Archivio articoli - anno 0

L'applicazione delle diverse aliquote IVA e ritenute d’acconto applicabili alle diverse operazioni aventi ad oggetto ascensori ivi comprese quelle finalizzate all'abbattimento o al superamento delle barriere architettoniche.

Distinzione tra il rifacimento o l’adeguamento di impianti tecnologici (servizi igienici, impianti elettrici, citofonici, impianti di ascensori) e gli interventi di natura edilizia più rilevante, quali il rifacimento di scale ed ascensori, l’inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o piattaforme elevatrici; se l’installazione dell’ascensore è effettuata nell’ambito di un appalto che prevede il superamento o l’eliminazione delle barriere architettoniche; se invece si stratta di manutenzione straordinaria...
Articolo riservato agli abbonati

Un esempio pratico di come il commercialista può aiutare concretamente l’imprenditore nelle scelte strategiche e di come l’azienda può calcolare e mettere a confronto le diverse possibilità.
Il Make or buy è un caso tipico: meglio produrre in proprio un determinato manufatto oppure acquistarlo da un fornitore esterno? Quale la scelta più redditizia?
Vediamo la procedura migliore per calcolare la differenza tra le due ipotesi e arrivare a dare validi consigli o comunque prendere la decisione migliore. Questa è consulenza aziendale.
Articolo ad accesso libero



Riportiamo alcuni chiarimenti della Corte di Cassazione in tema di accertamento fiscale conseguente all'applicazione degli Studi di Settore e in tema di scostamento rilevato tra redditi dichiarati e risultati degli Studi di Settore.
Anche se attualmente sostituiti dagli ISA gli Studi di Settore ci accompagneranno ancora per un po' nella fase di accertamento e contenzioso
Articolo ad accesso libero

Il prestito in euro restituito in dollari deve essere indicato nel quadro RW del modello Redditi PF ai fini degli obblighi sul monitoraggio fiscale. Per quanto riguarda l’Ivafe, l’imposta va applicata nell’ipotesi in cui il finanziamento rappresenti un “valore mobiliare” e, quindi, negoziabile all’interno del mercato finanziario.
Articolo ad accesso libero

1) Non applicabile la ritenuta sui proventi dei fondi immobiliari
2) Corte Ue: sì a prestazioni in chimica clinica esenti Iva
3) TADEUS per ottimizzare la cooperazione tra le Amministrazioni fiscali degli Stati membri UE
4) Bozza D.L. clima: bonus da 2000 euro per la rottamazione auto
5) Brexit, Juncker: “Il rischio no deal è reale”
6) Requisiti per la stipula del contratto a termine assistito
7) Quadro RW e Ivafe: il fisco fornisce altri chiarimenti
8) Commercialisti: ecco come aderire allo sciopero, arrivate le indicazioni del Cndcec
9) ANF: a breve la piattaforma per inserire le domande
10) Contenzioso tributario sempre più in calo
Articolo riservato agli abbonati


L'attività avente ad oggetto lo svolgimento di corsi teorici e pratici necessari al rilascio delle patenti di guida deve considerarsi imponibile agli effetti dell'IVA.

La nozione di insegnamento scolastico o universitario, che comporta l’esenzione IVA, non comprenderebbe infatti l'insegnamento della guida automobilistica impartito da una scuola guida ai fini dell'ottenimento delle patenti per i veicoli di categoria B e C1.

Ecco allora cosa è cambiato e come comportarsi in merito.
Articolo riservato agli abbonati

L’Agenzia delle Entrate ha definito le regole per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per le spese, sostenute negli anni 2018 e 2019, relative a interventi di riqualificazione energetica effettuati su singole unità immobiliari.

Il provvedimento disciplina anche la cessione del credito relativo alla detrazione per le spese sostenute dal 2018 al 2021 per gli interventi sulle parti comuni di edifici e per gli interventi, sempre condominiali, finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre reso disponibile on line una “Piattaforma cessione crediti”, per visualizzare e accettare (o rifiutare) le cessioni dei crediti comunicate al Fisco dagli amministratori di condominio.

