eBook | Disciplina fiscale delle società sportive dilettantistiche

Disponibilità: In magazzino

Per gli Abbonati a 11,00 €+ I.V.A.
12,90 € + I.V.A.

Dettagli

Disciplina fiscale delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche 

La disciplina fiscale delle ASD e delle SSD dopo la Riforma del Terzo Settore

 

Ed. Marzo 2020 aggiornata alla Legge di Bilancio 2020 e al Decreto del Ministero del Lavoro del 28/11/19

59 pagine in PDF
Autore: Gianfranco Visconti

 

regime fiscale ASDLe ASD godono di una disciplina fiscale agevolata, dettata dalla Legge n° 398 del 1991, che vale sia per le imposte dirette (quindi per l’IRES) sia per quelle indirette (cioè per l’IVA) che per l’IRAP.

Dal 1/01/2003, grazie all’art. 90 della Legge Finanziaria 2003, questa disciplina si applica anche alle società sportive dilettantistiche (SSD). Restano però una serie di differenze nel trattamento fiscale delle ASD e delle SSD.

 

Le agevolazioni fiscali previste per ASD e SSD riguardano anche altre imposte (per esempio, l’IMU) o attività come quella di raccolta fondi (c.d. fundraising) attraverso l’organizzazione di eventi o la percezione di erogazioni liberali o del 5x1000 dell’IRPEF.

 

Nel 2017, attraverso i Decreti Legislativi n° 117, 112 e 111, è stata introdotta la Riforma del Terzo Settore e dell’Impresa Sociale che ha portato novità anche per le ASD e SSD.

Infatti le ASD possono scegliere di applicare la disciplina del Dlgs 117/2017 in luogo di quella della Legge 398/1991 (le SSD non possono avvalersene ma possono assumere la qualifica di Impresa Sociale) e in alcuni casi particolari può risultare conveniente. 

 

Altre novità o chiarimenti sono state introdotti:

- dal Decreto-Legge n° 119 del 2018,

- dalla Legge di Bilancio 2019

- dalla Legge di Bilancio 2020

- dalla Circolare n° 18/E del 1/08/2018 dell’Agenzia delle Entrate, frutto dei lavori di un tavolo tecnico fra la stessa Agenzia ed il CONI, che rappresenta un momento di approfondimento di tutta una serie di problematiche fiscali che interessano le ASD e le SSD.

 

Quindi la disciplina delle ASD e delle SSD è molto frammentata perciò è difficile individuare e interpretare le norme applicabili e comprendere le scelte più convenienti, laddove possibili.

 

 

Un eBook per orientarsi nella complessa disciplina fiscale di ASD e SSD 

Questo eBook vuole appunto aiutare il lettore ad orientarsi nella disciplina fiscale delle associazioni e società sportive dilettantistiche:

✔ da un lato individuando tutte le norme specifiche che si applicano alle ASD e alle SSD (di cui è offerto un elenco il più possibile completo nell’appendice normativa che chiude il testo)

✔ dall’altro analizzandole in modo sistematico ed evidenziandone eventuali collegamenti.

 

 

INDICE DEGLI ARGOMENTI 

 

1) Associazioni e società sportive dilettantistiche: caratteristiche e ambito di applicazione del regime fiscale speciale previsto dalla Legge 398/91 dopo la Riforma del Terzo Settore

1.1 Le associazioni e le società sportive dilettantistiche dalla Legge 398/1991 alla Riforma del Terzo Settore
1.2. L’esercizio dell’opzione per il regime fiscale previsto dalla Legge 398/1991 ed i requisiti per esercitarla e mantenerla
1.3 La qualificazione fiscale delle ASD e delle SSD e le loro caratteristiche dal punto di vista civilistico

 

2) Il regime fiscale delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche: agevolazioni IRES, IRAP ed IRPEF

2.1 Le agevolazioni ai fini IRES e sugli obblighi contabili
2.2 Le entrate escluse dal calcolo del limite di 400.000 Euro annui e quindi dall’imponibile IRES
2.3 Le agevolazioni sull’IRAP
2.4 Le agevolazioni sull’IRPEF per chi percepisce compensi dalle ASD o SSD. La cessione dei diritti alle prestazioni sportive degli atleti

 

3) Le agevolazioni IVA per le associazioni e le società sportive dilettantistiche. La certificazione dei corrispettivi

 

4)  Le agevolazioni sull’IMU per le sole associazioni sportive dilettantistiche

 

5) Altre agevolazioni previste per le associazioni e le società sportive dilettantistiche, in particolare quelle sulle erogazioni liberali e sul 5x1000 dell’IRPEF

5.1 Le agevolazioni per le erogazioni liberali effettuate a favore delle ASD o SSD
5.2 Le sponsorizzazioni e l’imposta sulla pubblicità
5.3 Il 5x1000 dell’IRPEF
5.4 Le erogazioni liberali per ristrutturazioni di impianti sportivi (“Sport Bonus”)
5.5 Le prestazioni di dipendenti pubblici e le convenzioni con enti pubblici
5.6 La riduzione del canone per le concessioni demaniali e l’affitto a canone agevolato degli immobili dello Stato
5.7 La detrazione per le quote di iscrizione dei minori 

 

6) Una alternativa (a partire dal 2021) per le sole ASD alla Legge 398/1991: il regime fiscale forfettario delle associazioni di promozione sociale previsto dall’art. 86 del Codice del Terzo Settore

 

APPENDICE

Normativa di riferimento

Ulteriori informazioni

Autore No
Altro Autore No