STUDI DI SETTORE: novità per i contribuenti con più attività

Semplificazioni in vista per gli studi di settore dei contribuenti con più attività. Il decreto attuativo è del 11 febbraio 2008, in G.U. del 6 marzo 2008; l’art. 3 stabilisce che, per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2007, “i risultati degli studi non possono essere usati per accertamenti nei confronti di soggetti con più attività soggette a studi di settore diversi, se l’importo complessivo dei ricavi dichiarati relativi alle attività non rientranti tra quelle prese in considerazione dallo studio prevalente supera il 20% dei ricavi totali”. Sono così “declassati” gli studi a semplici indicatori utili a selezionare i soggetti da sottoporre a controlli ordinari.


Partecipa alla discussione sul forum.