UNICO 2007: il test dell’operatività


Al test delle società di comodo sono tenute la maggior parte di società di capitali e di persone. Da quest’anno, si ricorderà, non è più possibile barrare la casella di autocertificazione ed eludere quindi la compilazione del prospetto. Restano fuori solo alcune tipologie, come per esempio cooperative, società consortili, società fallite, e comunque quelle previste dai casi elencati nelle istruzioni. Per il reperimento dei dati si ricorre spesso ai valori esposti in bilancio. Questo metodo può portare ad una esposizione non perfettamente conforme a quella richiesta dalle istruzioni. Si auspica che l’Agenzia delle Entrate sia elastica nel considerare “la formalita” sanzionabile, specie nel caso, poi, di società operative dove il risultato non influenza il reddito. In ogni caso, l’eventuale sanzione sarà di €. 258,00 riducibile di un quarto (art. 16 DLGS 472/97).


Partecipa alla discussione sul forum.

UNICO 2007: il test dell’operatività


Al test delle società di comodo sono tenute la maggior parte di società di capitali e di persone. Da quest’anno, si ricorderà, non è più possibile barrare la casella di autocertificazione ed eludere quindi la compilazione del prospetto. Restano fuori solo alcune tipologie, come per esempio cooperative, società consortili, società fallite, e comunque quelle previste dai casi elencati nelle istruzioni. Per il reperimento dei dati si ricorre spesso ai valori esposti in bilancio. Questo metodo può portare ad una esposizione non perfettamente conforme a quella richiesta dalle istruzioni. Si auspica che l’Agenzia delle Entrate sia elastica nel considerare “la formalita” sanzionabile, specie nel caso, poi, di società operative dove il risultato non influenza il reddito. In ogni caso, l’eventuale sanzione sarà di €. 258,00 riducibile di un quarto (art. 16 DLGS 472/97).


Partecipa alla discussione sul forum.

UNICO 2007: il test dell’operatività


Al test delle società di comodo sono tenute la maggior parte di società di capitali e di persone. Da quest’anno, si ricorderà, non è più possibile barrare la casella di autocertificazione ed eludere quindi la compilazione del prospetto. Restano fuori solo alcune tipologie, come per esempio cooperative, società consortili, società fallite, e comunque quelle previste dai casi elencati nelle istruzioni. Per il reperimento dei dati si ricorre spesso ai valori esposti in bilancio. Questo metodo può portare ad una esposizione non perfettamente conforme a quella richiesta dalle istruzioni. Si auspica che l’Agenzia delle Entrate sia elastica nel considerare “la formalita” sanzionabile, specie nel caso, poi, di società operative dove il risultato non influenza il reddito. In ogni caso, l’eventuale sanzione sarà di €. 258,00 riducibile di un quarto (art. 16 DLGS 472/97).


Partecipa alla discussione sul forum.