Tornano le soglie per il falso in bilancio


Il disegno di legge sulla lotta all’evasione fiscale tocca anche il tema del falso in bilancio. Il testo in discussione conferma le soglie di non punibilità. Il disegno di legge ripropone invariato il comma 3 dell’articolo 2621 c.c. dove si esclude la punibilità quando le falsità od omissioni contabili non alterano in maniera sensibile la rappresentazione della situazione economica, patrimoniale e finanziaria della società. In altre parole, non c’è reato se l’opacità dei conti conduce a una variazione del risultato economico di esercizio non superiore al 5% o una variazione del patrimonio netto non superiore all’1%.


Partecipa alla discussione sul forum.