Tasi in F24

Tributi comunali ai blocchi di partenza con tutti i codici da utilizzare per avvalersi delle modalità di versamento unitario, con eventuale compensazione di crediti. L’Agenzia delle Entrate, con tre distinte risoluzioni (nn. 45/E, 46/E e 47/E del 24 aprile), ha rinominato, per la Tari, gli stessi codici l’anno scorso assegnati alla Tares (risoluzioni nn. 37 e 42 del 2013), mentre, per la Tasi, ha istituito numeri tutti inediti. I codici tributo riservati alla Tasi per l’F24 sono: “3958” – Tasi, abitazione principale e relative pertinenze; “3959” – Tasi, fabbricati rurali ad uso strumentale; “3960” – Tasi, aree fabbricabili; “3961” – Tasi, altri fabbricati; “3962” – Tasi, interessi; “3963” – Tasi, sanzioni. Per l’F24 EP: “374E” – Tasi, fabbricati rurali ad uso strumentale; “375E” – Tasi, aree fabbricabili; “376E” – Tasi, altri fabbricati; “377E” – Tasi, interessi; “378E” – Tasi, sanzioni. I codici relativi al tributo possono essere utilizzati anche per le somme dovute a seguito dell’attività di controllo. Quelli relativi a interessi e sanzioni, invece, vanno utilizzati soltanto per le somme dovute a seguito dell’attività di controllo; in caso di ravvedimento, infatti, sanzioni e interessi devono essere versati unitamente all’imposta.


Partecipa alla discussione sul forum.