TARES con F24


Dal 27 maggio è possibile pagare la TARES con F24 presso gli sportelli degli intermediari (banche, Poste e agenti della riscossione), o avvalendosi dei servizi di home-banking e remote-banking, oppure utilizzando i servizi online a disposizione sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline). La risoluzione 37/2013 ha istituito gli appositi codici tributo. Per evitare che in fase di adeguamento dei sistemi informativi di banche, poste e agenti della riscossione si possano verificare delle criticità legate ai differenti tempi di allineamento tecnico, i contribuenti che utilizzano il modello F24 devono barrare, fino al 30 giugno 2013, la casella “Acc” presente nella sezione “Imu e altri tributi locali” del modello.


Partecipa alla discussione sul forum.