Notizie Fiscali

  • Ricerca

Agenziaentrate.gov.it: nuovo sito

Con strumenti di ricerca “intelligenti”, contenuti “ad-hoc” sulle diverse categorie di utenti, aree tematiche che diventano uno snodo per accedere facilmente agli argomenti più attuali e navigazione mobile first, per un’agevole fruizione da telefono cellulare e tablet, si inaugura il nuovo sito internet dell’Agenzia delle entrate. Il sito “si allinea” alle priorità dell’Agenzia, prima fra tutte quella di mettere gli utenti al centro della propria azione, anche attraverso soluzioni più tarate sulle loro esigenze.

venerdì 15 dicembre 2017

Registrazioni Iva: rush finale

Le modifiche introdotte dal Dl n. 50/2017 (legge 96/2017 ) al termine di detrazione dell’Iva e di registrazione delle fatture di acquisto obbliga ad una corsa contro il tempo i contribuenti. L’art. 19 dpr. 633/1972, oggi in vigore, recita “il diritto alla detrazione è esercitato al più tardi con la dichiarazione relativa all’anno in cui il diritto alla detrazione è sorto”. Ad esso si aggiunga il contenuto del nnuovo art. 25 del medesimo decreto in tema di registrazione delle fatture di acquisto: “deve annotarle in apposito registro anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricezione della fattura e con riferimento al medesimo anno”. Dalla lettura combinata delle norme emerge che la registrazione non è legata all’anno di emissione, bensì di ricezione della fattura, mentre la detrazione resta legata al momento in cui sorge il diritto alla detrazione.

venerdì 15 dicembre 2017

Cassazione: i costi sostenuti a fronte delle fatture false sono indeducibili

La Cassazione, con la sentenza n. 55102 dell’11 dicembre 2017, respinge il ricorso di un imprenditore al quale era stata sequestrata un’ingente cifra e condannato per frode “carosello”. Il soggetto non può sperare nella deduzione dei costi sostenuti a fronte delle fatture soggettivamente false. L’imprenditore aveva evaso oltre un milione di euro di IRES; la cifra gli era stata sequestrata, per questo, l’uomo aveva chiesto che dall’importo fosse sottratto l’ammontare dei costi sostenuti.  Secondo la Cassazione, i costi documentati in fatture per operazioni soggettivamente inesistenti non possono godere della deduzione, in quanto si tratta di “espressione di distrazione verso finalità ulteriori e diverse da quelle proprie dell’attività di impresa”.

venerdì 15 dicembre 2017

Pensioni: dal 2019 si allungano i tempi

Dal 1° gennaio 2019 entreranno in vigore i nuovi requisiti di accesso per accedere ai trattamenti pensionistici adeguati agli incrementi della speranza di vita stimata dall’ISTAT. Per andare in pensione occorreranno 5 mesi di età anagrafica in più e 5 mesi di contributi in più per quella anticipata. Decreto Interministeriale (Lavoro-Economia) del 5 dicembre 2017, pubblicato in GU n. 289 del 12 dicembre 2017.

venerdì 15 dicembre 2017

Decreto fiscale: le novità Iva e Irpef (II parte)

Pubblicata la Legge n. 172 del 4 dicembre 2017, in vigore dal 5 diecembre 2017, che converte con modificazioni il Dl n. 148/2017 contenente disposizioni urgenti in materia finanziaria. Ecco le principali novità in tema di Iva e in tema di Irpef introdotte in sede di conversione. Alimenti a fini medici speciali: limitatamente ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 31 dicembre 2018, è ammessa la detrazione fiscale del 19% per le spese sanitarie con riferimento alle spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale ex art. 7, D.M. Sanità 8 giugno 2001 con esclusione di quelli per lattanti. 5 per mille: dal 2018, per ogni esercizio finanziario, con riferimento alle dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta precedente, una quota pari al 5 per mille dell’Irpef può essere destinata a sostegno degli enti gestori delle aree protette. Canoni di affitto di studenti universitari fuori sede: in merito alla detrazione Irpef dei canoni di affitto per studenti universitari fuori sede, viene eliminato il riferimento alla Provincia diversa, ne consegue che la detrazione spetta nei casi in cui il contratto riguardi anche uno studente universitario fuori sede nella stessa Provincia purché distante dalla famiglia almeno 100 Km o 50 Km se residenti in zone montane o disagiate. La disposizione si applica limitatamente ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 31 dicembre 2018.

