Viaggi studio soggetti a Iva

di Angelo Facchini

Pubblicato il 25 gennaio 2018



L'organizzazione di viaggi all'estero per fini di studio è soggetta a Iva. L'attività di intermediazione da parte di una società di formazione residente, che pure svolge attività didattica in Italia, deve essere qualificata come imprenditoriale e parificata a quella delle agenzie di viaggio. Lo ha affermato la Ctr Molise nella sentenza n. 332/1/17, depositata il 20 giugno scorso.