Voluntary disclosure "allargata"

Tutti i soggetti collegati, cointestatari, eredi e delegati a operare su conti e depositi, devono presentare una propria richiesta di voluntary disclosure. E’ bene porre attenzione alle eventuali dimenticanze: mentre in caso di disclosure la sanzione da definire è unica e può essere ripartita tra i vari soggetti, in caso di contestazione successiva a carico di uno di essi, si tornerebbero ad applicare le ordinarie regole in materia di monitoraggio fiscale, per le quali ognuno è destinatario di una sanzione sulla totalità degli attivi non monitorati. E’ quanto emerge da una recente interpretazione erariale.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it