Image Abbonati a Commercialista Telematico

Acconto IVA: scadenza al 27 dicembre 2018
 

Celeste Vivenzi

Il 27 dicembre 2018 scade il termine per il versamento dell’acconto IVA 2018, da scomputare dall’imposta dovuta risultante dalla liquidazione effettuata per il mese di dicembre per i contribuenti mensili ovvero per il quarto trimestre 2018 per i contribuenti trimestrali speciali, o dalla liquidazione annuale per l’anno 2018 per i contribuenti trimestrali su opzione. Soggetti esclusi, modalità di calcolo, casi particolari e sanzioni in caso di omesso versamento


Circolare del lavoro del 17 dicembre 2018 – Premi di produttività per l’anno 2019: detassazione e decontribuzione
 

Massimo Pipino

1) Congedo di paternità 2019: sale a 5 giorni

2) Accordo integrativo del CCNL area comunicazione

3) Casse Edili: avvio al censimento per l’anagrafe di cantiere

4) Sistema Confapi – Avvio della contribuzione al Fondo Sanitario ENFEA SALUTE

5) INPS: entro fine anno la dichiarazione sostitutiva unica per non perdere gli arretrati del “bonus bebé”

6) Pubblicato il nuovo elenco dei soggetti abilitati alle verifiche periodiche delle attrezzature

7) In Gazzetta Ufficiale i comunicati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sulla previdenza degli Enti professionali

8) Garante per la protezione dei dati personali: l’adesione alla nuova organizzazione sindacale deve rispettare la privacy

9) Premi di produttività per l’anno 2019: detassazione e decontribuzione – regole e importi

10) INPS: innalzamento del requisito anagrafico necessario per fruire dell’assegno sociale

11) Agenzia delle Entrate: chiarimenti in materia di deducibilità dei contributi INPS e dei premi INAIL

12) Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: riduzione premi INAIL per l’anno 2019

13) INPS: nuova convenzione INPS per la cessione del quinto

14) Chimica Industria: da gennaio decorre il nuovo contratto

15) F24: soppressione delle causali contributo “MATA”, “CADD” e “SADD”

16) Cigs: novità dall’Inpgi sul contributo addizionale

17) Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: appalto, contrattazione collettiva e responsabilità solidale

18) Considerazioni di Confindustria sul Decreto Legge 12 luglio 2018, n. 87 convertito in Legge 9 agosto 2018, n. 96 – Indicazioni operative

19) Commissione Tributaria di Treviso: non è tassabile il risarcimento per il danno da invalidità permanente

20) Suprema Corte di Cassazione: è licenziabile il dipendente che minaccia il proprio superiore

21) Suprema Corte di Cassazione: legittimità nell’utilizzo dei permessi per assistenza ad un familiare disabile


Notifica delle cartelle: prescrizione
 

Roberto Molteni

Una recente sentenza della CTP di Lecco propone alcune prospettive a favore del contribuente sulla prova della notifica della cartella esattoriale contestata: vediamo cosa dicono i giudici lombardi


ASD e enti associativi in regime agevolato: la fatturazione elettronica scatta oltre i 65.000 euro di proventi commerciali
 

Nicola Forte

Fattura elettronica: sono esonerati i contribuenti in regime forfettario e i soggetti in regime dei minimi, e ricomprese anche le associazioni e le società sportive dilettantistiche; sono esonerati anche i soggetti passivi che, nel periodo d’imposta precedente hanno conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi non superiori a 65.000 euro. La fattura elettronica sarà emessa per conto degli enti associativi direttamente dal soggetto che risulta il destinatario della prestazione


Decreto Fiscale: approvato definitivamente – Diario quotidiano del 17 dicembre 2019
 

Vincenzo D'Andò

1) Decreto fiscale 119/2018: approvazione definitiva, ecco tutti i contenuti
2) Note e Studi di Assonime su come migliorare infrastrutture e investimenti
3) Fattura elettronica: l’Associazione Commercialisti ne chiede il rinvio al Tribunale
4) E-commerce Iva: partita la consultazione pubblica
5) Operazioni inesistenti: onere della prova a carico del contribuente
6) Commissione tributaria: ok alla costituzione in via telematica contro il ricorso cartaceo
7) Riassunzione del giudizio tributario entro sei mesi
8) Determinazione della rendita catastale degli impianti eolici


Imposte 2018: in scadenza al 30/11/2018 il secondo acconto
 

Celeste Vivenzi

Entro il prossimo 30 novembre 2018 deve essere effettuato il versamento del secondo acconto 2018 delle imposte IRPEF, IRES, IRAP, Cedolare secca, IVIE, IVAFE, imposte sostitutive contribuenti minimi e forfettari. Un pratico esame delle modalità di calcolo


La retribuzione in contanti si somma al lavoro nero: sanzione raddoppiata
 

Antonella Madia

L’INL ha fornito un utile chiarimento in merito ai casi nei quali il datore di lavoro impiega in azienda un lavoratore in nero e lo retribuisce in contanti, e quindi in contrasto con le recenti norme introdotte. In tale fattispecie, oltre a violare le disposizioni legislative che obbligano i datori di lavoro a utilizzare uno dei mezzi tracciati, si configurerebbe l’ipotesi di irrogazione del provvedimento di maxi-sanzione per lavoro nero. Vediamo quindi nel dettaglio gli aspetti salienti dell’intervento dell’Ispettorato del lavoro==>


Il rimborso al Comune delle spese di bonifica ambientale ricade sotto la giurisdizione ordinaria
 

Fulvio Graziotto

La controversia che attiene alla debenza, da parte del proprietario delle aree, di somme per rimborso al Comune delle spese rlative all’attività di messa in sicurezza e bonifica, è di carattere meramente patrimoniale conseguente all’esercizio di un potere amministrativo


Consolidato fiscale: trasmissione delle perdite, degli interessi passivi, del ROL e della base ACE
 

Fabio Carrirolo

Il consolidato fiscale nazionale è sorto per consentire di tener conto di una economia di gruppo nella determinazione dell’imponibile IRES, con riferimento soprattutto alle perdite che sono divenute compensabili con gli utili di società legate da un rapporto partecipativo. In seguito, alla possibilità di compensazione intersoggettiva delle perdite in seno al consolidato, si è aggiunta quella di trasferire gli interessi passivi eccedenti di periodo ovvero il ROL eccedente, nonché la “base ACE”, cioè il “rendimento nozionale del nuovo capitale proprio” che assume rilevanza ai fini dell’“aiuto per la crescita economica”, agevolazione che peraltro dovrebbe essere abrogata dalla manovra fiscale 2019 in itinere


La cessione di token digitali ai fini IVA, IRES e IRAP: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate
 

Massimo Pipino

Il regime fiscale applicabile all’offerta di “token” digitali, nello specifico di “utility token”, emessi da una società con l’obiettivo di raccogliere fondi per la realizzazione di un progetto specifico, in alternativa al crowdfunding

Copyright 2017 © COMMERCIALISTA TELEMATICO SRL - tutti i diritti riservati
Via Tripoli, 86 - Rimini
codice fiscale e partita I.V.A. 03273690408 ISSN 1970-0814 - ROC 14935
info@commercialistatelematico.com | www.commercialistatelematico.com

Newsletter del Commercialista Telematico