Image Abbonati a Commercialista Telematico

Notifica per posta, inammissibile se gestore privato
 

Davide Di Giacomo

La notifica a mezzo posta del ricorso introduttivo del giudizio tributario è inesistente se viene eseguita mediante un servizio di posta privato.
Tale notificazione non è suscettibile di sanatoria, atteso anche che la liberalizzazione dei servizi postali ha di fatto lasciato la competenza delle notificazioni a mezzo posta alla società Poste Italiane, quale fornitore del servizio postale universale


Dati personali e rapporti di lavoro: cosa cambia con le più recenti normative
 

Antonella Madia

Con un recente Decreto Legislativo sono state apportate integrazioni e modifiche apportate al D.Lgs. n. 196/2003 allo scopo di adeguarlo alle nuove disposizioni europee contenute nel Regolamento UE 2016/679. Sono stati introdotti accorgimenti in materia di trattamento dei dati personali anche con riferimento al rapporto di lavoro, i quali è necessario tenere in debito conto nello svolgimento delle attività riguardanti la gestione dei rapporti medesimi ed evitare conseguentemente di incorrere in sanzioni


Il commercialista ha la necessità di cambiare. Come?
 

Monica Ruocco

La professione di commercialista si dice che sia in estinzione, almeno come è stata intesa fino ad oggi, ed è necessario pertanto riflettere sul suo futuro. La tecnologia sicuramente stravolgerà alcuni processi all’interno degli studi, chiederà più competenze informatiche da unire a quelle tecniche tipiche della professione e quindi una ulteriore specializzazione da coltivare. Ma come acquisirle?


Bonus pubblicità – è già possibile richiedere il credito d’imposta – Diario Quotidiano del 24 settembre 2018
 

Vincenzo D'Andò

1) Decreto Legge proroga termini convertito in legge
2) Obbligo di comunicazione per le bollette-fatture emesse: non vale per i privati
3) Mef: chiarimenti sull’applicazione della Tosap e sul rimborso della quota variabile della Tari
4) Bonus pubblicità: è già possibile e fino al 22 ottobre 2018 richiedere il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali
5) Assistenza fiscale (730/4): verifica dei conguagli fiscali
6) NASpI: chiarimenti in materia di reddito derivante da attività di lavoro autonomo in agricoltura ai fini del cumulo
7) Regolamento di attuazione del decentramento territoriale dell’INPS
8) Perdite su crediti derivanti da errori contabili


Operazioni inesistenti – onere della prova al contribuente
 

Gianfranco Antico

E’ onere del contribuente dimostrare la fonte legittima della detrazione o del costo altrimenti indeducibili e la sua mancanza di consapevolezza di partecipare ad un’operazione fraudolenta, non essendo sufficiente, a tal fine, la regolarità formale delle scritture o le evidenze contabili dei pagamenti, in quanto si tratta di dati e circostanze facilmente falsificabili


Recupero delle perdite di impresa da parte dei soggetti IRES
 

Giancarlo Modolo Annamaria Bettagno

L’articolo esamina il trattamento fiscale delle perdite dei soggetti IRES in base alle norme del Testo Unico. Alcuni esempi chiariranno le modalità con cui tali perdite possono contribuire alla determinazione del reddito negli esercizi successivi a quello in cui la perdita si manifesta


Agevolazione ICI-IMU del fondo agricolo
 

Maurizio Villani

In tema di agevolazione ai fini ICI-IMU, la qualità agricola di un terreno pur potenzialmente edificabile, posseduto e condotto da uno dei comproprietari avente i requisiti soggettivi e oggettivi, trova applicazione anche in favore degli altri comproprietari che non esercitano sul fondo l’attività agricola, in quanto la destinazione agricola di un’area è incompatibile con la possibilità dello sfruttamento edilizio della stessa


L’Agenzia delle Entrate deve rispettare i tempi di notifica delle cartelle esattoriali di cui all’articolo 36-bis del DPR 600/1973
 

Roberto Pasquini

Qual è la vera natura dei termini tributari? E’ ancora ammissibile, nell’anno 2018, che per il contribuente i termini siano perentori e passibili di sanzioni mentre invece per l’Amministrazione Finanziaria siano solo ordinatori? È ancora sostenibile una così grande asimmetria a favore di una delle due parti?


QR-Code: utilità o vanità? Pillole di Fattura Elettronica
 

Luca Salvetti

Lo strumento utile a racchiudere le informazioni obbligatorie ai fini IVA e l’indirizzo telematico (se registrato) è il codice a barre bidimensionale, detto comunemente QR-Code. Grazie al QR-Code è possibile automatizzare una parte del processo di fatturazione riducendo al contempo gli errori spesso commessi in fase di predisposizione della fattura. Qualora l’emittente sia dotato di apposito lettore, egli potrà infatti acquisire automaticamente i dati fondamentali per l’emissione della fattura grazie alla semplice scansione del codice bidimensionale. In alcuni casi, secondo indiscrezioni degli operatori di mercato, sarà lo stesso acquirente a generare la fattura elettronica a lui destinata, mostrando il QR-Code a un lettore di presidio al pagamento (es. distributori di benzina in modalità Self-service)


Procedure concorsuali e fisco: la compensazione tra principi e casi concreti
 

Valeria Nicoletti

L’articolo 56 della Legge Fallimentare è stato al centro di diversi interventi della Giurisprudenza: stabilisce che “I creditori hanno diritto di compensare coi loro debiti verso il fallito i crediti che essi vantano verso lo stesso, ancorché non scaduti prima della dichiarazione di fallimento”, ovviamente tra i creditori rientra anche l’Ammistrazione Finanziaria

Copyright 2017 © COMMERCIALISTA TELEMATICO SRL - tutti i diritti riservati
Via Tripoli, 86 - Rimini
codice fiscale e partita I.V.A. 03273690408 ISSN 1970-0814 - ROC 14935
info@commercialistatelematico.com | www.commercialistatelematico.com

Newsletter del Commercialista Telematico