Tassa di soggiorno gli obblighi tributari non sono a carico della struttura ricettiva

Il TAR del Veneto (sentenza n. 635 del 10 maggio 2012) afferma che per il mancato pagamento della tassa di soggiorno è sanzionabile il turista e non la struttura ricettiva. E ciò in quanto la struttura ricettiva non è sostituto di imposta, né soggetto passivo. In particolar modo nella pronuncia in oggetto, tra le diverse eccezioni sollevate, si pone attenzione alla disposizione del regolamento che attribuisce al gestore la funzione di responsabile degli obblighi tributari. Secondo il TAR, i gestori delle strutture ricettive devono limitarsi a riversare quanto riscosso dal cliente a titolo d’imposta di soggiorno.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it