Terzo settore: i chiarimenti dell'Agenzia

In occasione del Telefisco, l’Amministrazione finanziaria ha illustrato le principali novità introdotte dal Codice del Terzo settore (Cts). Il primo chiarimento riguarda i termini di decorrenza delle disposizioni recate dal Codice del Terzo settore ed è stato precisato, in particolare, che, ai sensi dell’articolo 104, comma 1, del Codice, dal 1° gennaio 2018 alle Onlus, alle Organizzazioni di volontariato e alle Associazioni di promozione sociale si applicano, tra l’altro, in via transitoria, le disposizioni in materia di: social bonus (articolo 81 del Cts); imposte indirette – imposta sulle successioni e donazioni, imposta di registro, imposte ipotecaria e catastale, imposta di bollo, imposta sugli intrattenimenti e tasse sulle concessioni governative – (articolo 82 del Cts); detrazioni e deduzioni per erogazioni liberali (articolo 83 del Cts). Entro 18 mesi bisogna adeguare lo statuto delle modifiche necessarie per adeguarlo al Codice stesso, subordinando l’efficacia di tali modifiche alla decorrenza del termine di cui all’articolo 104, comma 2, del Codice stesso.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it