio 2018, per l’esercizio della detrazione dell’IVA e la deduzione del costo di acquisto dei carburanti scatta l’obbligo della fattura elettronica. Resteranno esonerati solo gli acquisti di carburante effettuati da “privati consumatori”; l’esercente l’impianto di distribuzione sarà obbligato, se del caso, alla memorizzazione elettronica e alla trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi all’Agenzia delle Dogane. Il provvedimento congiunto dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli n. 106701 del 28 maggio 2018 ha stabilito che l’adempimento è obbligatorio, dal 1° luglio 2018, per le sole cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motore effettuate dagli operatori che gestiscono impianti di distribuzione stradale di benzina e gasolio ad elevata automazione, in cui il rifornimento avviene unicamente in modalità self service prepagato muniti di sistemi automatizzati di telerilevazione dei dati di impianto, di terminali per il pagamento tramite accettatori di banconote e moneta elettronica (bancomat, carte di credito, prepagate, etc.) e di sistemi informatici per la gestione in remoto dei dati di carico e di scarico delle quantità di carburante.

lunedì 11 giugno 2018

Rettifiche Caf e professionisti: è online il software di controllo

È online, sul sito dell’Agenzia delle entrate, il programma di controllo 73C/2018 con il quale è possibile verificare le informazioni contenute nella “Comunicazione dei dati rettificati da parte del Caf o del professionista abilitato nei casi in cui il contribuente non intende presentare una dichiarazione rettificativa” (modello 73C/2017).

lunedì 11 giugno 2018

Parametri per le imprese in contabilità semplificata

Il D.M. 24.5.2018, in G.U. n. 127 del 4.6.2018, ha apportato delle modifiche correttive per il periodo d’imposta in corso al 31.12.2017 ai parametri applicabili alle imprese in contabilità semplificata. La documentazione tecnica e metodologica dei parametri è ulteriormente modificata prevedendo per le imprese minori in contabilità semplificata l’applicazione degli stessi in base ai dati contabili individuati ai sensi dell’art. 66, D.P.R. 22.12.1986, n. 917, e delle rimanenze di magazzino.

venerdì 8 giugno 2018

Sport bonus: arrivano le norme attuative

E’ stata pubblicata in GU la disciplina attuativa dello sport bonus (Dpcm 23 aprile 2018). E’ previsto un contributo, sotto forma di credito d’imposta, per le erogazioni liberali in denaro effettuate nel 2018 per gli interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici (articolo 1, commi da 363 a 366, legge 205/2017). Per poter usufruire dello sport bonus il decreto stabilisce che le erogazioni liberali devono essere eseguite attraverso uno dei seguenti sistemi di pagamento: bonifico bancario; bollettino postale; carte di debito, carte di credito e prepagate; assegni bancari e circolari.

venerdì 8 giugno 2018

Tax credit librerie: il decreto in GU

E’ stato pubblicato in GU  il decreto 23 aprile 2018, con il quale il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) detta la disciplina del credito d’imposta introdotto dalla legge di bilancio 2018 a favore dei rivenditori di libri al dettaglio (articolo 1, commi da 319 a 321, legge 205/2017). Destinatari sono gli esercenti attività commerciali operanti nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati che: hanno la sede legale nello spazio economico europeo; sono soggetti a tassazione in Italia in base alla loro residenza fiscale ovvero per la presenza sul territorio nazionale di una stabile organizzazione, a cui è riconducibile l’attività commerciale agevolata; sono in possesso di classificazione Ateco principale 47.61 o 47.79.1; hanno sviluppato nel corso dell’esercizio finanziario precedente ricavi derivanti da cessione di libri (anche usati) pari ad almeno il 70% dei ricavi complessivamente dichiarati. Il credito è concesso nel rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dalla disciplina europea in materia di aiuti de minimis, e comunque fino all’importo massimo annuo di 20mila euro per gli esercenti di librerie che non fanno parte di gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite e di 10mila euro per gli altri esercenti.

venerdì 8 giugno 2018

Sui ruoli Inps mora più leggera

Sui ruoli Inps sono più leggeri gli interessi di mora. A partire dal 15 maggio sono scesi dal 5,14% al 3,01% in ragione d’anno. Lo comunica l’Inps nella circolare n. 80/2018.

