Tares: nessuna sanzione per i bollettini in ritardo

Il sottosegretario all’Economia On. Baretta ha chiarito, in un question time in Commissione Finanze alla Camera, che non saranno applicate sanzioni ai contribuenti che versarenno in ritardo la Tares perché non hanno ricevuto o non riceveranno in tempo utile il bollettino o il modello F24 del saldo 2013. Si ricorda che la scadenza è fissata per il 24 gennaio 2014.

 


Partecipa alla discussione sul forum.