Notizie Fiscali

  • Ricerca

Nuovi voucher: l’INPS detta le indicazioni operative

L’Inps, con la circolare n. 103 del 17 ottobre 2018, recepisce le novità introdotte per le imprese operanti nel settore agricoltura e del turismo riguardo i buoni lavoro (voucher). Possono usufruirne: i titolari di pensione di vecchiaia o di invalidità; i giovani con meno di venticinque anni di età, se regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado ovvero a un ciclo di studi universitario; i disoccupati; i percettori di prestazioni integrative del salario, di reddito di inclusione, ovvero di altre prestazioni di sostegno del reddito. Prima della fruizione (almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione) bisognerà presentare una dichiarazione preventiva con esposti:  i dati anagrafici e identificativi del prestatore; il luogo di svolgimento della prestazione; l’oggetto della prestazione; la data di inizio e il monte orario complessivo presunto con riferimento ad un arco temporale non superiore a dieci giorni; il compenso pattuito per la prestazione nei limiti previsti dalla legge.

venerdì 19 ottobre 2018

Scadenze: versamento dell’adeguamento Iva ai parametri entro il 31 ottobre

La maggior Iva scaturente dall’adeguamento dei ricavi ai parametri (per i contribuenti ancora soggetti) deve essere versata entro il 31 ottobre 2018. 

venerdì 19 ottobre 2018

Aggiornata la guida al risparmio energetico

È stata pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate, la versione aggiornata della guida “Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”. La guida si adegua, così, con tutte le novità in vigore dal 2018. Di prossima pubblicazione sarà il decreto che stabilirà i requisiti tecnici che dovranno soddisfare gli interventi ammessi ai benefici e i massimali di costo specifici per ogni categoria di intervento.

venerdì 19 ottobre 2018

Dichiarazioni: il prospetto delle perdite non compensate nel modello Redditi Sc

Si ricorda che nel modello Redditi Sc 2018 le imprese devono compilare l’apposito prospetto del quadro RS ai fini del monitoraggio del corretto riporto delle perdite “pregresse”, nonché dell’eventuale perdita generata nel periodo d’imposta in via di dichiarazione.

venerdì 19 ottobre 2018

Manovra economica: cedolare secca sugli affitti “commerciali”

La manovra economica 2019 porta con se la cedolare secca per negozi, uffici e capannoni. La tassa piatta estende così il suo ambito applicativo anche al commerciale, trattenendo un’aliquota del 21% sui canoni da locazione percepiti dall’affittuario.

venerdì 19 ottobre 2018

E-fattura: le semplificazioni del decreto fiscale

Il decreto fiscale ha previsto “piccole” semplificazioni per la e-fattura in partenza il 1° gennaio 2019. La fattura potrà essere emessa entro dieci giorni dall’effettuazione dell’operazione, e non più al momento dell’effettuazione dell’operazione. La novità si applicherà a partire dal 1° luglio 2019, e sarà (naturalmente) estesa anche alla fattura cartacea, laddove prevista.

venerdì 19 ottobre 2018

RC auto: sconti al sud e aumenti al nord

Nel decreto semplificazioni che accompagnerà la Legge di Bilancio 2019 saranno previsti interventi sulle Rc auto. Si parla di sconti al sud e aumenti fino al 40% al nord. L’intento è quello di realizzare una RC auto più equa; l’ipotesi allo studio è quella di introdurre una tariffa unica non più differenziata tra Nord e Sud. La conseguenza, però, sarebbe quella paventata di sconto/aumento.

giovedì 18 ottobre 2018

Scadenze fiscali: modello Redditi entro il 31 ottobre

Scade il prossimo 31 ottobre il termine per la presentazione del modello Redditi 2018. La dichiarazione va trasmessa in via telematica direttamente dal contribuente oppure tramite un intermediario abilitato, utilizzando i canali Fisconline o Entratel.

giovedì 18 ottobre 2018

Pace fiscale: lo stralcio delle cartelle

Riguardo la pace fiscale interesse desta lo stralcio delle cartelle. L’operazione sarà automatica e riguarderà le cartelle di importo non superiore a 1.000 euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni. Nessun adempimento dichiarativo sarà posto in essere dai contribuenti, che non saranno tenuti a corrispondere quanto dovuto.

giovedì 18 ottobre 2018

Decreto legge: abrogato l’invio telematico del Lul

Con il comunicato stampa n. 23 del 15 ottobre 2018, il Consiglio dei Ministri ha annunciato le novità approvate con decreto legge. Tra le novità di rilievo c’è l’accoglimento della richiesta del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, in merito all’abrogazione dell’art. 15 del decreto legislativo 15 settembre 2015, n. 151, che prevedeva l’invio telematico del Lul a partire dal 1° gennaio 2019.

giovedì 18 ottobre 2018

Manovra 2019: come funziona il reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza, appena approvato, sarà un beneficio mensile di 780 euro destinato alle famiglie con un reddito inferiore alla soglia di povertà. Per accedervi, i disoccupati dovranno iscriversi al competente Centro per l’impiego e: dichiarare la propria disponibilità ad offrire circa 8 ore settimanali alla comunità per progetti e lavori socialmente utili; frequentare corsi di qualificazione o riqualificazione professionale proposti dal Cpi; comunicare tempestivamente ogni variazione di reddito; accettare una delle prime tre offerte di lavoro pervenute; dedicare alla ricerca di un lavoro per almeno due ore al giorno. I centri per l’impiego dovranno prima essere potenziati; l’interessato che riceverà offerte di lavoro e le rifiuterà per tre volte perderà il sussidio. 

giovedì 18 ottobre 2018

Detrazioni fiscali: è tempo di comunicazioni all’Inps

I beneficiari delle prestazioni pensionistiche e previdenziali, che non vogliono usufruire delle detrazioni d’imposta per reddito e/o farsi applicare l’aliquota Irpef più elevata devono comunicarlo all’Inps ogni anno. Per farlo bisogna compilare apposita dichiarazione sul sito dell’istituto. L’Inps, con messaggio n. 3806/2018 ha comunicato che è possibile farlo dal 15 ottobre c.m.

giovedì 18 ottobre 2018

Crediti di imposta per il cinema: terza sessione

In relazione ai crediti d’imposta per il cinema, con una comunicazione pubblicata sul proprio sito, il Mibac avverte che, a causa dell’elevato numero di domande presentate e del prolungarsi delle tempistiche per l’istruttoria delle richieste pervenute, non è possibile stimare l’effettiva disponibilità delle risorse residue per il 2018 per l’ambito: sviluppo, produzione di opere cinematografiche, produzione di opere tv, produzione di opere web, attrazione di investimenti in Italia, investitori esterni e distribuzione. Restano, comunque, invariati i termini per la presentazione delle domande di credito d’imposta che riguardano: la realizzazione, il ripristino, l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche (15 ottobre – 30 dicembre); il potenziamento dell’offerta cinematografica (mensilmente dal 1° lunedì del mese al 20° giorno successivo).