venerdì 8 giugno 2018

Nuovo Governo: proposte nel nuovo rapporto fisco/contribuente

Tra i primi atti del nuovo Governo si darà priorità a un nuovo rapporto fisco/contribuente con la legge di riordino del sistema tributario: la fattura elettronica sarà graduale senza sanzioni per gli errori materiali, lo statuto del contribuente avrà ruolo costituzionale e l’Irap per piccoli professionisti e imprenditori sarà abolita.

venerdì 8 giugno 2018

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: il codice tributo per i versamenti

Dopo l’approvazione del modello e del software, per gli “Ex frontalieri ed ex iscritti Aire l’Agenzia delle entrate, con la risoluzione 43/E del 6 giugno ha istituito il codice tributo per effettuare i versamenti: 8080 da indicare nel modello “F24 versamenti con elementi identificativi”. L’istanza di regolarizzazione può essere trasmessa fino al 31 luglio, mentre il pagamento di quanto dovuto va effettuato entro il 30 settembre, senza possibilità di compensazione.

giovedì 7 giugno 2018

Lavoro: fissato il calendario 2019 delle festività ebraiche

E’ stato pubblicato sulla GU del 5 giugno 2018 un comunicato con cui il Ministero dell’Interno determina le festività ebraiche da osservare per l’anno 2019. Le date vengono fissate ogni anno in virtù delle disposizioni che regolano la fruizione delle festività per i lavoratori che appartengono ad altre religioni riconosciute.

giovedì 7 giugno 2018

Professionisti: le prestazioni gratuite

Riguardo le prestazioni gratuite da parte del professionista, l’ordinamento non prevede una disciplina specifica, dovendosi fare sempre riferimento all’incasso del corrispettivo quale momento qualificante ai fini tributari. La giurisprudenza ha legittimato il diritto del professionista ad effettuare prestazioni in modo gratuito. Per evitare eventuali pretese accertative dell’Ufficio il professionista può predisporre lettere d’incarico professionale, dalle quali si possa desumere in maniera chiara e inequivocabile la gratuità della prestazione, dichiarazioni scritte rese da soggetti privati per i quali il professionista esegue prestazioni gratuite, verbale dell’assemblea, nel caso delle prestazioni gratuite effettuate da un amministratore di società.

giovedì 7 giugno 2018

Scambio informazioni: CRS/DAC2 entro il 20 giugno

Gli operatori finanziari hanno tempo fino al 20 giugno per l’invio dei dati in attuazione della normativa CRS/DAC2; il termine era stato rivisto per effetto della proroga disposta dall’Agenzia delle Entrate in ragione dell’aumento del numero di Stati coinvolti nelle procedure di scambio automatico obbligatorio di informazioni, per l’anno 2017, rispetto a quello del 2016. Gli operatori potranno ancora inviare, nei 30 giorni successivi, una comunicazione correttiva e/o di annullamento di dati già inviati, all’interno della quale saranno indicati i singoli elementi da correggere e/o da annullare.

giovedì 7 giugno 2018

E-fattura carburanti pagata con mezzi “idonei”

L’acquisto di carburante per autotrazione deve essere documentato obbligatoriamente mediante fattura emessa in formato elettronico (obbligo in vigore dal 1° luglio). Ai fini della detraibilità dell’IVA e della deducibilità del costo del rifornimento di carburante non basta, però, la fattura, ma è necessario anche l’impiego dei mezzi di pagamento ritenuti “idonei” in base a quanto previsto dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 4 aprile 2018. Il pagamento in contanti impedisce la detraibilità dell’IVA e la deducibilità del costo di acquisto del carburante, anche se l’impresa e il professionista sono in possesso della relativa fattura.

giovedì 7 giugno 2018

Lavoro: dal 1° luglio busta paga senza Quir

Il 30 giugno 2018 scade il periodo sperimentale durante il quale i lavoratori potevano richiedere al datore di lavoro la liquidazione della quota maturanda del trattamento di fine rapporto (TFR), sotto forma di integrazione della retribuzione mensile. La misura era stata introdotta dalla Legge di stabilità 2015. L’intento era consentire ai lavoratori dipendenti del settore privato di potere beneficiare mensilmente della quota maturanda del TFR spettante ai sensi della legge n. 297/1982.  I lavoratori che hanno optato in tal senso, a partire dal 1° luglio 2018 non riceveranno più in busta paga tale “Quota Integrativa della Retribuzione” (Quir ).

