Tari dovuta anche se l’immobile è vuoto

Secondo quanto affermato dalla CTP di Trapani, quarta sezione, nella sentenza 1447 del 13 luglio 2017, gli immobili vuoti sono soggetti al pagamento della tassa rifiuti, anche se privi di allacci alle reti idriche o elettriche. La scelta del proprietario di non utilizzare l’immobile non lo esonera dal pagamento della tassa. Per i giudici tributari, non è una causa di esclusione dal pagamento della tassa rifiuti il mancato utilizzo dell’immobile per scelta del titolare. Negli anni ci sono state svariate prese di posizione tra i giudici di merito, nonostante la Cassazione non abbia mai cambiato idea sull’assoggettamento a tassazione dei cosiddetti immobili vuoti. Al riguardo, diversa dall’interpretazione fornita dai giudici di legittimità è la posizione espressa dall’Ifel in uno schema di regolamento Tari predisposto per i comuni, che li elenca tra gli immobili esclusi dal prelievo per inidoneità a produrre rifiuti. Quest’ultima tesi è stata sostenuta anche dal Ministero dell’economia e delle finanze.


Partecipa alla discussione sul forum.