Ultimi Articoli

Bar all’interno di locali di associazione: quando è attività commerciale? – Diario Quotidiano del 20 giugno 2018

 

1) Comunicazioni per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti cui si applicano gli studi di settore
2) Bar all’interno di locali di associazione: quando è commerciale?
3) Cessione di ramo d’azienda: valutazione dell’azienda, metodo di calcolo
4) Operazioni straordinarie nelle imprese sociali
5) Sisma 2016: istituiti dei codici tributo per le agevolazioni alle imprese in centro Italia
6) Al via il credito d’imposta per le spese di consulenza sulla quotazione delle PMI
7) Definiti i criteri per l’individuazione del responsabile della protezione dati personali
8) Licenziamento per ragioni economiche illegittimo se il datore di lavoro non procede alla ricollocazione del lavoratore
9) Estensione delle integrazioni salariali straordinarie ai lavoratori assunti con contratto di apprendistato

 

Scosse di assestamento sulle imposte dirette del trust

 

Nel presente intervento illustriamo come, in tema di trust, si stia delineando un chiaro orientamento della Cassazione volto a sostenere la tesi secondo cui il passaggio dei beni dal disponente al trustee, non configurandosi come un atto a contenuto patrimoniale, non deve scontare le imposte di registro o di donazione in misura proporzionale

 

Modeste percentuali di ricarico determinano antieconomicità

 

La Corte di Cassazione ha confermato che modeste percentuali di ricarico applicate costituiscono una condotta commerciale anomala, tale da sfociare in antieconomicità di per sé sufficiente a giustificare una rettifica della dichiarazione

 

Notifica diretta delle cartelle esattoriali: la Corte Costituzionale decide oggi 20 giugno 2018

 

La Corte Costituzionale, oggi mercoledì 20 giugno 2018, in pubblica udienza, deciderà sulle eccezioni di incostituzionalità sollevate con l’ordinanza n. 59 del 22/11/2016 della Commissione Tributaria Regionale di Milano che ha sollevato questione di incostituzionalità dell’art. 26, comma 1, del DPR n. 602 del 73 nella parte in cui abilita il concessionario della riscossione alla notificazione diretta, senza intermediario, mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento, della cartella di pagamento

 

Attività di impresa ed attività commerciale occasionale nel settore edile: quali i rischi?

 

Nel settore edile è frequente che un privato decida di realizzare una o più unità immobiliari, magari su di un’area edificabile già di sua proprietà, che saranno poi vendute a terzi. In tale ipotesi si configurerà esercizio di attività di impresa? Cerchiamo di individuare le possibili aree di rischio

 

Versamento acconto imposte 2018: focus principali casistiche

 

Entro il prossimo 2 luglio 2018 deve essere effettuato il versamento del saldo 2017 e del primo acconto 2018 delle imposte IRPEF, IRES, IRAP, Cedolare secca, IVIE, IVAFE, imposte sostitutive contribuenti minimi e forfettari (è ammessa la possibilità di spostare il pagamento al 20 agosto 2018 con la maggiorazione dello 0,40%). Resta sempre fatta salva la possibilità di calcolare gli acconti 2018 con il metodo previsionale in luogo del metodo storico tenendo in considerazione che eventuali errori commessi nel ricalcolo e nel versamento dell’acconto potrebbero portare all’applicazione di sanzioni

 

La questione della tassabilità delle indennità risarcitorie

 

Le indennità ed i risarcimenti percepiti per il cosiddetto lucro cessante sono da assoggettare ad imposizione ai fini dell’imposta sul reddito, mentre le indennità ed i risarcimenti diretti a reintegrare il danno emergente non sono imponibili. Il risarcimento in denaro, a seguito di accordo transattivo, del danno consistente nella perdita di chance lavorative è considerato danno emergente non tassabile e non è classificabile nell’ambito dei redditi derivanti da obblighi di fare, non fare o permettere

 

Ricollocazione dei lavoratori di aziende in crisi: esonero del 50% del versamento contributivo a chi assume

 

Grazie all’accordo di ricollocazione, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, ci sono ottimi benefici per i lavoratori ma soprattutto per le aziende che assumeranno tali soggetti, con un esonero del 50% del versamento contributivo

 

Fattura elettronica: data del documento e data di trasmissione al sistema di interscambio

 

Dal prossimo 1 gennaio 2019 entrerà in vigore quasi per tutti i soggetti passivi, fatte salve possibili proroghe, l’obbligo di emissione della fattura elettronica. Dal prossimo 1 luglio 2018 lo stesso obbligo sarà anticipato per le cessioni di carburanti per autotrazione. Anche in questo caso si sta affacciando all’orizzonte la possibilità di un rinvio del nuovo adempimento ad un momneto successivo. Tuttavia il passaggio da un sistema di tipo analogico, cioè fondato sulla “carta,” ad un sistema esclusivamente di tipo elettronico, non sarà indolore. Saranno necessari alcuni “adattamenti” normativi oltre a modificare tutte le procedure aziendali e degli studi professionali

 

Il comodato e il super ammortamento

 

Uno dei casi particolari di super ammortamento riguarda la spettanza dell’agevolazione nel caso in cui il bene strumentale sia concesso in comodato d’uso