UNICO 2009: ancora possibile ripensarci sulla rivalutazione

Il rientro dalla ferie è sempre caratterizzato, per gli operatori del settore, da una rivisitatina alle dichiarazioni approntante il 31 luglio e pronte per la trasmissione il 30 settembre. E’ ancora possibile fare delle rettifiche, magari che non influenzano il pagamento delle imposte avvenuto alle scadenze prescritte. In riferimento alla rivalutazione dei beni immobili è anche possibile “ripensarci”: è infatti solo con la valorizzazione del quadro RQ che si perfeziona l’operazione, e l’eventuale omissione del versamento non determina effetti sull’efficacia dell’operazione, essendo sempre possibile eseguirlo con il ravvedimento operoso. Questa valutazione tardiva comporta meno problemi per le imprese in contabilità semplificata, che per quelle in ordinaria e soggette all’obbligo di deposito bilancio. In particolare, proprio in riferimento alle prime, l’Agenzia delle entrate ha emanato la risoluzione 202 del 5 agosto 2009 confermando che le società in contabilità semplificata, per la rivalutazione 2008, nessun importo devono per affrancare il saldo attivo; queste, pertanto, versano solo l’imposta sostitutiva maggiorata del ravvedimento.


Partecipa alla discussione sul forum.