Videosorveglianza: misura percentuale e codice tributo per gestire il credito

Con provvedimento del 30 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate fissa i modi per utilizzare il credito fiscale, introdotto dalla Stabilità 2016, dedicato alle persone fisiche che, lo scorso anno, hanno sostenuto spese per l’installazione di sistemi di videosorveglianza o di allarme, o per contratti stipulati con istituti di vigilanza. Viene accordato il 100% di credito per gli importi richiesti dagli interessati con istanza presentata entro il 20 marzo (termine ultimo); con la risoluzione n. 42/E istituisce, poi, il codice tributo “6874”, da indicare nel modello l’F24 per l’utilizzo in compensazione.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it