Infine con il c.d. “Decreto crescita” viene prevista la possibilità di ottenere l’ecobonus e il sisma bonus con uno sconto direttamente sul prezzo.

Ecco allora una guida completa alla cessione del credito di imposta per Ecobonus e Sismabonus.
Articolo riservato agli abbonati



Nel quadro A del modello ISA vanno indicate le informazioni relative al personale che presta servizio nell’attività, con riferimento ai lavoratori dipendenti e ai soggetti che prestano la propria attività ad altro titolo (familiari, amministratori, associati in partecipazione, ecc).

Lo scopo di tali informazioni è quello di valutare l’apporto ai ricavi da parte di tutti i soggetti che prestano la propria opera nell’attività, a prescindere dal tipo di rapporto di lavoro instaurato (come noto devono essere indicati i dati relativi al personale impiegato nell’attività come lavoratori dipendenti ovvero come altri soggetti che prestano la propria attività).

Il quadro A si compone di due sezioni una relativa all’attività d’impresa e una relativa all’attività di lavoro autonomo.

Articolo riservato agli abbonati

1) Recuperabile l’eccedenza Iva anche se è stato omesso l’invio del modello annuale
2) Accertamento tributario alla Onlus esteso anche all’amministratore
3) Governo: priorità alla riduzione della pressione fiscale
4) Enti locali: al via piano rinegoziazione dei “mutui MEF” per ridurre gli oneri finanziari sulle rate
5) Anche alla Società Sportiva Dilettantistica (SSD) compete l’esenzione ICI (ora IMU) sull’immobile
6) Richiesta dell’esenzione dalla TARI per lavori di manutenzione: l’onere della prova dell’effettiva chiusura a carico dell’albergo
Articolo riservato agli abbonati

A seguito dell'entrata in vigore dell'obbligo della fatturazione elettronica alcuni soggetti hanno optato per l'esternalizzazione dell'emissione delle fatture attive, rivolgendosi ad un professionista che le emettesse in nome e per conto loro. Vediamo quanto ribadito e chiarito dall'Agenzia delle Entrate in merito.
Articolo riservato agli abbonati

La sussistenza di un saldo negativo di cassa, implicando che le voci di spesa siano di entità superiore a quella degli introiti registrati, oltre a costituire un'anomalia contabile, fa presumere l'esistenza di ricavi non contabilizzati in misura almeno pari al disavanzo.

In presenza di un'anomalia di così rilevante entità deve ritenersi che sussistano gli elementi indiziari gravi, precisi e concordanti, che consentono all'Amministrazione finanziaria di ricorrere all'accertamento induttivo, con conseguente inversione dell'onere della prova a carico del contribuente.

Articolo riservato agli abbonati

La valutazione della compatibilità dello status di amministratore di società di capitali con lo svolgimento di attività di lavoro subordinato presuppone l’accertamento in concreto, caso per caso.
Articolo ad accesso libero


Nella compilazione del modello ISA l'incidenza degli ammortamenti per i beni strumentali usati viene a volte riportata in modo errato.
Nonostante si tratti di una semplice svista, le conseguenze sono gravose, poiché il conseguente indicatore di anomalia abbassa sensibilmente la media che determinerà il punteggio ISA finale.
Vediamo come riportare correttamente l'incidenza dell'ammortamento per i beni strumentali utilizzati.
Articolo riservato agli abbonati


1) Redditi diversi derivanti dalla cessione di titoli gravati dal diritto di usufrutto con patto di rotatività
2) Compatibilità dello status di amministratore di società di capitali con lo svolgimento di attività di lavoro subordinato, da valutare caso per caso
3) IVA: via libera alla compensazione tra crediti e debiti prefallimentari
4) TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di agosto 2019
5) Gestione delle deleghe per l’accesso ai servizi Modello “RA012”: estesa la possibilità di chiedere le abilitazioni a consulenti del lavoro/commercialisti/avvocati
6) Applicazione della sanzione per infedele dichiarazione ai soci non amministratori
Articolo riservato agli abbonati


