Ultimi Articoli

Commercialisti: linee guida in materia di attestazione antimafia – Diario quotidiano del 22 ottobre 2018

 

1) Corte Ue: nel pro rata IVA il valore iniziale del bene al momento della sua cessione
2) E-bay sotto controllo dal fisco; Costi deducibili anche se antieconomici; coop di lavoro senza Ires? le condizioni da rispettare; Niente raddoppio dei termini per chi non si avvale di sanatorie fiscali
3) Il regime fiscale della nuova impresa sociale
4) La Terza Età: disponibile la Guida realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato
5) Modalità di calcolo del pro-rata provvisorio di detrazione del Gruppo IVA nel suo primo anno di operatività
6) Il lavoratore non può rifiutare mansioni inferiori
7) Commercialisti: Linee guida in materia di attestazione antimafia
8) Imposta di bollo e attività negoziale: pubblicato nuovo studio del Notariato
9) Participation exemption e dote
10) Valutazione anti-abuso scissione totale non proporzionale

 

La definizione degli inviti a comparire senza sanzioni – PACE FISCALE

 

Il comma 2 dell’art.2 del D.L. Fiscale prevede che gli inviti al contraddittorio cui agli artt. 5, comma 1, lett.c) e 11, lett.b-bis, del D.Lgs. n.218/97, notificati entro la data in vigore del Decreto fiscale, possono essere definiti con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori, entro 30 giorni dalla predetta data…

 

Iva versata in eccesso: detrazione possibile?

 

L’ipotesi di IVA applicata anche quando non dovuta è frequente. Gli operatori economici, nei casi dubbi, preferiscono applicare l’IVA piuttosto che escluderla, ovvero applicare una aliquota IVA in misura superiore a quella effettiva. Secondo l’ultimo intervento del giudice di legittimità è innovativo il riconoscimento del diritto alla detrazione dell’IVA corrisposta in misura maggiore rispetto a quanto dovuto

 

Fatturazione elettronica obbligatoria: eccezioni e emissione facoltativa

 

Dal 1° gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo generalizzato dell’emissione delle fatture in formato elettronico. Dall’inizio del nuovo anno l’adempimento riguarderà ogni soggetto con alcune limitate eccezioni. Gli studi professionali e le imprese dovranno modificare completamente la propria organizzazione ed il loro modo di operare

 

Abolito il LUL telematico – Libro Unico del Lavoro – con il DL Fiscale

 

Con il Decreto fiscale in corso di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri viene apportata una importante modifica al D.Lgs. n. 151/2015: è soppresso l’obbligo di invio del LUL – Libro Unico del Lavoro – in modalità telematica che sarebbe entrato in vigore il prossimo 1° gennaio 2019. Tale disposizione in materia di trasmissione telematica non è stata seguita da alcun Decreto Ministeriale con le disposizioni applicative cosicché si è rimasti in bilico fino all’ultimo momento in attesa di conoscere come e se i datori di lavoro avrebbero avuto l’obbligo dal nuovo anno. Con la definitiva soppressione di questa ulteriore incombenza sarà così possibile mantenere invariate le regole finora attuate

 

Riforma della Giustizia tributaria – COMUNICATO STAMPA

 

Il Disegno di Legge predisposto dal Prof. Maurizio Villani sarà presentato dalla Lega per la sua approvazione! Tante le novità proposte, che porteranno (finalmente) alla nascita della magistratura tributaria, specialistica ed autonoma, equiparata alle già esistenti magistrature ordinaria, amministrativa e contabile

 

Astensione obbligatoria del giudice e rinvio su istanza di ricusazione: cenni normativi

 

Secondo l’ordinamento vigente, il giudice (anche tributario) ha l’obbligo di astenersi in cinque specifici casi: una breve analisi dei casi di incompatibilità attualmente previsti dall’attuale ordinamento e le ipotesi specifiche di astensione previste per il processo tributario

 

Svalutazione delle giacenze di magazzino a fine anno

 

Non sono poche le imprese commerciali e di produzione di beni che, nel bilancio alla data del 31 dicembre 2018, dovranno procedere alla svalutazione delle rimanenze di merci in magazzino. In tale ottica si pone la problematica riferita alla valutazione del margine di obsolescenza delle merci acquistate da diversi anni e rimaste invendute per le più svariate ragioni. L’applicazione di diversi metodi civilistici e contabili di deprezzamento adottati dal redattore del bilancio determinano ricadute differenti in ambito tributario

 

La liquidazione della SRL senza intervento del Notaio: il caso pratico

 

Esiste la possibilità, al verificarsi di determinate condizioni, di porre una società di capitali in liquidazione senza dover ricorrere alla verbalizzazione notarile.
Si tratta di quei casi, espressamente elencati nel primo comma dell’art 2484 C.C., nei quali lo scioglimento non avviene per volontà dei soci, ma per previsione normativa, al verificarsi di determinati fatti oggettivi

 

Volume di affari da ricontrollare: il Fisco invia avvisi ai contribuenti

 

Al via la campagna “Compliance e spesometro”: partono i controlli; arrivano direttamente all’indirizzo PEC o nel proprio “Cassetto fiscale”. Il soggetto interessato, verificata la segnalazione, può richiedere maggiori informazioni, dare spiegazioni, oppure se del caso anche ravvedersi