Studi di settore: le novità in tema di sanzioni


Altra novità riguardante gli studi di settore riguarda le sanzioni applicabili dopo le modifiche apportate dal Dl n. 158/2015. L’Agenzia ricorda che a far data 1° gennaio 2016, con efficacia retroattiva in applicazione del principio del “favor rei”, le violazioni formali in materia di compilazione del modello studi di settore comportano una sanzione che va da 250 a 2.000 euro; per l’omessa presentazione degli studi di settore la sanzione è pari a 2.000 euro se il contribuente non provvede a tale adempimento anche a seguito dell’invito da parte dell’Ufficio.


Partecipa alla discussione sul forum.