venerdì 15 dicembre 2017

Sisma 2016: prorogati gli adempimenti di bilancio dei Comuni

Prorogati al 31 gennaio 2018 i termini per la trasmissione dei certificati dei bilanci di previsione. Lo ha stabilito il Decreto 4 dicembre 2017 pubblicato sulla GU Serie Generale n.290 del 13 dicembre 2017. 

venerdì 15 dicembre 2017

Decreto fiscale: le novità Iva e Irpef (I parte)

Pubblicata la Legge n. 172 del 4 dicembre 2017, in vigore dal 5 diecembre 2017, che converte con modificazioni il Dl n. 148/2017 contenente disposizioni urgenti in materia finanziaria. Ecco le principali novità in tema di Iva e in tema di Irpef introdotte in sede di conversione. Spesometro: l’invio telematico dei dati delle fatture Iva emesse e ricevute è trimestrale. E’ facoltà del contribuente di optare per l’invio semestrale. Registri Iva: la loro tenuta con sistemi elettronici è considerata regolare se in assenza della loro trascrizione su supporti cartacei nei termini di legge, in sede di accesso, ispezione o verifica risultano aggiornati e stampati a richiesta dei verificatori. Contributi associativi versati alle società di mutuo soccorso: è ammessa la detrazione fiscale del 19% dei contributi associativi per un importo non superiore a Euro 1.300 versati dai soci alle società di mutuo soccorso per assicurare agli stessi soci un sussidio nei casi di malattia, vecchiaia, o, in caso di decesso, un aiuto alle famiglie.

giovedì 14 dicembre 2017

Revisori: i corsi e-learning del MEF valgono come crediti formativi

I dottori commercialisti e gli esperti contabili, iscritti anche nel Registro dei revisori legali, che hanno seguito i corsi e-learning predisposti dal MEF ai fini dell’assolvimento dell’obbligo formativo riguardante la revisione legale potranno utilizzare i crediti conseguiti anche ai fini dell’assolvimento dell’obbligo formativo previsto dal Regolamento della formazione professionale continua del Consiglio nazionale dei commercialisti.

giovedì 14 dicembre 2017

Territorio italia: nuovo numero online

Riqualificazione urbana, mercato immobiliare e sostenibilità sono i nuovi temi dell’ultimo numero della rivista di informazione tecnico-scientifica dell’Agenzia delle Entrate “Territorio Italia”. La nuova edizione, pubblicata sia in italiano sia in inglese, riparte dalle tematiche del mercato immobiliare, analizza gli strumenti finanziari finalizzati alla riqualificazione urbana, porta avanti la rassegna dei vari sistemi di registrazione immobiliare vigenti nei diversi Paesi europei e approfondisce il nuovo codice dei contratti pubblici, mettendone in luce la portata innovativa ma anche le criticità.

giovedì 14 dicembre 2017

MPLS: l’iter normativo e procedurale della CIGS nell’ambito delle procedure di amministrazione straordinaria

Il Ministero del Lavoro, nella circolare n. 20 del 28 novembre 2017, ha provveduto a riepilogare l’iter normativo e procedurale per l’applicazione della CIGS nell’ambito delle procedure di amministrazione straordinaria con autorizzazione all’esercizio d’impresa. Anche dopo l’entrata in vigore del D.Lgs 14 settembre 2015, n. 148 – recante disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183 – non si registrano modificazioni sotto il profilo normativo e procedurale per quanto concerne l’applicazione della CIGS nell’ambito delle procedure di amministrazione straordinaria con autorizzazione all’esercizio d’impresa.

giovedì 14 dicembre 2017

Detrazioni alimenti a fini medici speciali: le novità dal decreto fiscale

La legge n.172/2017, di conversione del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio, introduce la possibilità di ottenere una detrazione fiscale pari al 19% delle spese sostenute per l’acquisto “di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale di cui all’art.7 del decreto del Ministro della sanità 8.6.2001, pubblicato in GU n.154 del 5.7.2001”. La detrazione spetta ai soggetti affetti da patologie che necessitano di suddetti alimenti, dalle malattie metaboliche congenite al diabete. Sono esclusi gli alimenti per celiaci, contenuti nella sezione A2 del citato Registro e gli alimenti destinati ai lattanti. Il beneficio riguarderà i periodi di imposta in corso al 31 dicembre 2017 e al 31 dicembre 2018.

giovedì 14 dicembre 2017

Bonus Sud: altri 65 milioni di euro

Rifinanziato il bonus Sud con altri di 65 mln di euro. Lo ha reso noto l’Anpal con un comunicato stampa diffuso l’altro ieri. Con messaggio n. 4930/2017, inoltre, l’Inps ha riaperto i termini per il recupero del bonus (chiusi il 16 novembre) fino al 16 gennaio, ultimo giorno per pagare i contributi del corrente mese di dicembre, per i mesi da gennaio a ottobre.

