Vademecum dell’Agenzia delle Entrate sull’IVA per le cessioni e le locazioni di fabbricati

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 22/E del 28 giugno 2013, fornisce un vademecum operativo circa l’IVA per le cessioni e le locazioni di fabbricati. I chiarimenti sono stati resi necessari dopo le modifiche alla disciplina introdotte dal Dl n. 83/2012. In particolare, è possibile scegliere per l’esenzione IVA o l’applicazione dell’imposta, previa esplicita opzione del locatore. Nel caso di locazione di fabbricati abitativi è possibile optare per l’applicazione dell’imposta se il locatore è l’impresa costruttrice o quella di ripristino dell’immobile. Se si tratta di “alloggi sociali” può optare qualsiasi “tipo” di locatore. Per i contratti stipulati a partire dal 26 giugno 2012 il regime IVA prescelto al momento della stipula è vincolante per tutta la sua durata. La stessa regola vale per i contratti relativi agli alloggi sociali. Nel caso di cessione di fabbricati abitativi, in caso di cessione effettuata da imprese costruttrici o di ripristino, l’opzione è esercitabile passati 5 anni dalla fine dei lavori.


Partecipa alla discussione sul forum.