1) ISA & software: arrivate le nuove versioni di controllo per l’invio delle dichiarazioni dei redditi 2019
2) Commercialisti verso la sciopero niente F24 per due giorni in prossimità di fine mese
3) Varie di fisco (Tax credit cinema 2019, Donazione con bonus fiscale, di pregio cinque immobili INPS)
4) Entrate tributarie e contributive di luglio 2019 in sù
5) Si al regime forfettario nel 2019 per il dentista anche lavoratore dipendente
6) Detrazione fiscale anche sugli interventi di sostituzione dei serramenti esterni con altri di diversa tipologia
7) SMS utilizzabile in sede processuale, può formare prova piena
8) Se i fatti sono già noti al Comune, il fisco non può chiedere nulla al contribuente
Articolo riservato agli abbonati

Il contratto di espansione, introdotto dal Decreto Crescita, sostituisce la solidarietà espansiva, con notevoli misure volte a favorire il ricambio generazionale nelle aziende di grandi dimensioni.

Con tale opportunità le aziende potranno favorire il pensionamento anticipato dei dipendenti che si trovano a non più di 5 anni dalla maturazione del diritto, ma anche implementare l’organizzazione interna, favorendo fenomeni di riorganizzazione del lavoro con specifici obiettivi da raggiungere.

Articolo riservato agli abbonati








Alcuni commentatori sollevano perplessità sull'affidabilità dei sistemi di allerta in presenza di bilanci non veritieri.

L’argomento sembrerebbe prestarsi a facili condivisioni soprattutto se si ha una scarsa fiducia sulla veridicità media dei bilanci delle nostre società.

Ma una più attenta e profonda riflessione induce invece a superare tali timori, o comunque a ridimensionarli notevolmente.

Articolo ad accesso libero

1) In arrivo l’assegno (unico) per familiari a carico anche per i lavoratori autonomi
2) Trust autodichiarato con imposte di registro e donazione fisse
3) Linee guida utili per valutare le attività svolte dagli enti del Terzo settore, valutazioni nel bilancio sociale degli ETS
4) Mercato immobiliare a rilento
5) Stop alla flat tax, il nuovo ministro delle finanze ne conferma la cancellazione
6) Anche se il soggetto passivo Iva non è iscritto al VIES, spetta comunque l’esenzione IVA
7) Fondo indennizzo risparmiatori: presentazione delle istanze
8) Agenzia delle entrate: occhio ai nuovi tentativi di phishing via email
Articolo riservato agli abbonati

Cambiano nuovamente alcuni aspetti concernenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) dopo il Decreto Crescita: in particolare, cambiano non solo il periodo di validità ma anche il puntamento di redditi e patrimoni.
Dall’anno 2020 la validità della DSU seguirà l’anno solare e il puntamento di redditi e patrimoni riguarderà quanto in possesso ai due anni precedenti.
Articolo riservato agli abbonati



Secondo la recente interpretazione dell'Agenzia delle Entrate, la presentazione della dichiarazione dei redditi oltre i termini previsti dalla legge potrebbe precludere l’accesso ai benefici premiali derivanti da un punteggio ISA più alto a seguito del ravvedimento operoso.
Articolo riservato agli abbonati

A parte le più o meno fondate ipotesi di stampa (mero spunto per riflessioni generali), è sempre certamente proficuo un dibattito sul come incentivare misure cashless, in modo tale da ridurre l'utilizzo del contante e agevolare la lotta all'evasione fiscale. L'articolo evidenzia alcuni profili critici ed anche le esperienze già in atto all'estero.
Articolo ad accesso libero

Va ribadito il principio affermato dalla Corte di Cassazione per il quale l'onere della prova dei presupposti di applicabilità dell'art. 170 c.c. (esecuzione sui beni e sui frutti), ed in particolare che il debito per cui si procede sia stato contratto per scopi estranei ai bisogni della famiglia e che il creditore sia a conoscenza di tale estraneità, grava sulla parte che intende avvalersi del regime di impignorabilità dei beni costituiti in fondo patrimoniale.
Articolo ad accesso libero


