Archivio articoli - anno 0

Con la Legge finanziaria 2007, al fine di favorire la tracciabilità dei pagamenti, è stato introdotto l'obbligo per le strutture sanitarie private di: a) incassare i compensi in nome e per conto dei professionisti; b) annotare i compensi incassati nella propria contabilità o in un apposito registro; c) comunicare telematicamente all'Agenzia delle Entrate, attraverso la compilazione del modello SSP, l'ammontare dei compensi riscossi per ciascun professionista.
Articolo riservato agli abbonati

Facendo riferimento all’adempimento comunicativo che è stato introdotto a decorrere dal mese di gennaio di quest’anno (2019), consistente nell’obbligo, posto a carico dei soggetti passivi IVA stabiliti in Italia, di trasmettere per via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle operazioni, sia rese che ricevute, intercorse con soggetti esteri (si tratta del c.d. spesometro transfrontaliero o esterometro) – si ritiene opportuno provvedere all’esame di alcuni dei chiarimenti che sono stati rilasciati in materia da parte della stessa Agenzia delle Entrate.
Articolo riservato agli abbonati

Non essendo prevista dalla legge, la mancata o tardiva trasmissione della comunicazione all’ENEA non comporta la perdita del diritto alla detrazione IRPEF spettante per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Lo precisa l’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 46/E del 18 aprile 2019, conformemente al parere espresso dal Ministero dello sviluppo.
Articolo ad accesso libero

1) Bonus cinema, altre istruzioni per non perdere l’agevolazione
2) Invio corrispettivi giornalieri: si potrà utilizzare la procedura disponibile sul sito internet delle Entrate
3) E-fattura negli appalti pubblici: provvedimento con le modalità applicative e regole tecniche
4) Definizione controversie fiscali con il pagamento del 15% del valore
5) Detrazione IRPEF salva anche senza comunicazione ENEA
6) Definizione agevolata liti tributarie: chiarimenti dalle Entrate
7) Modalità di cessione del credito per la detrazione spettante sugli interventi di riqualificazione energetica: provvedimento delle Entrate
8) Scambio di dati per verificare l’equilibrio finanziario delle società tra Agenzia Entrate e Figc
9) Collegio sindacale: dal Cndcec in consultazione la relazione di autovalutazione
10) Gestione Artigiani e Commercianti: Avvisi Bonari relativi alla rata in scadenza a febbraio 2019
Articolo riservato agli abbonati

Come è noto, la Pace Fiscale prevede una particolare forma di definizione dei debiti delle persone fisiche, diversi da quelli annullati automaticamente e inferiori a 1000 euro, risultanti dai singoli carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 alla data del 31 dicembre 2017, che investe gli omessi versamenti dovuti in autoliquidazione in base alle dichiarazioni annuali, ex art.36-bis, D.P.R.600/73 e art.54-bis, D.P.R.633/72 e i contributi previdenziali dovuti dagli iscritti alle casse professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps.
Articolo riservato agli abbonati

Pubblicato il “Decreto Flussi” e la relativa Circolare del Ministero dell’Interno e del Ministero del lavoro: le quote di soggetti non comunitari ammesse nel nostro Paese per l’anno 2019 si attestano a un massimo di 30.850 unità, che potranno accedere per permesso di lavoro subordinato stagionale/non stagionale e autonomo. Per accedere all'istanza sarà necessario – rispetto al passato – essere in possesso dell’identità digitale SPID, anche se il soggetto non fa istanza per la prima volta.
Articolo riservato agli abbonati



1) Deleghe per le fatture elettroniche: stop alle comunicazioni via PEC
2) Proroga Incentivo Occupazione NEET
3) Reminder: Consultazione sul Discussion Paper Ricavi
4) Ipoteca a garanzia del finanziamento iscritta sull’immobile oggetto di aggiudicazione
5) Sconsigliato non presentare la dichiarazione al fisco, ecco le conseguenze
6) Out l’Agenzia Entrate/Riscossione se si avvale della difesa di avvocati del Libero Foro
7) Cedibilità del credito di imposta corrispondente alla detrazione c.d. sisma+ecobonus
8) Imbarco di provviste e dotazioni di bordo con presentazione di memorandum
9) Inail: Stp dei commercialisti profilate telematicamente
Articolo riservato agli abbonati

