Tasse: entra in vigore quella sulla “fortuna”

La tassa sulla fortuna è entrata in vigore e porterà alle casse dello stato 36 milioni negli ultimi tre mesi del 2017, che diventeranno 143 milioni annui a pieno regime. Il prelievo, introdotto dalla manovrina entrata in vigore a giugno, passerà dal 6 al 12% sulla parte di vincita eccedente i 500 euro e si applicherà a Gratta&Vinci, SuperEnalotto, Win for Life e Videolottery. Restano esclusi: Lotteria Italia, scommesse, poker e casinò online, bingo e slot machine.


Partecipa alla discussione sul forum.