mercoledì 17 ottobre 2018

Legge di bilancio 2019: tra le novità sgravi per assunzioni manager

Tra le misure fiscali previste dal disegno di legge di bilancio 2019 si segnalano gli incentivi fiscali a favore delle imprese che assumono manager dell’innovazione altamente qualificati.

mercoledì 17 ottobre 2018

Decreto fiscale: i contenuti

I contenuti del decreto fiscale prevedono: obbligo generalizzato di memorizzare e trasmettere telematicamente i corrispettivi. L’obbligo decorre dal 1/07/2019 per imprese con un un volume d’affari superiore a 400.000 euro, per gli altri dal 1/01/2020. Flat tax per partite Iva e piccole imprese: estese le soglie minime del regime forfettario fino a 65.000 euro, prevedendo un’aliquota piatta al 15%. IRES: è previsto il taglio dal 24% al 15% dell’Ires sugli utili reinvestiti per ricerca e sviluppo, macchinari e per garantire assunzioni stabili, incentivando gli investimenti e l’occupazione stabile. Flat tax al 21% sui nuovi contratti di affitto, anche commerciali;  IRES verde: si introducono incentivi fiscali per le imprese che riducono l’inquinamento, usando tecniche di produzione con minori emissioni.

mercoledì 17 ottobre 2018

Decreto fiscale: i contenuti

… Continuamo con l’esposizione dei contenuti del decreto fiscale approvato. Fatturazione elettronica: entra in vigore il 1° gennaio 2019, riducendo per i primi sei mesi le sanzioni previste per chi non riuscirà ad adeguare i propri sistemi informatici; si dà la possibilità di emettere fatture entro 10 giorni dalla operazione alla quale si riferiscono. Esse devono poi essere annotate nel registro entro il giorno 15 del mese successivo alla loro emissione. Viene abrogato l’obbligo di registrazione progressiva degli acquisti. IVA: il pagamento dell’Iva slitta al momento in cui la fattura viene incassata. Processo telematico: lo si favorisce anche per la giustizia tributaria.

mercoledì 17 ottobre 2018

Pace fiscale: i contenuti

La pace fiscale riguarderà solo chi ha presentato la dichiarazione dei redditi. Si realizzerà attraverso una dichiarazione integrativa che potrà essere presentata solo da chi ha trasmesso regolarmente la dichiarazione dei redditi fino allo scorso 31 ottobre 2017. Sulla maggiore base imponibile dichiarata verrà applicata una flat tax del 20%. E’ previsto lo stralcio delle cartelle  fino a 1.000 euro del periodo compreso tra il 2000 ed il 2010.

mercoledì 17 ottobre 2018

Decreto fiscale: le misure di rilievo

E’ stato dato il via libera al decreto fiscale, ecco le misure di rilievo. Definizione agevolata: previste varie ipotesi di definizione agevolata delle controversie tra i contribuenti e il fisco. Sono interessati: i carichi affidati all’agente della riscossione a titolo di risorse proprie dell’Unione europea; le controversie tributarie nei confronti dell’Agenzia delle entrate; gli atti del procedimento di accertamento, nonchè degli atti dei procedimenti verbali di contestazione; le imposte di consumo.

mercoledì 17 ottobre 2018

Decreto fiscale: le misure di rilievo

E’ stato dato il via libera al decreto fiscale, ecco le misure di rilievo. Rottamazione ter: per chi aveva già beneficiato della rottamazione bis e ha versato almeno una rata, può ridefinire il proprio debito a diverse condizioni, quali l’esclusione dal pagamento delle sanzioni e degli interessi di mora, la possibilità di rateizzare il pagamento in massimo 10 rate consecutive di pari importo, in 5 anni pagando un interesse del 2% l’anno, compensare i debiti con i crediti verso la PA. Pace fiscale: cancellazione automatica di tutti i debiti con il fisco relativi al periodo compreso dal 2000 al 2010 di importo residuo fino a 1.000 euro.

martedì 16 ottobre 2018

Manovra approvata: i punti cardine

La manovra 2019 è stata approvata, ecco i punti cardine. Taglio delle “pensioni d’oro” sopra i 4.500 euro;  riduzione dei fondi per l’immigrazione; quota 100 a partire da febbraio 2019, che permetterà di andare in pensione anticipata a condizione del raggiungimento dei seguenti requisiti: 62 anni di età e 38 di contributi. Reddito di cittadinanza: sarà una misura ripartita il 47% al centro nord, il resto al sud, e verrà avviata nei primi tre mesi del 2019. Sono confermate le proroghe di Cigs e mobilità in deroga per ulteriori 12 mesi.

martedì 16 ottobre 2018

730 integrativo entro il 25 ottobre

Il 730 integrativo deve essere presentato entro il prossimo 25 ottobre. Sono interessati coloro che hanno riscontrato, nel modello già inviato, errori che non incidono sulla determinazione dell’imposta dovuta ovvero la cui correzione determina un maggior credito rimborso o un minor debito. Il 730 integrativo deve essere presentato da un intermediario, anche se il modello originario era stato presentato tramite il sostituto d’imposta, o era stato trasmesso direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle entrate.

martedì 16 ottobre 2018

Manovra fiscale: reddito di cittadinanza

Il punto focale della manovra è il reddito di cittadinanza, che comprende anche la pensione di cittadinanza. Sono previste, per entrambi, 780 euro. La pensione di cittadinanza partirebbe a gennaio, il reddito di cittadinanza slitta a marzo-aprile, dopo che sarà partito il potenziamento dei centri per l’impiego.

martedì 16 ottobre 2018

Manovra fiscale: la flat tax

Ecco le prospettive previste in manovra per la flat tax: dal 2019 sarebbe programmata un’aliquota del15% per le partite IVA fino a 65mila euro di reddito; sale al 20% se i limiti superano i 65mila e fino 100mila euro.

martedì 16 ottobre 2018

Osservatorio mercato immobiliare: i dati del 1° semestre 2018

Sono in rete, sul sito dell’Agenzia delle entrate, le quotazioni Omi del primo semestre 2018. Le quotazioni offrono un indicazione dei prezzi al metro quadro e possono essere consultate per tipologie, città e periodo di riferimento.

martedì 16 ottobre 2018

Novità della manovra fiscale in discussione

Pensioni quota 100: verrà introdotta con limiti a 62 anni di età e 38 anni di contributi. La pensione anticipata spetterà quando la somma di età anagrafica e versamenti contributivi è almeno pari a 100 se vengono rispettate entrambe le condizioni.

lunedì 15 ottobre 2018

Adempimenti: entro il 31 ottobre l’opzione per la trasparenza Srl

Entro il 31 ottobre, termine per la presentazione del Mod. Redditi SC 2018, le Srl vogliono diventare “trasparenti” devono esercitare l’opzione nel modello compilando il quadro OP. L’opzione avrà poi effetto tre anni, salvo revoca.