giovedì 14 dicembre 2017

Facebook: prelievo sui ricavi lì dove sono prodotti

Facebook riconosce i ricavi pubblicitari nel paese dove vengono prodotti. Con un annuncio a sorpresa del direttore finanziario, Dave Whener, la società ha capovolto le carte in tavola nella partita sulla tassazione digitale.

mercoledì 13 dicembre 2017

Professionisti: scambio di informazioni per la lotta all’evasione

Secondo un nuovo strumento anti-evasione fiscale, i professionisti saranno obbligati a denunciare gli schemi evasivi o elusivi da loro stessi costruiti. L’Ocse, l’11 dicembre ha rilasciato, in consultazione pubblica, la bozza delle regole sullo scambio di informazioni e sul rapporto professionisti-evasione. L’annuncio è stato dato dal direttore del dipartimento delle finanze Fabrizia Lapecorella, intervenuta al convegno “Dopo la voluntary, tra scambio di informazioni e autoriciclaggio”, che si è tenuto a Milano.

mercoledì 13 dicembre 2017

Art bonus e tax credit musica: sostegno all’arte

Pubblicata in GU n. 175/2017 la legge che tratta “art bonus e tax credit musica”. L’art bonus è il credito di imposta che l’articolo 1, Dl 83/2014 riconosce, nella misura del 65%, per le erogazioni liberali effettuate a sostegno del patrimonio artistico e culturale; spetta a tutti i soggetti che effettuano erogazioni liberali in denaro, siano essi persone fisiche o soggetti titolari di reddito d’impresa. La tax credit musica è il credito di imposta disciplinato dall’articolo 7, commi da 1 a 6, Dl 91/2013 e dal Dm 2 dicembre 2014 con la finalità di promuovere la musica dei giovani talenti. Il credito è riconosciuto nella misura del 30% dei “costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione, digitalizzazione e promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali” a favore delle imprese produttrici di fonogrammi e di videogrammi musicali, individuate dall’articolo 78, legge 633/1941 e delle imprese organizzatrici e produttrici di spettacoli di musica dal vivo, esistenti almeno dal 1° gennaio 2012.

mercoledì 13 dicembre 2017

Settore agricolo: da gennaio l’UniEmens

Da gennaio 2018 i datori di lavoro e gli intermediari autorizzati ai sensi della L. n. 12/1979, nonchè gli iscritti all’Albo dei periti agrari o agrotecnici, saranno tenuti alla trasmissione delle denunce degli operai agricoli utilizzando il canale UniEmens. A tal fine, è stato implementato il sistema di “Gestione deleghe”, comprese le modalità di trasmissione e validazione delle varie tipologie, attraverso la totale integrazione dei soggetti riferiti al settore agricolo nell’anagrafica unica dei soggetti contribuenti e nell’applicativo “Gestione deleghe”.

mercoledì 13 dicembre 2017

Cassazione: il professionista condannato in primo grado con “gravi indizi” non può essere riabilitato

Con la sentenza 55136/2017, la Cassazione respinge il ricorso di un professionista ritenuto artefice delle frodi fiscali dei clienti con “gravi indizi di colpevolezza” condannato in primo grado. In questa fattispecie, dicono i giudici, non può essere riabilitato in Cassazione. Anche se fosse possibile rivedere il presupposto dei “gravi indizi” che hanno causato la condanna del professionista in primo grado, sarebbe in pregiudizio la coerenza del sistema, che non può tollerare il concorso di due pronunce giurisdizionali sul tema della colpevolezza: l’una, incidentale e di tipo prognostico e l’altra, fondata sul pieno merito e come tale suscettibile di passare in giudicato.

mercoledì 13 dicembre 2017

Nuove partite Iva: ottobre in ascesa

Le nuove aperture di partite Iva in ottobre sono in ascesa del 5,5%. Lo rende noto il dipartimento delle Finanze con la consueta sintesi mensile elaborata dall’Osservatorio sulle partite Iva che fornisce i dati, ripartendo le percentuali di distribuzione per natura giuridica, territorio, settori produttivi e caratteristiche anagrafiche.

