Trasferte “lunghe”: tassato il rimborso chilometrico


Secondo la risoluzione Agenzia delle Entrate  92/E del 30 ottobre 2015, è considerato reddito imponibile il maggiore rimborso chilometrico corrisposto al dipendente che, per raggiungere il luogo di missione, situato in un comune diverso da quello in cui è posta la sede di servizio, parte dalla propria abitazione percorrendo una maggiore distanza rispetto a quella calcolata dal posto di lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.