giovedì 7 giugno 2018

Antiriciclaggio: sì all’accesso di Agenzia e GdF

È stato pubblicato nella GU n. 128 del 5 giugno 2018, il Dlgs n. 60/2018 riguardante l’accesso da parte delle Autorità fiscali ai dati e alle informazioni in materia di antiriciclaggio nell’ambito della cooperazione amministrativa. L’articolo 3 del decreto dispone che le nuove misure si applicano alle richieste di informazioni formulate dalla Guardia di finanza e dall’Agenzia delle entrate a decorrere dal 1° gennaio 2018.

mercoledì 6 giugno 2018

Due nuovi software dedicati per Consolidato nazionale e mondiale

Sono stati pubblicati due nuovi software dedicati per Consolidato nazionale e mondiale. Esattamente sono i software di compilazione e controllo del modello Cnm /2018 cioè della dichiarazione dei soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e dei soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti, relativa al periodo d’imposta 2017. Sono rintracciabili sul sito dell’Agenzia delle entrate.

mercoledì 6 giugno 2018

Credito d’imposta investimenti Sud: aggiornate le Faq per le Pmi

Sul sito del Mise sono disponibili le Faq aggiornate al 1° giugno sul credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno. Le risposte riguardano l’agevolazione concessa alle Pmi. La legge di stabilità 2016 ha introdotto, per il periodo 1° gennaio 2016-31 dicembre 2019, un credito d’imposta a favore delle imprese, che effettuano l’acquisizione di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. Con riguardo al bonus riconosciuto alle piccole e medie imprese, ai relativi oneri si fa fronte a valere sulle risorse europee e di cofinanziamento nazionale previste nel “Programma operativo nazionale Imprese e competitività 2014-2020 (PON)” e nei programmi operativi relativi al “Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) 2014-2020” delle regioni in cui si applica l’incentivo.

mercoledì 6 giugno 2018

Spese di frequenza di asili nido: chiarimenti dalle Entrate

Le spese per la frequenza di asili nido spetta una detrazione nel limite di spesa di 632,00 euro da ripartire tra i genitori. Se il documento di spesa è intestato: al minore o ad entrambi i genitori, si può attestare sul documento una percentuale diversa dal 50% della spesa effettivamente sostenuta; ad un solo genitore, la detrazione spetta comunque al genitore che ha sostenuto la spesa, anche se diverso dall’intestatario, e in tal caso, anche se l’intestatario non sia a carico dell’altro coniuge. La detrazione è alternativa al “bonus asili nido” erogato dall’Inps.

mercoledì 6 giugno 2018

Bollettino delle entrate tributarie: il primo quadrimestre

Pubblicato il consueto Bollettino delle entrate tributarie. Nel periodo gennaio-aprile 2018, le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 128.217 milioni di euro, con un incremento di +3.533 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+2,8%). Questo risultato è stato raggiunto grazie al contributo sia delle imposte dirette (+ 2,9 %) sia di quelle indirette (+2,8%).

mercoledì 6 giugno 2018

Avvocati: da documentare i compensi a terzi

Se un avvocato corrisponde compensi a terzi professionisti deve fornirne adeguata documentazione, al fine di escludere la rilevanza di tali voci che altrimenti costituiscono l’indice tipico della sussistenza di un’autonoma organizzazione quale presupposto impositivo dell’Irap. Lo afferma l’ordinanza 12654/2018 della Cassazione, nel respingere il ricorso di un avvocato avverso la sentenza della Ctr Lazio, n. 1324/14/17. Il caso riguardava la notifica di una cartella di pagamento per Irpef, Iva e Irap emessa in forza del controllo automatizzato del Modello Unico 2009, ex art. 36 bis, Dpr. 600/73 (o 54 bis Dpr 633/72).

mercoledì 6 giugno 2018

Retribuzioni: dal 1° luglio pagamento con bonifico

Dal 1° luglio 2018 le retribuzioni non potranno più essere pagate contanti, ma solo con bonifici o altri strumenti di pagamento elettronici. Unici rapporti esclusi da pagamenti tracciabili sono: i rapporti di lavoro con le PA, già soggette al divieto di effettuare pagamenti di retribuzioni o compensi in contante superiori a 1.000 euro; badanti e colf che lavorano almeno quattro ore giornaliere presso lo stesso datore di lavoro; borse di studio; compensi ad amministratore di società; compensi per lavoro autonomo occasionale. La piena operatività della disciplina è condizionata, però, alla sottoscrizione di una convenzione tra il Governo e le associazioni sindacali e datoriali, con l’ABI e con Poste Italiane, finalizzata alla individuazione degli strumenti di comunicazione idonei a promuovere la conoscenza e corretta attuazione delle nuove disposizioni.