lunedì 15 ottobre 2018

Pace fiscale: si delineano i contorni

L’operazione “pace fiscale” prende forma. Le cartelle sotto i 5.000 euro, che rappresentano il 55% di quelle complessive, potrebbero essere eliminate pagando solo il 40% del dovuto, al netto di sanzioni e interessi.

lunedì 15 ottobre 2018

CDL: scadenza contributi domani 16 ottobre

Domani 16 ottobre i Cdl sono chiamati alla cassa per i contributi ENPACL. I pagamenti possono essere effettuati: tramite Mav; con l’Enpacl Card, senza alcuna commissione; attraverso le Carte di credito dei circuiti Visa/Mastercard o American Express, con commissioni a carico del Consulente; con F24 tramite il servizio bancario telematico home banking dell’istituto di credito del Consulente; avvalendosi del servizio Mybank.

lunedì 15 ottobre 2018

Artigiani e commercianti: pronti gli F24 per i contributi dei nuovi iscritti

Con il messaggio n. 3754 dell’11 ottobre 2018, l’Inps ha comunicato che sono stati calcolati i contributi dovuti dai nuovi iscritti alla gestione artigiani e commercianti dal 2018. Sono stati predisposti i modelli F24, rintracciabili nel “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti” alla sezione “Posizione assicurativa”, “Dati del modello F24”.

lunedì 15 ottobre 2018

E-fattura: termini di invio e sanzioni

Oggi, nel Dl fiscale in discussione in Consiglio dei Ministri, verrà ufficializzato l’invio della fattura elettronica entro 10 giorni a partire da luglio. Saranno, inoltre, azzerate le sanzioni per i primi sei mesi del 2019. In ogni caso la fattura elettronica non sarà oggetto di proroga, entrerà in vigore il 1° gennaio 2019. Vengono così accolte in parte le richieste dei commercialisti, che premevano per un avvio soft dell’obbligo di fatturazione elettronica, pur ribadendo la necessità di una proroga dell’entrata in vigore fissata al 1° gennaio 2019.

lunedì 15 ottobre 2018

Interpelli: per il sisma bonus necessaria l’asseverazione

Per il sisma bonus (art. 16, Dl 63/2013), è necessaria l’asseverazione relativa al miglioramento della classe di rischio. Essa deve essere redatta da un professionista e allegata alla Scia al momento della sua presentazione (risposta n. 31/2018 – interpello AE).
 

venerdì 12 ottobre 2018

Bonus impatriati: per i laureati basta un biennio

In risposta ad un interpello (la n. 32/2018) l’Agenzia delle entrate ha precisato, parlando di bonus impatriati, che ne può usufruire il cittadino italiano laureato, che ha lavorato all’estero per più di due anni e che per lo stesso periodo non è stato fiscalmente residente in Italia, a condizione del trasferimento in Italia della residenza e del mantenimento della stessa per almeno due anni.

venerdì 12 ottobre 2018

Adempimenti: fino al 31 ottobre la remissione in bonis

C’è tempo fino al 31 ottobre per utilizzare l’istituto della remissione in bonis e versare la sanzione fissa di 250 euro. La remissione in bonis è un ravvedimento operoso che consente di inviare comunicazioni e dati all’Agenzia delle Entrate o esercitare opzioni per l’accesso a regimi fiscali agevolativi anche oltre il termine di scadenza. Per aderirvi è necessario versare la sanzione con modello F24 elide; i codici tributo utili sono 8114” denominato “Sanzione di cui all’art. 11, comma 1, d.lgs. n. 471/1997, dovuta ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del d.l. n. 16/2012 – REMISSIONE IN BONIS”; “8115” denominato “Sanzione di cui all’art. 11, comma 1, d.lgs. n. 471/1997, dovuta ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del d.l. n. 16/2012 – REMISSIONE IN BONIS 5 per mille”.

venerdì 12 ottobre 2018

Interpelli: i termini di decadenza per gli acconti non dovuti

In risposta ad un interpello, l’Agenzia Entrate ha ribadito il termine iniziale da cui far decorrere quello di decadenza (48 mesi) per la presentazione delle istanze di rimborso per gli acconti d’imposta. Vanno distinti due casi: se fin dall’origine non c’era debenza, decorre dei singoli versamenti degli acconti, diversamente dal termine di versamento del saldo.

venerdì 12 ottobre 2018

Question time fattura elettronica

In risposta all’interrogazione n. 5-00672 nella quale si chiedeva un rinvio dell’introduzione dell’obbligo della fatturazione elettronica per le piccole e medie imprese, Agenzia delle entrate ha detto un secco no, perchè sarebbe piuttosto complicata la gestione a livello tecnico sia per gli intermediari, sia per l’Agenzia stessa.

venerdì 12 ottobre 2018

Manovra 2019: abolizioni IRI e ACE

La manovra di bilancio 2019 prevede l’abolizione dell’IRI e ACE. Per quanto attiene la prima, in sostituzione della tassazione al 24%, sarà prevista un’imposta del 15% entro i limiti di 65.000 euro annui di ricavi e compensi. Per la seconda, sono allo studio nuove agevolazioni connesse alla destinazione degli utili e dei nuovi investimenti produttivi.

venerdì 12 ottobre 2018

2019: arriva l’esterometro

Dal 2019 arriva l’esterometro, la comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere. Dovrà essere effettuata mensilmente, entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della data del documento emesso, ovvero a quello della data di ricezione del documento attestante l’operazione.

giovedì 11 ottobre 2018

Manovra 2019: anche la rottamazione delle liti fiscali pendenti

Nel decreto per la manovra finanziaria 2019 è contemplata anche la rottamazione delle liti fiscali pendenti. Saranno definibili le controversie pendenti, in ogni stato e grado di giudizio, compreso quello in Cassazione, o in pendenza del termine di impugnazione della sentenza o per la riassunzione della controversia, alla data di entrata in vigore della norma. La rateazione prevista sarà più lunga.

giovedì 11 ottobre 2018

Asd: la decadenza dal regime agevolato – deduzione costi e detrazione Iva

L’Agenzia delle entrate chiarisce un punto fiscale che interessa le ASD. Lo fa nella circolare 18/2018, dove esamina il caso di decandenza dal regime agevolato della ASD. Nella fattispecie, l’Amministrazione finanziaria, per la ricostruzione della base imponibile Ires, può riconoscere la deducibilità dei costi sostenuti, a condizione che l’ente fornisca i relativi riscontri contabili ovvero altra documentazione utile ai fini della corretta determinazione del reddito.

giovedì 11 ottobre 2018

Professioni: accordo MEF e Ordine consulenti del lavoro per la formazione permanente

Con l’accordo siglato lo scorso 22 febbraio tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e il MEF per la formazione continua obbligatoria dei Consulenti del Lavoro iscritti anche al Registro dei Revisori Legali, viene riconosciuta l’equipollenza della formazione già assolta dagli iscritti all’Ordine dei Consulenti del Lavoro e la comunicazione annuale dei dati relativi all’assolvimento dell’obbligo formativo al MEF per gli iscritti al Registro dei Revisori di cui all’art. 5, commi 10 e 11, D.Lgs. 27 gennaio 2010 n. 39.

