TELEFONI AZIENDALI: l’Associazione Dottori commercialisti precisa le regole di deducibilità


L’Associazione dei Dottori commercialisti è intervenuta in tema di deducibilità aziendale delle reti di telecomunicazione. Per effetto della finanziaria 2007 è stata modificata la deducibilità delle spese di telefonia accomunando alla soglia dell’80% sia telefonia fissa che mobile. In questo modo il legislatore ha risolto “praticamente” con un meccanismo automatico di forfettizzazione la deducibilità di questi costi, che secondo l’Associazione è centrata sull’uso promiscuo dello strumento. Alla luce di questa considerazione la limitazione dell’80% delle spese di telefonia è applicabile a quelle spese per le quali sia ipotizzabile, anche in via potenziale, un uso personale o extra aziendale; non è giustificata se riferita a beni e servizi di trasmissione, che per loro natura non possono avere un uso promiscuo (reti aziendali per esempio) e per le quali, pertanto, è ammessa la deducibilità al 100%. E’ consigliabile però controllare annualmente l’insussistenza dell’utilizzo promiscuo.


Partecipa alla discussione sul forum.