martedì 5 giugno 2018

Flax tax si, ma con disegno di legge

Per attuare la flax tax sarà necessario un disegno di legge. La scelta risulta prudente e opportuna vista la delicatezza del tema e la necessità di trovare le coperture alla contrazione del gettito IRPEF che sarà determinata dall’introduzione delle due aliquote.

martedì 5 giugno 2018

Pianificazione fiscale aggressiva: primo invio 31 ottobre 2020

E’ in GU UE la direttiva n. 2018/822, che modifica la direttiva n. 2011/16/UE attinente lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale relativamente ai meccanismi transfrontalieri soggetti all’obbligo di notifica. La direttiva impone agli intermediari (consulenti fiscali, contabili e avvocati) nuovi obblighi di segnalazione, alle autorità fiscali, degli schemi di pianificazione fiscale potenzialmente aggressivi. La prima trasmissione prevista è il 31 ottobre 2020. Per gli intermediari che non rispetteranno le nuove regole scatteranno sanzioni. Le informazioni saranno scambiate automaticamente attraverso una banca dati centralizzata.

martedì 5 giugno 2018

Redditi 2018: la detraibilità delle spese di istruzione

Le spese di istruzioni non universitarie sostenute nel 2017 sono detraibili: per un importo massimo di 717,00 euro per singolo studente (invece di 564,00 euro dell’anno scorso); sono da suddividere tra i genitori.

martedì 5 giugno 2018

Privacy: il modello per il reclamo

Il modello di reclamo e il modello di esercizio dei diritti di privacy sono aggiornati al Regolamento Ue 2016/679 sulla protezione dei dati personali. Il modello di istanza al titolare del trattamento modifica il precedente prestampato. I modelli sono rintracciabili sul sito: www.garanteprivacy.it

martedì 5 giugno 2018

Contributi ENSIBIT: nuova causale per il versamento

Con la risoluzione n. 41/E del 1° giugno 2018, l’Agenzia delle Entrate ha istituto la causale contributo ESIT, utile alla riscossione dei contributi per il finanziamento dell’Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza, Investigazioni e Tutela – ENSIBIT. I versamenti vanno effettuati tramite modello F24.

martedì 5 giugno 2018

Sanzioni da remissione in bonis: codici e modello

Con la risoluzione 42/E del 1° giugno 2018 arrivano i codici e il modello per versare le sanzioni da remissione in bonis. Essi sono: 8114 e 8115 e vanno utilizzati servendosi del modello F24 Elide.

lunedì 4 giugno 2018

Regime premiale per il 2017: 155 studi ne contemplano la possibilità

Sono stati individuati con provvedimento 1 giugno 2018, 55 studi di settore a cui si applica il regime premiale per il periodo d’imposta 2017. Il regime premiale prevede la: preclusione degli accertamenti basati su presunzioni semplici; riduzione di un anno dei termini di decadenza per l’attività di accertamento; determinazione sintetica del reddito complessivo ammessa solo se quest’ultimo eccede di almeno un terzo quello dichiarato.

lunedì 4 giugno 2018

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: approvato il modello per la regolarizzazione

Con provvedimento del 1° giugno 2018 del direttore dell’Agenzia delle entrate è stato approvato il modello per accedere alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero prevista dal decreto-legge collegato alla manovra di bilancio per il 2018. Il modello può essere utilizzato dalle persone fisiche fiscalmente residenti in Italia in precedenza residenti all’estero e iscritte all’Aire o che abbiano prestato la propria attività lavorativa in via continuativa all’estero in zona di frontiera o in Paesi limitrofi, che intendono avvalersi della procedura di regolarizzazione. La richiesta di accesso alla procedura può essere presentata anche dagli eredi dei contribuenti in possesso dei requisiti richiesti.

lunedì 4 giugno 2018

Professionisti: +8% il reddito

Il 2016 ha visto la ripresa delle partite Iva. Per i professionisti i redditi medi sono saliti a quota 47.780 euro annui, con una crescita di quasi l’8% rispetto all’anno precedente. Valori ancora inferiori all’era pre crisi, ma comunque i più elevati dal 2011. Il dato emerge dalle statistiche pubblicate dal Dipartimento delle finanze, relative agli studi di settore, alle dichiarazioni delle persone fisiche e alle dichiarazioni Iva trasmesse dai contribuenti nel 2017.

