Venerdì 17 il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto di sospensione IMU


Approvato venerdi 17 maggio il decreto di sospensione della rata IMU di giugno. A seguire il governo si impegna a procedere ad una riforma della tassazione degli immobili, prevedendo forme di deducibilità dell’IMU su capannoni o fabbricati industriali. E’ sospesa la rata IMU sulla prima casa, sulle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, sugli alloggi regolarmente assegnati dagli IACP o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, i terreni e i fabbricati rurali. Non rientrano nella sospensione le abitazioni di tipo signorile (Cat. A/1), le ville, (Cat. A/8) i castelli o i palazzi di pregio storico o artistico (Cat.A/9).


Partecipa alla discussione sul forum.