Studi professionali: si agli ammortizzatori sociali

Sì agli ammortizzatori sociali in deroga negli studi professionali. Il Consiglio di stato, infatti, ha accolto il ricorso in appello di Confprofessioni ritenendo fondato il rischio di discriminazione dei professionisti, oggi esclusi perché non qualificati come imprese (ordinanza n. 1108/2015). 


Partecipa alla discussione sul forum.