Via libera del MEF a 68 studi di settore

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha dato il via libera a 68 studi di settore; riguardano i comparti delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attività professionali, e sono applicabili ai fini dell’accertamento a partire dall’anno 2012. L’ufficialità è stata conferita con cinque decreti pubblicati sotto forma di supplementi straordinari della Gazzetta ufficiale n. 303 del 31 dicembre scorso. Dei cinque decreti, quattro approvano gli studi (12 per le manifatture, 23 per i servizi, 21 per il commercio, e 12 per le professioni), l’altro riguarda il principio di “territorialità del livello delle quotazioni immobiliari”: sono cioè individuati appositi indicatori locali per valutare l’incidenza dei prezzi degli immobili e dei canoni di locazione per comune, provincia, regione e area, differenziando, così, l’applicazione degli studi in base al luogo di svolgimento dell’attività economica.


Partecipa alla discussione sul forum.