lunedì 4 giugno 2018

Nasce l’Agenzia delle dogane e dei monopoli

Le Dogane si fondono con i Monopoli e nasce l’Adm, Agenzia delle dogane e dei monopoli, con maggiori controlli e presenza più incisiva nelle zone di ingresso del paese. La riorganizzazione dà piena attuazione ai principi di autonomia ed efficienza inscritti nella riforma delle agenzie varata nella precedente legislatura. Il riassetto guarda innanzitutto all’identità dell’Agenzia che accorpa l’Agenzia delle dogane e l’area monopoli in una nuova e unica Adm. Come per l’Agenzia delle entrate, si punta a semplificare l’organigramma con un modello semplificato diviso per funzioni (Amministrazione, Antifrode, Legislativo, Personale, Tecnologie) e aree d’intervento (Accise, Dogane, Giochi, Tabacchi). A esse si aggiungono divisioni di staff, di diretto riporto al direttore generale (ispettivo con funzioni di audit, Relazioni internazionali e istituzionali, Strategia, Comunicazione).

lunedì 4 giugno 2018

Commercialisti: proposta di modifica organica dell’ordinamento professionale

Il Cndcec propone una riforma di modifica di molti punti dell’ordinamento: da tirocinio e esame di stato alla struttura degli ordini territoriali passando per una nuova configurazione del Consiglio nazionale. In merito si aprirà un confronto sulle proposte da consegnare al legislatore; all’uopo il Consiglio ha inviato ad ogni ordine territoriale un’informativa contenente le proprie proposte, allegando un questionario che riepiloga i temi sui quali il presidente Miani chiede l’opinione dei presidenti degli ordini locali e quella dei loro iscritti. Ogni rappresentate potrà esprimersi su quali siano le modifiche più adatte alla categoria. Il termine per la presentazione delle osservazioni è fissato al 24 giugno. L’iter generale finirà il 4 luglio, quando sarà convocata un’assemblea dei presidenti che produrrà il testo definitivo di modifica da sottoporre all’attenzione del governo.

lunedì 4 giugno 2018

Transfer pricing: le variazioni in diminuzione

La disciplina del transfer pricing è interessata dalla pubblicazione di un nuovo provvedimento datato 30 maggio 2018, con il quale l’Agenzia delle entrate detta le disposizioni per il riconoscimento in Italia di una variazione in diminuzione di reddito a fronte di una rettifica in aumento, definitiva e conforme al principio di libera concorrenza, effettuata da uno Stato estero, con il quale vige una convenzione contro le doppie imposizioni che consenta un adeguato scambio di informazioni (ex articolo 110, comma 7, Tuir).

venerdì 1 giugno 2018

8, 5 e 2 per mille: disponibili i software

Sono stati pubblicati i software per la compilazione della scheda di destinazione dell’8, 5 e 2 per mille. Così i contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi possono comunicare la loro decisione di chi destinare l’8, 5 e 2 per mille all’Agenzia delle entrate.

venerdì 1 giugno 2018

Regime premiale studi di settore: i risultati del 2016

L’Agenzia delle entrate e le associazioni di categoria si sono incontrate per analizzare i risultati dell’applicazione del regime premiale introdotto dall’articolo 10, commi 9 e 10, del “decreto Salva Italia” (Dl 201/2011) all’annualità di imposta 2016. Sotto la lente, in particolare, i dati dichiarati dai contribuenti che hanno presentato studi di settore ammessi al regime premiale. Aumenta la media del “dichiarato” rispetto al corrispondente dato attribuibile all’intera platea di riferimento.
 

venerdì 1 giugno 2018

Economia: mercato degli immobili non residenziali in crescita

Dai risultati del Rapporto immobiliare 2018 – settore non residenziale pubblicato dall’ufficio Statistiche e studi dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, in collaborazione con Assilea – si legge che nel 2017 si sono realizzati circa 50mila scambi di uffici, negozi e unità produttive per quasi 16 miliardi di euro, con un aumento del 3,4%, circa mezzo miliardo in più rispetto al 2016.