Anche per l’anno 2019 si ripropone l’opportunità di prenotare il credito di imposta su investimenti pubblicitari. Ecco come ottenerlo.
Ricordiamo che le domande vanno presentate nel prossimo mese di ottobre
Articolo ad accesso libero

1) Brexit: ecco lo scenario no deal
2) Incentivare l’uso della moneta elettronica, meno il contante: la proposta del Centro Studi di Confindustria
3) Pagamento differito dei diritti doganali: interesse semestrale confermato al 0,213%
4) IVA: prova delle cessioni intracomunitarie e disciplina delle operazioni triangolari
5) Autorizzazione per impiego di minori dello spettacolo: chiarimenti dall’INL
6) Nuove agevolazioni per i grandi progetti di R&S
7) Tuir: disponibili i cambi delle valute estere di agosto 2019
8) INPS: precisazioni sull’ISEE
Articolo riservato agli abbonati

Scatta l’aggravante ex art. 13-bis, comma 3, del D. Lgs n. 74/2000 per il consulente che elabora ovvero commercializza un modello seriale di evasione fiscale e lo offre ai suoi clienti, anche se risulta personalmente beneficiario del modello evasivo utilizzato. Vediamo perchè. Il caso scatenante è da individuare in suggerimenti di atti consistenti nell’alienare “simulatamente o comunque trasferendo in modo fraudolento beni propri, in modo da rendere in tutto o in parte inefficaci le procedure di riscossione coattiva”, al fine di evitare il pagamento di rilevanti debiti erariali della società.
Articolo riservato agli abbonati

Le modalità attraverso le quali i datori di lavoro potranno pagare il contributo addizionale NASpI, maggiorato dello 0,50% in occasione di ogni rinnovo del contratto a termine dopo la modifica introdotta dal Decreto Dignità.
Vediamo meglio quando e come si paga, i soggetti interessati e le casistiche particolari.
Articolo riservato agli abbonati


1) Contenzioso tributario: la motivazione solo apparente rende nulla la sentenza sfavorevole al contribuente
2) Enti non profit: per acquisti promiscui, richiesta opzionale di fattura separata
3) Imprese committenti corresponsabili con il datore di lavoro sugli obblighi di sicurezza dei dipendenti
4) Gestione separata INPS: contributi dovuti per amministratori locali, nuovo rapporto
5) Rispetto della contrattazione collettiva e benefici normativi e contributivi
6) Assicurazione infortuni domestici: integrazione del premio annuale
7) IVA: pubblicato il rapporto sul VAT GAP negli Stati dell’Unione Europea
8) Recesso del Regno Unito dall’Unione europea del 1° novembre 2019 - Brexit
9) Accordo UE/Svizzera: pagamento dividendi dalla società italiana alla controllante Svizzera
10) Interessi derivanti da finanziamenti concessi da un istituto di credito svizzero a clienti residenti in Italia
11) Trattamento tributario dei redditi derivanti da attività finanziarie costituenti il fondo del trust
Articolo riservato agli abbonati

In base al Decreto Crescita, dal 1° gennaio 2020 i crediti IVA infrannuali, relativi ai primi tre trimestri dell’anno e risultanti dal modello TR, potranno essere non solo utilizzati in compensazione o essere richiesti a rimborso, ma anche essere ceduti.
E' importante conoscere le novità sul tema della monetizzazione dei crediti IVA
Articolo ad accesso libero

Il presente contributo propone la corretta gestione del Tax credit R&S in vista dei controlli del Fisco finalizzati a verificare la sussistenza delle condizioni di accesso al credito di imposta stesso, nonché la conformità delle attività e dei costi di ricerca e sviluppo effettuati rispetto a quanto previsto nel D.M. 27 maggio 2015.

In questo articolo analizziamo le norme che governano il credito d'imposta e spieghiamo quali sono i controlli che il Fisco effettuerà per contrastare l'utilizzo indebito dell'agevolazione

Articolo riservato agli abbonati


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it