TARES: si riparla di rinvio ma con gli aumenti

E’ stato annunciato il decreto di rinvio per la TARES. Le scadenze per il pagamento potrebbero essere a maggio o settembre e dicembre. Le prime rate riguarderanno TARES – TARSU, in sostanza un tributo uguale alla vecchia tassa rifiuti, e potranno essere versate con le varie modalità di versamento già attivate negli anni scorsi, l’ultima rata attiverà a pieno regime la TARES con la maggiorazione che andrà allo Stato. Per l’ultima rata legata all’aumento di 30 centesimi, verrà studiato un modello di pagamento particolare.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it