Il distacco di personale configura una delle ipotesi ammissibili per legge nelle quali viene a sostanziarsi una scissione tra datore di lavoro formale e datore di lavoro sostanziale, non coincidenti nello stesso soggetto.
Il primo è il datore che formalmente assume il lavoratore ed è tenuto ad erogare la relativa retribuzione, mentre il secondo è colui che di fatto usufruisce della prestazione lavorativa.
Tramite il distacco il datore di lavoro (formale), al fine di soddisfare un proprio interesse, pone temporaneamente uno o più lavoratori a disposizione di un altro soggetto (datore di lavoro sostanziale) per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa.
Articolo riservato agli abbonati

Come recentemente affermato anche dal Ministro Tria, la riforma Irpef appare ormai un tema ormai non più rinviabile, essendo però necessario arrivarci progressivamente, diminuendo innanzitutto il numero delle aliquote fiscali fino ad arrivare alla famigerata flat tax. Le ipotesi di riforma possono essere varie: la rimodulazione del prelievo potrebbe comunque produrre gli effetti voluti solo a due condizioni: una graduale fase transitoria tra il vecchio e il nuovo sistema impositivo e che alla riduzione delle aliquote corrisponda un aumento della incisività dell'azione del Fisco e dell’effettivo contrasto all’evasione fiscale.
Articolo ad accesso libero

La Cassazione ha risolto finalmente un contrasto giurisprudenziale riguardante l’esistenza o meno della solidarietà, anche del “sostituito”, nei casi in cui il sostituto d’imposta non abbia versato la ritenuta ma l'abbia comunque operata. Si chiedeva da tempo di chiarire se, nelle ipotesi come quella sopra evidenziata, il sostituito/contribuente era o meno tenuto, in solido con il sostituto, a subire gli effetti della riscossione coattiva per le ritenute operate e non versate
Articolo riservato agli abbonati


1) Soccorso alpino - Collaborazioni etero-dirette
2) Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale nel territorio dello Stato per l’anno 2019
3) Nuovo testo della disciplina contrattuale del contratto di apprendistato per il settore delle costruzioni industriali e cooperative, con decorrenza dal 1° aprile 2019
4) Nuove tabelle retributive per gli addetti imbarcati su natanti esercenti la pesca marittima
5) INAIL - autoliquidazione 2018/2019 - Le novità per il calcolo dei premi
6) INPS – trasformazione da apprendistato di 1° livello ad apprendistato professionalizzante – Regime contributivo applicabile
7) INPS – rivalutazione annuale delle pensioni per l’anno in corso
8) INPS – certificazione Unica per l’anno 2019 – Modalità di rilascio
9) INAIL – Autoliquidazione 2018/2019 – Istruzioni operative
10) INPS – congedo straordinario per figli non conviventi di disabili gravi
11) INPS – nuova modalità di presentazione della domanda di ANF
12) INPS – apprendistato in agricoltura – Nuove istruzioni operative
13) INPS – cessione del quinto delle pensioni – Aggiornamento tassi
Articolo riservato agli abbonati



1) Regime forfettario: fuoriuscita dal 2020 per il Commercialista che controlla la Srl di revisione
2) Stabile organizzazione: per l’attività d’accertamento al via cooperazione e collaborazione rafforzata
3) Allattamento e diritto alla pausa pranzo
4) Definizione agevolata: 30 aprile ultimo giorno per domanda di adesione
5) Selezione del revisore legale per gli EIP: nuovi parametri per l’esenzione
6) Linee guida per l’attività enoturistica in G.U.
7) Irregolarità fiscali: ne risponde prima la Onlus
8) Cartella esattoriale nulla se mancano i criteri di calcolo degli interessi
9) Niente balzelli sulla pubblicità nei cinema
Articolo riservato agli abbonati