giovedì 11 ottobre 2018

Corte di Cassazione: la revoca parziale dell’agevolazione prima casa

La Corte di Cassazione – ordinanza n. 24658 dell’8 ottobre 2018 – ha stabilito che non può essere revocata per intero l’agevolazione prima casa in presenza di cessione di una quota dell’immobile. La revoca dell’intera agevolazione comporterebbe un’evidente lesione del canone di proporzionalità sotteso alle limitazioni al diritto di proprietà garantito dall’articolo 1 Prot. n. 1 annesso alla Cedu. La decadenza incide unicamente sulla parte dell’immobile oggetto di alienazione parziale e, dunque, opera nei limiti dell’importo del valore della quota alienata.

giovedì 11 ottobre 2018

Lavoro: servizi sostitutivi di menza aziendale tramite App

L’Agenzia delle Entrate nel principio di diritto n. 3 del 2018 ha fornito un chiarimento relativo ai servizi sostitutivi di mensa aziendale resi dal datore di lavoro tramite una App. Essi non rilevano per la determinazione del reddito di lavoro dipendente, riguardo il datore stesso, ai fini Irpef/Ires non sono applicabili le limitazioni di deducibilità di cui all’art. 109 c. 5 TUIR, relativamente alla spesa sostenuta dal datore di lavoro per la gestione dei predetti servizi. Per quanto riguarda l’IVA, trovano applicazione le aliquote ridotte del 4% o del 10%.

giovedì 11 ottobre 2018

Corrispettivi: trasmissione telematica da luglio 2019

La trasmissione telematica dei corrispettivi sarà obbligatoria per tutti i contribuenti. Nella manovra di bilancio 2019 viene prevista questa novità, ma con partenza graduale cominciando il 1° luglio 2019. I primi ad essere interessati saranno i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro, i restanti dal 1° gennaio 2020.

mercoledì 10 ottobre 2018

Rottamazione ter: ruoli dal 2000 al 2017

La manovra fiscale 2019 riaprirà i termini della rottamazione cartelle, dando vita all’operazione “ter”. Saranno interessati i carichi affidati all’egente della riscossione dei periodi dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. Oltre a non dover pagare sanzioni, interessi, somme aggiuntive, sarà prevista una rateazione lunga ad un tasso di interesse molto ridotto e con la possibilità di utilizzare in compensazione i crediti non prescritti, certi liquidi ed esigibili, per somministrazioni, forniture, appalti e servizi, maturati verso al PA.

mercoledì 10 ottobre 2018

Fisco: aliquota per fabbricati Tupini

Sono arrivati chiarimenti dall’Agenzia delle entrate riguardo l’aliquota ridotta del 10% per i fabbricati Tupini. Nel dettaglio, ai fini della qualifica di edificio Tupini rileva il solo classamento catastale delle unità immobiliari, e non l’utilizzo. Riguardo la suddivisione dei costi per la quota parte del fabbricato destinato alla sfera privata ed all’attività agricola/agrituristica può essere effettuata sulla scorta delle tabelle millesimali.

mercoledì 10 ottobre 2018

Impresa sociale: agevolazioni per gli investimenti

Il Dl n. 112/2017, e successivamente il Dl n. 95/2018, hanno modificato la disciplina in materia di impresa sociale. Tra le novità di rilievo sono gli incentivi fiscali a favore di coloro, che decidono di investire in un’impresa sociale. Si tratta di una detrazione Irpef per le persone fisiche e deduzione dalla base imponibile Ires per le persone giuridiche. In breve: le persone fisiche, che investono nel capitale di una o più società (anche cooperative), che hanno acquisito la qualifica di impresa sociale, hanno diritto a detrarre dall’Irpef un importo pari al 30% della somma investita. L’investimento deve essere stato effettuato dopo il 20 luglio 2017, la società “finanziata” deve aver acquisito la qualifica di impresa sociale da non più di cinque anni. I soggetti Ires, alle stesse condizioni prima elencate, hanno diritto a una deduzione dalla base imponibile pari al 30% della somma investita.

mercoledì 10 ottobre 2018

Privacy: Faq del Garante

Aggiornate alcune Faq del Garante della privacy con particolare riferimento ai seguenti aspetti: cosa è il registro dei trattamenti, e soggetti tenuti alla sua redazione; le informazioni che deve contenere; la modalità di conservazione e aggiornamento; il registro del responsabile.

mercoledì 10 ottobre 2018

Credito d’imposta investimenti pubblicitari: ok al bonus per la pubblicità tramite concessionario

Tra le Faq aggionate relative al credito d’imposta per investimenti pubblicitari, si legge che: “le somme complessivamente fatturate da società concessionarie della raccolta pubblicitaria sono ammissibili interamente nel credito d’imposta; non possono, invece, essere considerate le spese sostenute da coloro che si avvalgono di servizi di consulenza o intermediazione o di altro genere”.

mercoledì 10 ottobre 2018

Fisco: avviso ai contribuenti in Pec per controllo del VA

L’Agenzia delle entrate – provvedimento 8 ottobre 2018 – sta inviando ai contribuenti all’indirizzo Pec o pubblicando nel “Cassetto fiscale”, segnalazioni se sono emerse differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai titolari di partita Iva e dai loro clienti. L’interessato, verificata la segnalazione, può richiedere maggiori informazioni, dare spiegazioni, o ravvedersi.

martedì 9 ottobre 2018

DEF: la pensione di cittadinanza

Tra le novità del DEF è inclusa la pensione di cittadinanza. In pratica verranno adeguate le pensioni minime portandole fino a 780 euro mensili. Il funzionamento della misura sarà simile a quello del reddito di cittadinanza. Gli importi saranno calcolati con regole differenti per pensionati soli o coniugati e secondo limiti stabiliti annualmente dall’INPS. Secondo quanto annunciato, per accedervi bisognerà tenere conto del requisito economico: si dovrà avere un ISEE non superiore ad 8.000 euro.

martedì 9 ottobre 2018

DEF: rottamazione cartelle (ter) fino a cinque anni e senza interessi

Il DEF rimette in campo la rottamazione delle cartelle, portandola alla 3° edizione. Si potranno pagare le rate in cinque anni con interessi ridotti, la scadenza per fare domanda sarà il 30 aprile 2019. Se la misura verrà confermata, potranno accedervi anche i contribuenti che hanno aderito alle due precedenti definizioni agevolate, usufruendo di un differimento delle rate ancora da pagare.

martedì 9 ottobre 2018

Decreto dignità: i nuovi voucher per agricoltura e turismo

Il decreto dignità ha reintrodotto i voucher in favore dei settori agricoltura e turismo. Essi, a decorrere dal 12 agosto 2018, sono andati ad integrare le già esistenti prestazioni occasionali PrestO e Libretto Famiglia. Possono essere utilizzati per l’impiego nel settore agricolo, negli Enti Locali e nelle strutture ricettive che occupano fino a 8 dipendenti.