mercoledì 13 dicembre 2017

Commercialisti: la precompilata è un flop

Con una nota congiunta delle sigle sindacali si denuncia il flop della precompilata. La nota segue di poco le ultime dichiarazioni del Direttore delle Entrate, soddisfatto perché nel 2017 sono state inviate 2,5 milioni di precompilate direttamente dai cittadini. Le Associazioni di categoria leggono il dato da un altro punto di vista: se solo 2,5 milioni di precompilata sono state inviate direttamente dagli interessati, significa che circa il 90% dei contribuenti, potenziali destinatari della precompilata, ha deciso di continuare ad avvalersi dell’assistenza fiscale di un professionista. “Un dato che dice molto sul reale rapporto costi-benefici di questa pseudo rivoluzione fiscale”.

martedì 12 dicembre 2017

Zona franca sisma Centro Italia: a chi spettano le agevolazioni

Dopo la proroga al 20 novembre 2017 del termine finale per la presentazione delle istanze di accesso, sono state pubblicate le liste dei soggetti ammessi ai benefici previsti per la Zona franca urbana istituita nei comuni del Centro Italia colpiti dai terremoti del 2016 e del 2017. Il decreto precisa: le agevolazioni spettanti a ciascun beneficiario sono concesse sotto condizione risolutiva, in attesa del rilascio dell’informazione antimafia;  l’elenco delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo che finora non hanno trasmesso la documentazione antimafia e che hanno la possibilità di farlo entro il 30 dicembre 2017. Per questi soggetti si procederà alla concessione delle agevolazioni solo a seguito dell’avvenuta trasmissione della documentazione, in mancanza della quale l’istanza verrà rigettata; l’elenco delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo per i quali gli aiuti de minimis dichiarati come già concessi in sede di istanza non trovano corrispondenza con quelli registrati nel Registro nazionale degli aiuti. Anche per questi soggetti si procederà alla concessione delle agevolazioni solo dopo il completamento delle verifiche sull’ammontare dell’importo concedibile. Le agevolazioni spettanti a ciascun beneficiario sono fruite secondo modalità e termini definiti con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate.

martedì 12 dicembre 2017

Country by country reporting: invio dei dati 2016

Con un’integrazione al provvedimento sull’obbligo di rendicontazione dei gruppi societari multinazionali, pubblicato lo scorso 28 novembre, arrivano i chiarimenti sul primo appuntamento. Nel nuovo provvedimento dell’11 dicembre 2017, si precisa che le comunicazioni sulle imposte e le attività dei gruppi multinazionali relative al primo anno di rendicontazione (periodo 1° gennaio 2016/31 dicembre 2016) sono validamente presentate se inviate all’Agenzia delle entrate entro 60 giorni dall’ 11 dicembre. 

martedì 12 dicembre 2017

Processo tributario telematico: depositi fino a 10 MB

Un nuovo decreto direttoriale in corso di pubblicazione potenzia, a decorrere da oggi 12 dicembre, il deposito con modalità telematiche degli atti e dei documenti processuali nel processo tributario. Il provvedimento cambia lo standard previsto per la dimensione dei file trasmessi. Il limite attuale dei 5 MB passa a 10 MB. Qualora il documento sia superiore alla dimensione massima di 10 MB è necessario suddividerlo in più file, il numero massimo di file allegati a ciascun deposito non deve essere superiore a 50 e la dimensione massima deve essere di 50 MB per ogni deposito telematico.

martedì 12 dicembre 2017

Fattura elettronica: dal 2019 estesa al “B2B” con 1,3 miliardi di documenti

Dopo tre anni e mezzo di vita e quasi 80 milioni di documenti gestiti, la fatturazione elettronica, dal 2019, coinvolgerà tutte le operazioni business to business (B2B), cioè le transazioni tra operatori commerciali. Il testo votato dai senatori prevede l’obbligo di fattura elettronica anche per le transazioni nei confronti dei privati per le quali è prevista l’emissione della fattura, come nel caso dell’acquisto di materiali per l’edilizia destinati alla ristrutturazione della casa.

martedì 12 dicembre 2017

TARI 2017: è pronta la bozza del decreto salva imprese

La bozza del decreto salva imprese è pronta e chiarisce i casi in cui la TARI non è dovuta. Saranno esclusi magazzini di imprese e attività commerciali medio-grandi. Il decreto arriva al culmine della questione che ha investito negli ultimi mesi anche i privati di alcuni comuni italiani (tra cui Ancona; Catanzaro; Genova; Milano; Napoli; Rimini; Siracusa).

martedì 12 dicembre 2017

Sono in arrivo le “ZES” zone economiche speciali

Sono in n arrivo le zone economiche speciali (Zes) nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna. Alle imprese che vi investiranno almeno 50 milioni verrà riconosciuto fino al 2020 un credito d’imposta, ma le imprese dovranno restare nei territori per almeno sette anni dopo il completamento degli investimenti stessi.

lunedì 11 dicembre 2017