Con l’avvicinarsi della scadenza della trasmissione della Dichiarazione Iva 2019, ci si domanda se può essere vantaggioso regolarizzare l’omessa dichiarazione dell’anno precedente.
In questo intervento cercheremo di fornire un quadro sulla possibilità di presentare la Dichiarazione Iva 2018, anche se omessa, andando a scoprire il beneficio previsto nel caso di invio entro il 30 aprile 2019.
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto Crescita ha introdotto alcune deroghe agli obblighi di trasparenza e pubblicità delle erogazioni pubbliche in Nota Integrativa, che tuttavia non risolvono pienamente le questioni sul tappeto in vista degli adempimenti della campagna bilanci 2019; anzi in alcuni casi rimangono delle forti perplessità applicative.
Articolo riservato agli abbonati

Le aziende possono essere oggetto di trasferimento tramite operazioni diverse, ciascuna caratterizzata da specifiche conseguenze sotto i profili civilistico e fiscale. Tra le varie modalità a disposizioni, la cessione diretta a titolo oneroso del compendio aziendale, o del ramo d’azienda, si associa ad effetti fiscali realizzativi.
La cessione può avvenire anche con riserva di proprietà, come nel caso esaminato >>>
Articolo riservato agli abbonati

Come noto il termine per la presentazione della dichiarazione annuale IVA relativamente al periodo d’imposta 2018 scade il prossimo 30 aprile; di conseguenza si ritiene opportuno provvedere a fornire un esame delle principali novità contenute nel modello di dichiarazione rispetto a quello dell'anno precedente.
Articolo ad accesso libero

1) Albo dei curatori della crisi d’impresa da istituire con decreto
2) Codice della crisi e insolvenza delle imprese: decorrenza della riforma allungata
3) Emendabile la dichiarazione oggettivamente errata senza limite temporale
4) Validità delle firme digitali con estensioni “.pdf” e “.p7m”
5) Non producibili in giudizio i documenti con un precedente rifiuto intenzionale
6) Rimborso delle accise sul gasolio anche per i filobus
7) Reato di truffa per chi si sfaccia come consulente/commercialista o altro ancora
8) Fattura elettronica: bollo con il fai da te, la conferma anche da AssoSoftware
Articolo riservato agli abbonati



1) Esterometro al 30 aprile 2019: Assonime aggiorna con circolare
2) Sostituito in una botte di ferro: intervento della Cassazione
3) Geo-blocking: circolare di Assonime
4) Precompilata 2019: novità sulla gestione delle spese detraibili
5) Le attività di interesse generale da inserire negli statuti degli ETS
6) Momento in cui si perfeziona la notifica via pec
7) Rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle: linee guida dell’AER
8) La cartella esattoriale si prescrive nel termine più breve anche senza ricorso
Articolo riservato agli abbonati

I lavoratori autonomi non potranno d’ora in avanti ricevere la richiesta del Fisco della maggiore IRPEF dovuta relativamente alle ritenute IRPEF scomputate se il sostituto di imposta, che le ha trattenute, non ha effettuato il relativo versamento. E’ questa la chiara indicazione che proviene dalla Corte di Cassazione, riunita a Sezioni Unite, con la sentenza depositata il 12 aprile scorso.
Articolo riservato agli abbonati



La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto dal 1° gennaio 2019 per i compensi derivanti dall'attività di lezioni private e ripetizioni, svolta dai docenti titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado, un’imposta piatta, sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali, con l’aliquota del 15%
Articolo ad accesso libero

1) Tutti i libri contabili si stamperanno solo dietro richiesta dei verificatori
2) Caf/professionisti/sostituti d’imposta: on line il software “Richiesta 730 Precompilato 2019”
3) Obbligo invio corrispettivi giornalieri dal 1 luglio 2019: per i casi di esonero il MEF attende proposte
4) Credito d’imposta pubblicità: pronta la lista dei beneficiari relativa al 2017 e al 2018
5) Lezioni private e ripetizioni: istituiti i codici tributo per pagare la sostitutiva con F24
6) L’emissione tardiva della circolare del Fisco evita ai contribuenti le sanzioni
7) Modello 730 e Redditi Persone fisiche: disponibile elenco aliquote per la determinazione dell’addizionale comunale 2019
8) Attestazioni fiscali pagamenti iscritti ex Enpals
9) Precompilata 2019 ai nastri di partenza con 960 milioni di dati. Dal 15 aprile si può consultare la propria dichiarazione, invio dal 2 maggio. Con bonus verde e polizze per calamità aumentano i dati pre-caricati (+3,8%). Compilazione semplificata per le spese detraibili o deducibili
Articolo riservato agli abbonati

La tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire: obbligo per il costruttore di consegnare all’acquirente una fideiussione di importo pari alle somme riscosse o che, secondo i termini e le modalità del contratto, deve riscuotere dall’acquirente prima del trasferimento della proprietà o di altro diritto reale di godimento.
Articolo riservato agli abbonati


Riepiloghiamo in questo articolo le principali informazioni in merito a scadenze e modalità di versamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche e tenendo conto anche dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate cerchiamo di chiarire cosa fare per la scadenza del 23 aprile
Articolo ad accesso libero

Il “carried interest” è “una forma di incentivo riconosciuto, al realizzarsi di determinati risultati, ai soggetti maggiormente esposti al rischio derivante dall’investimento”. Generalmente si tratta di manager (amministratori o dipendenti) di SGR o di società veicolo che effettuano gli investimenti.
Sulla materia è intervenuta l’Agenzia delle Entrate in risposta ad un’istanza di interpello con interessanti chiarimenti
Articolo riservato agli abbonati

Il nuovo codice della crisi e dell’insolvenza dell’impresa introduce importanti modifiche sugli assetti organizzativi dell'impresa, con riferimento all’organizzazione delle società commerciali, alla responsabilità degli amministratori, alla nomina degli organi di controllo nelle società a responsabilità limitata, alle cause di scioglimento delle società per azioni e alla disciplina dell'insolvenza delle società cooperative.
Articolo riservato agli abbonati



Entro il prossimo 30 aprile (120 giorni dalla chiusura dell’esercizio) l’assemblea dei soci di società di capitali sono tenute all'approvazione del bilancio chiuso il 31 dicembre 2018, tuttavia se ricorrono determinate situazioni è possibile prolungare il termine di approvazione al mese di giugno: analizziamo nella pratica i casi in cui è possibile la proroga e le modalità con cui va gestita
Articolo riservato agli abbonati

Nei giorni scorsi è stato messo a disposizione del pubblico l’edizione 2018 dei “Quaderni” elaborati da parte dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare con cui, come da consuetudine, vengono affrontati, con una serie di corposi contributi, temi di particolare interesse relativi all'economia del settore immobiliare e delle costruzioni. Degni di interesse sono i risultati delle analisi effettuate sulla base dati delle compravendite immobiliari relative ad unità immobiliari ad utilizzo residenziale effettuate nel periodo 2011 – 2017
Articolo riservato agli abbonati

Uno dei temi di rilevante interesse in materia di sovraindebitamento del consumatore è costituito dalla opponibilità delle cessioni del quinto dello stipendio. Secondo la giurisprudenza di merito, in caso di finanziamento il cui rimborso avviene con cessione del quinto dello stipendio, il debitore rimane nella titolarità del quinto non ancora maturato (quindi non ancora ceduto) con la conseguenza che potrà disporre di tale quota al fine di organizzare il piano del consumatore verso i creditori.
Articolo riservato agli abbonati

Segnaliamo che dovrebbe diventare più facile delegare il professionista a gestire i servizi on line di Agenzia Entrate Riscossione: con le nuove modalità anche le partite IVA possono utilizzare la delega cartacea per autorizzare un intermediario fiscale ad operare online. Tale delega può essere molto utile per la gestione degli adempimenti connessi alla Pace Fiscale
Articolo ad accesso libero

La normativa vieta l’applicazione del regime agevolato ai contribuenti che controllano direttamente o indirettamente società a responsabilità limitata o associazioni in partecipazione, le quali esercitano attività economiche direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti o professioni. In assenza di una delle condizioni, la causa ostativa non opera e il contribuente può applicare (o permanere) nel regime forfetario.
Articolo riservato agli abbonati

Il tema del Controllo di Gestione sta ritornando ad essere di grandissima attualità: la gestione dei costi in azienda è una delle variabili più importanti che deve seguire l'imprenditore e su cui si devono focalizzare i consulenti
Articolo ad accesso libero

La Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale l’art. 16-septies del Dl. n. 179 del 2012 nella parte in cui prevede che la notifica eseguita con modalità telematiche, la cui ricevuta di accettazione è generata dopo le ore 21 si perfeziona per il notificante alle ore 7 del giorno successivo, anziché al momento di generazione della predetta ricevuta. Una prima analisi della complessa sentenza della Corte Costituzionale e dei suoi effetti pratici
Articolo riservato agli abbonati

Cosa succede quando un soggetto cessa involontariamente un’attività di lavoro dipendente ottenendo il diritto di richiedere la NASpI, ma è al contempo iscritto a un Albo professionale ovvero ancora possiede una Partita IVA aperta? A tale quesito risponde l’Inps con i suoi interventi di prassi che forniscono utili indizi e indirizzi, laddove le norme risultano poco chiare.
Articolo riservato agli abbonati

1) Guida al regime forfettario 2019
2) Brexit: accordo Ue-Gb, proroga al 31/10
3) Abusi di mercato: conclusa consultazione Consob
4) Prospetto: ESMA pubblica le linee guida sui fattori di rischio
5) Portale INPS: tutti i moduli PIN in un’unica sezione
6) UniEmens: nuova modalità di compilazione del flusso rinviata
7) Rivalutato l’assegno per il nucleo familiare e di maternità
8) Ok alla scissione parziale non proporzionale a favore di due nuove società beneficiarie
9) Il Commercialista transita dal regime di tassazione ordinario a quello forfetario già dal 2019, in deroga al vincolo triennale
10) Flat tax familiare al 15%, dalle simulazioni dei Commercialisti emerge uno scenario sconcertante (peggiorativo per i contribuenti)
11) Flat tax al 15% anche per le imprese familiari non gestite in forma societaria
12) Ocse: Italia con tasse alte, raggiunto il 47,90%
Articolo riservato agli abbonati


1) Fare pace con il Fisco: una circolare delle Entrate spiega quali violazioni possono essere definite
2) DEF 2019 approvato
3) Consulta sulla notifica telematica
4) Ci sarà più tempo per l’emissione delle fatture elettroniche
5) Istituito il punto di assistenza denominato Info Brexit
6) Modificato il Modello “Redditi 2019–PF” e relative istruzioni
7) Ex Equitalia: ecco le nuove modalità di conferimento deleghe per l’utilizzo dei servizi “EquiPro”, interessati solo gli intermediari
8) Modificata la disciplina del riporto delle perdite per i soggetti Irpef
9) Le Srl, al superamento dei nuovi limiti, dovranno nominare l’organo di controllo entro il 16 dicembre 2019
10) Patrocinio gratuito: al Commercialista spetta un solo (ridotto) compenso
11) Nuove Zfu: disponibili gli elenchi degli ammessi
12) Procedimento di esecuzione forzata: l’Iva si considera inclusa nei diritti di esecuzione
13) Imposta di bollo sulle fatture elettroniche: pronti i codici tributo per il versamento dell’imposta di bollo sulle e-fatture tramite i modelli F24 e F24 Enti pubblici
Articolo riservato agli abbonati

Nel corso di TeleFisco 2019 l’Amministrazione finanziaria aveva avuto modo di affermare che dall'effettivo valore della controversia – ai fini della definizione delle liti pendenti - vanno comunque esclusi gli importi che eventualmente non formano oggetto della materia del contendere, in particolare in caso di contestazione parziale dell’atto impugnato, di giudicato interno o di parziale annullamento in autotutela dell’atto impugnato.
Ora L'agenzia delle Entrate fornisce ulteriori spunti di riflessione.
Articolo riservato agli abbonati

Anche i soggetti iscritti alla gestione separata INPS (es. professionisti senza cassa o collaboratori) hanno diritto alla indennità per congedo parentale dovuto, in ipotesi, alla nascita di un figlio. Andremo a fornire alcune indicazioni per coloro che dovessero essere nelle condizioni di beneficiare dell’indennità.
Articolo ad accesso libero
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it