UNICO 2008: l’affrancamento delle eccedenze porta benefici all’utile d’esercizio

Ultimo anno di presenza del quadro EC nel modello Unico. L’eliminazione delle deduzioni extracontabili portano con se uno strascico di imposte differite che dovranno essere stanziate per tassare, nei prossimi esercizi, gli oneri dedotti fino al 31 dicembre 2007 all’atto della loro imputazione al conto economico. L’Irap osserverà, invece, una tassazione in quote costanti per sei esercizi. Al riguardo la finanziaria ha dato la possibilità di riallineare immediatamente le differenze esistenti pagando un imposta sostitutiva del 12, 14 o 16%. Le società che decidono di seguire questa strada, mediante affrancamento delle eccedenze residue, devono eliminare dal bilancio le imposte differite, ed iscrivere l’imposta sostitutiva. L’effetto di questa operazione può portare un vantaggio del 19,4%. Entrambe le poste vanno iscritte alla voce 22 del conto economico.


Partecipa alla discussione sul forum.

UNICO 2008: l’affrancamento delle eccedenze porta benefici all’utile d’esercizio

Ultimo anno di presenza del quadro EC nel modello Unico. L’eliminazione delle deduzioni extracontabili portano con se uno strascico di imposte differite che dovranno essere stanziate per tassare, nei prossimi esercizi, gli oneri dedotti fino al 31 dicembre 2007 all’atto della loro imputazione al conto economico. L’Irap osserverà, invece, una tassazione in quote costanti per sei esercizi. Al riguardo la finanziaria ha dato la possibilità di riallineare immediatamente le differenze esistenti pagando un imposta sostitutiva del 12, 14 o 16%. Le società che decidono di seguire questa strada, mediante affrancamento delle eccedenze residue, devono eliminare dal bilancio le imposte differite, ed iscrivere l’imposta sostitutiva. L’effetto di questa operazione può portare un vantaggio del 19,4%. Entrambe le poste vanno iscritte alla voce 22 del conto economico.


Partecipa alla discussione sul forum.