martedì 9 ottobre 2018

Rientro in Italia: via libera al bonus impatriati

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione 72/2018, fornisce nuovi chiarimenti riguardo il bonus previsto per i lavoratori rientrati in Italia dopo avere operato all’estero in regime di distacco. La risoluzione segue un dubbio interpretativo esposto da una società circa le precedenti limitazioni della circolare 17/2017, dove era stato chiarito che i soggetti che rientrano in Italia dopo essere stati in distacco all’estero non possono fruire del beneficio di cui all’articolo 16 del Dlgs 147/2015, in considerazione della situazione di continuità con la precedente posizione lavorativa in Italia. Le entrate precisano che la posizione restrittiva della circolare non impedisce di valutare specifiche situazioni in cui il rientro del lavoratore dipendente in Italia sia determinato da elementi funzionali alla ratio della norma agevolativa. E’ concesso il regime agevolativo al dipendente la cui attività lavorativa è stata prestata all’estero in posizione di distacco,quando questo, più volte prorogato, si è protratto nel tempo tanto da determinare un affievolimento dei legami del soggetto con il territorio dello Stato, e favorendo un suo radicamento nel territorio estero. Possono anche godere dell’agevolazione quei lavoratori ai quali, dopo un distacco all’estero, il datore di lavoro conferisca, al rientro in Italia, un nuovo ruolo aziendale grazie alle maggiori competenze maturate nel periodo di distacco.

martedì 9 ottobre 2018

Bonus pubblicità: nuove FAQ

Sono state pubblicate nuove FAQ dal Dipartimento per l’informazione e l’Editoria riguardo il “Bonus pubblicità”. Si legge che: alla Comunicazione/Dichiarazione, la cui scadenza di invio è il prossimo 22 ottobre, non va allegato alcun documento; il bonus è imponibile ai fini dell’Irpef/Ires e dell’Irap; il bonus spetta per pagamenti effettuati con qualsiasi modalità.

martedì 9 ottobre 2018

Bollettino entrate tributarie gennaio/agosto 2018

Il MEF, con consueto bollettino, ha reso noto i risultati delle entrate tributarie dei primi otto mesi del 2018. Si è registrato un incremento pari all’1,9% rispetto all’analogo periodo del precedente anno. L’incremento è ripartito tra imposte dirette, indirette, gettito dai giochi e entrate derivanti da attività di accertamento e controllo.

lunedì 8 ottobre 2018

DEF: pace fiscale e revisione delle rate della rottamazione

Al capitolo “condono” la pace fiscale dovrebbe riguardate i debitori fino a 500.000 euro; si legge anche di possibili modifiche alla rottamazione in corso, con l’incremento del numero delle rate calcolate fino ad allora.

lunedì 8 ottobre 2018

Flat tax dal 2019 e regime dei minimi allargato

La flat tax partirà dal prossimo anno, nella prima fase di attuazione riguarderà le imprese e i professionisti; si allargherà anche la soglia di accesso al regime forfettario, si innalzeranno le soglie minime a 65.000 euro (forse sarà reintrodotto il limite di età a 35 anni).  La tassazione fissa si attesterà al 15%. La Legge di Bilancio 2019 conterrà anche il disegno della riforma Irpef che dovrebbe partire dal 2021, con la riduzione delle attuali aliquote.

lunedì 8 ottobre 2018

DEF: il reddito di cittadinanza

Per il reddito di cittadinanza saranno stanziati 10 miliardi di euro: dovrà (necessariamente) seguire alla riforma e potenziamento dei Centri per l’Impiego. I disoccupati e le persone sotto la soglia di povertà potranno contare su una cifra pari a 780 euro, erogata per 12 mesi. Stessa cosa per la pensione di cittadinanza: gli assegni minimi saranno innalzati a 780 euro.

lunedì 8 ottobre 2018

Nota di aggiornamento al DEF

Il testo del DEF 2019 rivisto è stato pubblicato e trasmesso al Parlamento. Tra le novità sono confermate: il reddito di cittadinanza, la flat tax per le partite IVA e la riforma delle pensioni. Per le imprese è previsto il taglio dell’IRES a fronte di nuovi investimenti e assunzioni; saranno abolite l’IRI e l’ACE e ulteriori risorse saranno reperite dal taglio alle detrazioni fiscali e da modifiche a regimi agevolativi e percentuali di acconto d’imposta.

lunedì 8 ottobre 2018

Interpelli: per i redditi esteri vale la residenza

In tema di doppie imposizioni fiscali, l’Agenzia delle entrate, con la risposta 25/2018 ad un interpello posto in materia, ha chiarito che il cittadino italiano che lavora in Lussemburgo, può fare ricorso alla Convenzione contro le doppie imposizioni, solo se riesce a dimostrare di essere stato residente in quel paese “nella maggior parte del periodo d’imposta”.

lunedì 8 ottobre 2018

Fisco: per l’attività di ricerca negli Usa i redditi sono da dichiarare in Italia

In risposta ad un interpello (n. 26/2018), presentata da un cittadino italiano residente negli Stati Uniti, l’Agenzia delle entrate ha chiarito il trattamento fiscale dei redditi derivanti da attività di ricerca svolta negli Usa. Secondo il Fisco italiano, essendo l’istante iscritto all’Aire dall’8 novembre 2017, in base alla disciplina prevista dal Tuir (art. 2), per il 2017 deve essere considerato fiscalmente residente in Italia, di conseguenza, tutti i redditi da lui percepiti nel 2017, ovunque prodotti, devono essere dichiarati in Italia.

venerdì 5 ottobre 2018

Recupero spese di giustizia recuperate: i codici per F23

Con la risoluzione n. 75/E del 5 ottobre 2018, l’Agenzia delle entrate ha istituito il codice per il recupero delle spese di giustizia. Si tratta di “SGP” – denominato “Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica – Servizio del personale” – utilizzabile  nel modello di versamento F23, riportandolo nel campo 6 “codice ufficio o ente”.

venerdì 5 ottobre 2018

E-fattura: pubblicate nuove specifiche tecniche

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato nuove specifiche tecniche in tema di fatturazione elettronica con le ultime novità del 3 ottobre 2018. Si tratta di un nuovo tracciato tabellare in formato .xls della fattura semplificata, che va ad unirsi a quello della fattura ordinaria.

venerdì 5 ottobre 2018

E-fattura: tra le novità di semplificazione arriva la “precompilata”

Novità annunciate dall’Agenzia delle entrate in tema di fatturazione elettronica. I soggetti IVA che non usano il PC potranno compilare una fattura differita, emettendo anche su carta al momento dell’operazione un ddt e compilando un’unica fattura riepilogativa entro il giorno 15 del mese successivo. Si è parlato anche di nuovi servizi online pensati per rendere più semplice il processo di gestione delle fatture elettronica, come la fatturazione elettronica “precompilata” con i dati disponibili negli archivi del Fisco.

