Studi di settore: l’abolizione di Gerico per i professionisti


L’abolizione degli studi di settore per i professionisti, annunciata dal viceministro all’Economia Luigi Casero, porterà ad una serie di semplificazioni degli adempimenti dichiarativi e delle procedure adottate negli studi professionali per poter fruire delle informazioni richieste dai vari modelli. La predisposizione dei singoli studi di settore da allegare al modello Unico richiede interventi che non si limitano all’evidenza dei dati contabili, ma che esigono informazioni extra contabili di tipo analitico e strutturale, spesso non facili da reperire. In questo senso saranno in particolar modo sollevati i professionisti che determinano la funzione compenso sulla base del numero degli incarichi. Si tratta di commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati, ingegneri, architetti, revisori, geometri, notai, agronomi, periti industriali e geologi.


Partecipa alla discussione sul forum.