venerdì 1 giugno 2018

L’aumento Iva mette a rischio l’economia

L’aumento Iva colpirà negativamente l’economia, sia in termini di incentivi al lavoro sia nella capacità redistributiva del sistema tributario. Se tale inasprimento venisse controbilanciato da misure espansive sul fronte Irpef, allora le famiglie ne beneficerebbero sotto il profilo dell’occupazione. Una soluzione che però può essere attuata solamente a saldo zero per il bilancio pubblico, senza generare cioè quei 15-18 miliardi di euro annui di maggiori entrate per le quali le clausole di salvaguardia Iva sono state introdotte. È quanto emerge dalla relazione annuale per il 2017 della Banca d’Italia.

venerdì 1 giugno 2018

Sisma Italia centrale: la riscossione è prorogata al 16 gennaio 2019

Per i soggetti colpiti dal sisma dell’Italia centrale arrivano proroghe di scadenze fiscali. La riscossione dei tributi riprenderà il 16 gennaio 2019 mentre al primo gennaio 2019 riprenderà il pagamento delle fatture relative alle utenze per i soggetti danneggiati. Sono alcune delle misure per le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016 delle regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria , approvati con un decreto legge dal consiglio dei ministri presieduto da Paolo Gentiloni ancora in carica per gli affari correnti.

venerdì 1 giugno 2018

Lavoro: il diritto alle ferie non si esaurisce dopo la fine del rapporto

Il diritto alle ferie non si esaurisce al termine del rapporto di lavoro. Questo anche se il dipendente risulti deceduto. In caso di interruzione del rapporto, ai soggetti che non hanno usufruito del periodo di vacanza, non può essere precluso il diritto all’indennità pecuniaria sostitutiva delle ferie. Queste le conclusioni rivolte alla Corte di giustizia europea dall’avvocato generale Yves Bot nei confronti delle cause C-619/16, C 684/16, C 569/16 e C 570/16. Tutte le cause fanno riferimento a controversie tra il diritto tedesco e la direttiva 2003/88/CE su l’organizzazione dell’orario di lavoro.

giovedì 31 maggio 2018

Ravvedimento operoso più lungo

Ravvedimento operoso ad ampio raggio e con più di tempo, per effetto dello slittamento del termine ordinario per la presentazione delle dichiarazioni al 31 ottobre. Per il periodo di imposta 2017, il termine generale di presentazione della dichiarazione dei redditi in relazione ai soggetti con periodo di imposta coincidente con l’anno solare, è fissato al prossimo 31 ottobre e tale scadenza è da considerarsi ordinaria.

giovedì 31 maggio 2018

Imprese di assicurazione e di riassicurazione: schemi di bilancio

Sono contenute nel provvedimento IVASS 8/5/2018, pubblicato in GU n. 121 del  26/5/2018, le modifiche ed integrazioni al Regolamento n. 7 del 13/7/2007,  concernente gli schemi per il bilancio delle imprese di assicurazione e di riassicurazione che sono tenute all’adozione dei Principi contabili internazionali di cui al Titolo VIII (bilancio e scritture contabili), Capo I (disposizioni generali sul bilancio), Capo II (bilancio di esercizio), Capo III (bilancio consolidato) e Capo V (revisione legale dei conti), Dl n. 209 del 7/9/2005 (Codice delle assicurazioni private).

giovedì 31 maggio 2018

Zona franca sisma Centro Italia: pubblicati gli elenchi dei beneficiari

Con il decreto direttoriale del 28 maggio 2018, il Mise ha pubblicato gli elenchi dei soggetti ammessi alle agevolazioni fiscali e contributive previste a favore della zona franca urbana (Zfu) istituita nei comuni del Lazio, dell’Umbria delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dal terremoto nel 2016 e 2017.

giovedì 31 maggio 2018

Fatca: parte la stagione 2018

Al via la stagione 2018 del Fatca, foreign account tax compliance Act, l’Accordo intergovernativo tra l’Italia e gli Stati Uniti ratificato con la legge 98/2015. Entro oggi, le istituzioni finanziarie italiane, dopo aver identificato i titolari dei conti finanziari che risultino aperti presso di esse allo scopo di individuare quelli riconducibili a investitori statunitensi, sono tenute a comunicare all’Agenzia delle entrate il kit completo con gli elementi informativi relativi a tali conti, riferibili al 2017, inclusi gli eventuali pagamenti effettuati nei confronti di istituzioni finanziarie non partecipanti.

giovedì 31 maggio 2018

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it