venerdì 5 ottobre 2018

REI: verifica dello stato di avanzamento

Tramite i servizi INPS è possibile verificare lo stato di avanzamento del REI (reddito di inclusione). Lo ha reso noto l’Istituto tramite un comunicato stampa. Si tratta di un nuovo servizio telefonico attraverso il quale è possibile conoscere lo stato di avanzamento della domanda Rei. Nel testo del comunicato si legge: “Conoscere lo stato di avanzamento della domanda del REI diventa più semplice. L’Istituto ha rilasciato il nuovo servizio automatico “Stato domanda REI” che consente all’utente di verificare lo stato della sua domanda del Reddito di Inclusione componendo il numero 803 164, gratuito da telefono fisso e il numero 06 164 164 da cellulare. Il servizio automatico chiederà all’utente i propri dati anagrafici (nome, cognome e data di nascita) e l’identificativo della pratica presentata. In modo semplice e rapido, il sistema comunicherà all’utente lo stato di lavorazione della pratica e fornirà informazioni relative alla consultazione dei pagamenti”.

venerdì 5 ottobre 2018

MEF: in linea la nuova versione del portale Open Data NoiPA

Con il comunicato Stampa N° 153 del 03 ottobre 2018, il MEF ha reso noto che è in linea “NoiPA”, la piattaforma informatica unificata dei servizi di natura giuridico-economico della Pubblica Amministrazione, che ha tra le sue competenze anche le procedure di gestione degli stipendi dei dipendenti pubblici. Il nuovo portale Open Data è raggiungibile all’indirizzo https://noipa.mef.gov.it/web/opendata/dataset.

venerdì 5 ottobre 2018

Gruppo Iva: il modello AGI-1

La legge di bilancio 2017 ha dato il via al Gruppo Iva, una situazione di “gruppo” dove società che possiedono particolari vincoli diventano un unico soggetto passivo Iva. Per entrare nel Gruppo Iva occorre esercitare un’opzione. Per farlo l’Agenzia delle entrate ha approvato il mod. AGI/1; il termine di presentazione per l’applicazione del gruppo Iva dal 2019, scade il 15 novembre 2018.

giovedì 4 ottobre 2018

Art-bonus: ok ai fondi per restauro di una fontana

Interpelli: Agenzia delle entrate risposta n. 20/2018. Le somme raccolte da una Onlus operante in ambito della tutela del patrimonio culturale, affidataria degli interventi necessati per il restauro di una fontana considerata bene culturale pubblico, possono beneficiare dell’art-bonus previsto dal Dl n. 83/2014.

giovedì 4 ottobre 2018

Cassazione: il calcolo della plusvalenza per cessione area edificabile

La Corte di Cassazione, con ordinanza 23702 del 1° ottobre 2018, ha stabilito che nel calcolo della plusvalenza derivante dalla cessione di un’area edificabile si deve comprendere anche il costo sostenuto per l’acquisizione di altri appezzamenti ceduti poi gratuitamente al Comune in seguito a convenzione di lottizzazione ottenimento volumetria.

giovedì 4 ottobre 2018

Lavoro: le istanze per la decontribuzione contratti di solidarietà dal 30 novembre

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha “ricordato”, con una news pubblicata sul proprio sito, che le istanze per la decontribuzione 2018 sui contratti di solidarietà si potranno presentare dal 30 novembre 2018 al 10 dicembre 2018.

giovedì 4 ottobre 2018

Garante privacy: faq online sulla definizione agevolata procedimenti sanzionatori

Il garante privacy ha pubblicato alcune FAQ relative alla definizione agevolata dei procedimenti sanzionatori (Dl n. 101/2018). Nel dettaglio: dal 19 settembre scorso si può procedere all’oblazione delle sanzioni mediante il pagamento delle sanzioni in misura ridotta (2/5 del minimo edittale) da effettuarsi entro il 18 dicembre 2018. Destinari sono coloro che hanno ricevuto entro il 25 maggio 2018, l’atto di notifica degli estremi della violazione o l’atto di contestazione.

giovedì 4 ottobre 2018

5 per mille Irpef: pubblicati gli elenchi dei tardivi

Sono online sul sito dell’Agenzia delle entrate gli elenchi 5 per mille dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio tardivamente dopo la scadenza e fino al 1° ottobre 2018.

giovedì 4 ottobre 2018

Irap: opzione entro il 31 ottobre

Entro il 31 ottobre 2018 i soggetti Irpef in contabilità ordinaria possono optare, per il triennio 2018/2020, per la determinazione della base imponibile Irap secondo il criterio contabile. I soggetti che hanno già esercitato l’opzione in precedenti periodi d’imposta non sono tenuti ad alcun adempimento, salvo che non intendano comunicare la revoca; i soggetti che si sono costituiti nel 2018, se vogliono optare devono farlo secondo i termini descritti inviando telematicamente l’apposito modello.

mercoledì 3 ottobre 2018

Detrazioni fiscali: la locazione dei contratti per studenti

L’Agenzia delle entrate – interpello n. 19 del 2 ottobre 2018- ha chiarito che ai fini della detrazione dei contratti di affitto per studenti, per verificare la spettanza della detrazione, limitatamente ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 31 dicembre 2018, è necessario che il comune di residenza dello studente sia ubicato in zona montana ovvero disagiata. Non si definisce “disagiata” una zona con diverse vie di comunicazione percorribili, che collegano il Comune con altri Comuni.

mercoledì 3 ottobre 2018

Fattura elettronica 2019: nessuna proroga, Sanzioni ridotte e tempi più lunghi

L’obbligo di fattura elettronica entrerà in vigore il 1° gennaio 2019, per ora il Governo esclude ogni possibilità di proroga, al contrario di quanto richiesto da imprese e professionisti. Il lavoro di semplificazione dei tecnici del MEF è tutto concentrato sulla riduzione delle sanzioni e sull’estensione dei termini per l’emissione o la trasmissione delle fatture elettroniche. Alla base della scelta di non rinviare l’obbligo in avvio dal 1° gennaio 2019 vi sono per lo più ragioni di gettito fiscale.

mercoledì 3 ottobre 2018

Congedo di paternità: la fase sperimentale è in scadenza

La legge di bilancio 2017 (legge 11 dicembre 2016, n. 232) aveva prorogato il congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti anche per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenute nell’anno solare 2017, e la validità fino al 31 dicembre 2018. La misura era stata introdotta in via sperimentale nel 2013. Se non dovesse venire ancora riconfermata, la misura cesserà di esistere al 31 dicembre del corrente anno.

