Tributi vari ipotecari e catastali: i codici di versamento


Il Dl 193/2016 (articolo 7-quater, comma 36) ha disposto che, a partire dal 1° luglio 2017, la riscossione delle imposte e delle tasse ipotecarie, dei tributi speciali catastali e relativi accessori, degli interessi e delle sanzioni amministrative, e di ogni altro corrispettivo dovuto agli uffici provinciali-Territorio connesso al rilascio di certificati, copie e attestazioni, estrazione dati e riproduzioni cartografiche, nonché alla presentazione di atti di aggiornamento catastali, è effettuata, tra l’altro, anche mediante modello F24. Con il provvedimento 28 giugno 2017 è stato individuato l’F24 Elide come modello che i cittadini devono utilizzare per il versamento; i codici tributo da utilizzare sono stati istituiti lo scorso 30 giugno, con la risoluzione n. 79/E. Con la risoluzione n. 94/E di ieri viene stabilito che gli stessi codici possano essere utilizzati anche dagli enti pubblici per il versamento, tramite il modello F24EP, delle stesse somme da corrispondere agli uffici provinciali-Territorio.


Partecipa alla discussione sul forum.