mercoledì 3 ottobre 2018

I forfettari senza obbligo di CU compilano il quadro RS

I contribuenti forfetari non essendo sostituti d’imposta sono esonerati dall’obbligo di consegna al prestatore della CU e, pertanto, non devono neanche inviarla all’Agenzia delle Entrate, e non devono presentare il modello 770. Di contro devono compilare il quadreo RS di Redditi 2018 per far fronte ad obblighi informativi. Devono essere indicati, oltre i compensi corrisposti a terzi, i dati dei lavoratori dipendenti riguardo il numero complessivo delle giornate retribuite.

mercoledì 3 ottobre 2018

Credito d’imposta quotazione Pmi: istanze entro il 31 marzo 2019

A partire dal 1° ottobre, e fino al prossimo 31 marzo 2019, le Pmi possono presentare la domanda per la concessione del credito d’imposta relativo alle spese di consulenza sostenute per la quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione. Le istanze vanno inoltrate all’indirizzo pec dgpicpmi.div05@pec.mise.gov.it

mercoledì 3 ottobre 2018

Compro oro: iscrizione al registro OAM entro oggi

L’obbligo di iscrizione al registro istituito presso l’OAM per i “compro oro”, deve essere assolto entro oggi 2 ottobre 2018. II registro è operativo da domani 3 settembre 2018. Per l’iscrizione bisogna presentare un’istanza da inviare telematicamente all’OAM. In caso di omissione si configura il delitto di esercizio abusivo della professione.

martedì 2 ottobre 2018

Split payment: no per gli uffici ministeriali esteri

Le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di uffici ministeriali italiani dislocati all’estero non sono soggette al meccanismo dello split payment. Tali strutture, infatti, hanno una speciale autonomia gestionale e finanziaria, in virtù della quale non sono soggette alla normativa sulla tesoreria unica. Tanto è specificato nella risposta n. 15 del 28 settembre 2018 data dall’Agenzia delle entrate per chiarire i dubbi in merito all’applicabilità del regime di “scissione dei pagamenti” (articolo 17-ter del Dpr 633/1972).

martedì 2 ottobre 2018

Spesometro: ieri ultimo giorno, da oggi è ravvedimento

Ieri è scaduto il termine per la trasmissione dello spesometro. Da oggi, per i ritardatari, si dovrà obbligatoriamente “regolarizzare” la posizione ricorrendo al ravvedimento operoso.  E’ ancora possibile, invece, rimediare allo scarto del file inviato.

martedì 2 ottobre 2018

Prestazioni occasionali: nuove modalità di pagamento

La Legge 96/2018 è intervenuta sulla disciplina delle prestazioni occasionali apportando alcune modifiche, con particolare riferimento all’uso dei PrestO in agricoltura, nel settore del turismo e negli Enti Locali. Da segnalare nuove modalità di pagamento. In fase di registrazione, in tutti i settori e per tutte le prestazioni, si può optare per una nuova modalità di pagamento; poi, stampando una ricevuta (buono lavoro) la si potrà presentare presso un ufficio postale e ritirare il compenso in contanti. Gli oneri postali sono a carico del prestatore.

martedì 2 ottobre 2018

Agevolazioni caro gasolio: istanza entro il 31 ottobre

Agli esercenti l’attività di autotrasporto merci, sia in conto proprio che per conto terzi, è riconosciuto un beneficio connesso con la spesa sostenuta per il rifornimento di carburante di veicoli con massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t. Con Nota del 25 settembre 2018 l’Agenzia delle Dogane ha comunicato che, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° luglio e il 30 settembre il beneficio è pari a 214,18 euro per 1.000 di prodotto. Relativamente ai consumi effettuati nel 3° trimestre 2018 l’istanza deve essere presentata all’Agenzia delle Dogane entro il 31 ottobre 2018.

martedì 2 ottobre 2018

Cassa integrazione INPS: messaggio dell’Istituto e nuove funzionalità dal 1° novembre

L’INPS, con il messaggio n. 3566 del 28 settembre 2018, ha comunicato che sarà di prossima pubblicazione una nuova funzione telematica che consentirà ad aziende e consulenti di controllare il rispetto dei limiti temporali per la fruizione degli interventi di CIGO e CIGS. Poi, a partire dal 1° novembre, il nuovo elenco dei lavoratori beneficiari sostituirà il file “.csv”, sino ad allora allegato all’istanza.

martedì 2 ottobre 2018

Il decreto legge “emergenze” è in GU

E’ stato pubblicato nella GU di venerdì il Dl 109/2018 (decreto emergenze), recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e altre emergenze”. Nel provvedimento sono esaminate varie situazioni di crisi: tra le altre, quella determinata dal crollo di un tratto del ponte Morandi nel capoluogo ligure, avvenuto lo scorso 14 agosto, e quella delle popolazioni dell’Italia centrale e dei comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno dell’Isola di Ischia, colpiti dai terremoti nel 2016 e nel 2017.

lunedì 1 ottobre 2018

Assegni non trasferibili: riduzione delle sanzioni antiriciclaggio

Con la proposta di legge AC 1074, recante “Disposizioni per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell’evasione fiscale”, sono in arrivo modifiche ai profili sanzionatori della disciplina antiriciclaggio per le violazioni connesse all’emissione di assegni. Nello specifico è stato proposto di rivedere le sanzioni oggi previste relativamente alla mancata indicazione della causa di non trasferibilità sui titoli, nonché l’introduzione della non punibilità per assegni privi di tale clausola portati all’incasso dal beneficiario originario.

lunedì 1 ottobre 2018

E-fattura: più semplice la gestione delle deleghe ai professionisti

E’ in arrivo una semplificazione per la gestione delle deleghe ai professionisti riferite alla fattura elettronica. Così è stato detto nel corso del forum dedicato alla e-fattura organizzato dall’Agenzia delle Entrate e dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro. Nel corso dell’evento sono state approfondite anche le funzionalità della piattaforma “Fatture e Corrispettivi”, il servizio di registrazione dell’indirizzo telematico, la procedura per la generazione del QRCode, le fasi di predisposizione, trasmissione, conservazione, consultazione della fattura, dei suoi dati e delle ricevute SDL.

lunedì 1 ottobre 2018

Compensazioni F24 a rischio: blocco non generalizzato

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che non bloccherà le compensazioni negli F24 in modo generalizzato: l’azione verterà solo nei confronti dei profili a rischio. Saranno, quindi, selezionate le operazioni che, in base ai dati indicati nei modelli F24 e alle altre informazioni in possesso dell’Agenzia, presentano indizi e anomalie che meritano un approfondimento. In corso d’opera i parametri saranno progressivamente perfezionati.

lunedì 1 ottobre 2018

Carburanti agricoli: non è necessario il pagamento tracciabile in caso di forfait

Per le aziende che determinano le imposte sui redditi e l’Iva non in modo analitico, bensì forfetario, cioè senza fruire, rispettivamente, della deduzione dei costi e della detrazione ordinaria del tributo, non è obbligatorio ricorrere a mezzi di pagamento tracciabili per gli acquisti di gasolio agricolo, fermo restando il rispetto delle norme generali sull’uso di contante (massimo 3mila euro).

lunedì 1 ottobre 2018

Fattura elettronica: la guida sul sito dell’Agenzia

È in linea una nuova area tematica denominata “Fatture elettroniche e corrispettivi” sul sito dell’Agenzia delle entrate dedicata alla fatturazione elettronica tra privati. Una pagina ricca di informazioni e utilità, pensata per aiutare tutti gli operatori Iva che, dal 1° gennaio 2019, dovranno fatturare le cessioni di beni e le prestazioni di servizi esclusivamente in modalità elettronica.

lunedì 1 ottobre 2018

Crediti d’imposta per il cinema: chiarimenti dal Mibact

La direzione generale Cinema del ministero per i Beni e le attività culturali, con un avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale il 27 settembre 2018, ha fornito importanti precisazioni sulla fruizione dei crediti d’imposta del settore cinematografico e audiovisivo. Viene prorogata la scadenza del 30 settembre prevista per l’aggiornamento del piano di utilizzo; il nuovo temine sarà successivamente indicato e sarà congruo rispetto all’adempimento.

sabato 29 settembre 2018

Spesometro: ultimo appuntamento 2018

Ultimo invio del 2018 per lo spesometro: dal 2019 l’adempimento, introdotto nel 2010 ed oggetto di significative modifiche nel corso degli ultimi due anni, verrà accantonato e soppiantato dalla fatturazione elettronica obbligatoria. Entro il termine del 1° ottobre (il 30 settembre cade di domenica), sia i contribuenti che hanno deciso di inviare i dati con cadenza semestrale, sia quelli che si sono attenuti all’ordinaria cadenza trimestrale devono fare per l’ultima volta i conti con lo spesometro.

venerdì 28 settembre 2018

Rimborsi Iva transfrontalieri: procedura per l’invio delle domande

Il 30 settembre 2018 è l’ultimo giorno per la presentazione delle istanze di rimborso Iva (articoli 38-bis1, 38-bis2 e 38-ter del Dpr 633/1972). Possono presentare la richiesta: i soggetti stabiliti in Italia che nel 2017 hanno assolto l’Iva in uno Stato membro dell’Unione europea in relazione a beni e servizi ivi acquistati; i soggetti stabiliti in altro Stato membro Ue o in Stati non appartenenti all’Unione europea con cui esistono accordi di reciprocità in materia Iva (Svizzera, Norvegia e Israele) che hanno assolto l’Iva in Italia in relazione a beni e servizi ivi acquistati nel 2017. Sul sito internet dell’Agenzia sono reperibili le apposite informazioni in ordine alle modalità di presentazione delle istanze di rimborso. 

venerdì 28 settembre 2018

Proposte: e-fattura senza sanzioni nella fase transitoria

I Consulenti del lavoro hanno presentato alcune proposte per semplificare la e-fattura, con l’obiettivo di affrontare efficacemente il cambiamento epocale dovuto alla transizione dal vecchio al nuovo sistema di fatturazione. L’obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica scatterà dal 1° gennaio 2019: si propone, in primis, l’eliminazione delle sanzioni per un primo periodo transitorio della durata di sei mesi.

venerdì 28 settembre 2018

Dividendi deliberati nel 2017 e incassati nel 2018: urgono chiarimenti

La Fondazione Nazionale Commercialisti nel documento “La riforma della tassazione dei redditi derivanti dalle partecipazioni qualificate” pubblicato il 14 settembre 2018 ha richiesto all’Agenzia delle entrate un intervento volto a chiarire il regime fiscale applicabile agli utili deliberati nel 2017 e percepiti nel 2018 da soci di società di capitali.

venerdì 28 settembre 2018

Voucher digitalizzazione PMI: il MISE aggiorna le faq

Il MISE ha aggiornato le FAQ relative al voucher digitalizzazione per le PMI che riguardano in particolare le spese ammissibili e le modalità e i termini di presentazione delle richieste di erogazione.

venerdì 28 settembre 2018

Tax credit pubblicità: nessun documento da allegare all’istanza

Alla comunicazione telematica per la fruizione del credito d’imposta relativo agli investimenti pubblicitari incrementali (e alle dichiarazioni sostitutive previste dal relativo modello) non deve essere allegato nessun documento. La documentazione deve essere conservata ed esibita su richiesta dell’Amministrazione. Il chiarimento è stato fornito dal dipartimento per l’Informazione e l’editoria attraverso l’inserimento di una nuova faq all’interno della specifica sezione del proprio sito internet dedicata al bonus.

venerdì 28 settembre 2018

Rimborsi dell’Iva in ambito Ue: la scadenza del 30 è tassativa

Il 30 settembre, è l’ultimo giorno utile per la presentazione delle istanze di rimborso Iva da parte dei soggetti stabiliti in Italia che nel 2017 hanno assolto l’Iva in un altro Stato Ue e per i non residenti che, viceversa, stabiliti in un altro Stato membro o in un Paese extra Ue con cui esistono accordi di reciprocità (Israele, Svizzera e Norvegia), hanno assolto l’Iva in Italia. Il termine, anche se domenica, in questo caso al primo giorno feriale utile e cioè a lunedì 1° ottobre 2018.

venerdì 28 settembre 2018

Regime agevolativo “rimpatriati”: il bonus vale anche per i contratti infragruppo

Con la risoluzione n. 72/E del 26 settembre 2018, l’Agenzia delle entrate, nel rispondere al quesito proposto da un contribuente, torna a occuparsi del regime speciale per lavoratori impatriati (art. 16 del Dlgs n. 147/2015). Il dubbio interpretativo sollevato dal contribuente riguarda l’ipotesi in cui il rapporto di lavoro dipendente venga effettuato, con diversi contratti, presso più società appartenenti allo stesso gruppo multinazionale. L’Agenzia delle entrate ha risposto positivamente, sulla base del principio interpretativo contenuto nella risoluzione n. 51/2018, in cui è stato ritenuto sufficiente, ai fini dell’applicazione dell’agevolazione de qua, l’aver trascorso un periodo minimo di lavoro all’estero di due anni. La sussistenza di tale requisito, unitamente agli altri previsti, è sufficiente per beneficiare dell’agevolazione in questione, a nulla rilevando la circostanza che i contratti di lavoro sono stati stipulati tra società facenti parte del medesimo gruppo.

giovedì 27 settembre 2018

Professioni: Miani risponde agli ordini locali

Il presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha risposto alle istanze espresse dagli ordini locali nel corso del forum commercialisti che svoltosi a Milano. Il presidente ha esordito evidenziando l’importanza dell’unità della professione che si deve evolvere puntando sulle specializzazioni. I temi centrali secondo Miani sono: sviluppo della professione nell’era digitale; competenze e valorizzazione nelle specializzazioni; organizzazione dello studio professionale e conseguente lotta all’abusivismo professionale; garanzia dell’equo compenso professionale ovvero reintroduzione delle tariffe professionali.

giovedì 27 settembre 2018

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it